Traduttore: R. Troqe
Editore: Interlinea
Anno edizione: 2007
In commercio dal: 19 giugno 2007
Pagine: 134 p., Brossura
  • EAN: 9788882125905
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Descrizione
Un viaggio in Irlanda s'intreccia con flashback che illuminano il passato dei protagonisti: Andrea, orfana argentina cresciuta tra sofferenza e ospedali psichiatrici, ed Eric, nel quale lei incontra la normalità e una ragione per non gettare via la vita. Passo dopo passo si Scopre il perché di quel viaggio e delle scelte dei due personaggi, seguendo il ritmo appassionante di questo romanzo di dolori e sentimenti raccontato con rara delicatezza. Elvira Dones, albanese d'origine, è scrittrice, giornalista, autrice di sceneggiature e documentari tv; divide la sua attività tra la Svizzera e gli Stati Uniti, dove attualmente risiede.

€ 10,20

€ 12,00

Risparmi € 1,80 (15%)

Venduto e spedito da IBS

10 punti Premium

Disponibile in 2 settimane

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Daria Barcheri

    29/12/2013 20:35:39

    Con questa fatica letteraria Elvira Dones ci conduce alla scoperta di quattro storie intrecciate tra loro i cui protagonisti vengono da Paesi diversi. Andrea ci porta in Argentina al tempo della dittatura e dalle sue parole e dalla sue ossessioni cogliamo tutta la tragicità dell'essere rimasta orfana in tenera età e di essere emigrata in Svizzera per dimenticare un passato così doloroso. Un passato che, malgrado la lontananza, sembra impossibile cancellare definitivamente. Erick, marito di Andrea, che l'amerà con una determinazione ed una forza straordinaria, scegliendo di rimanerle accanto anche nei momenti più drammatici della sua esistenza. Dominique, la madre di Erick, una scenografa nota in tutta Europa, che dopo un breve soggiorno in Austria per i motivi che ora non si possono svelare, sceglie invece di lottare con determinazione e rimanere in Svizzera, anche dopo un lutto che cambierà definitivamente la propria vita. Natasha, amica di Andrea, è di origine albanese ed è una donna che sceglie invece l'America del Nord per cercare di dimenticare il grande amore della sua vita, un amore che ha vissuto in modo assolutizzante e per il quale ha sacrificato la sua famiglia d'origine. Tutto questo ci viene raccontato dalla Dones partendo da un paesaggio irlandese che ha dell'incantevole. La scrittrice gioca così con flashbacks, immagini e ricordi, finché il lettore si sente travolto da queste storie d'amore che hanno dell'incredibile e arriva a "respirare con gli stessi polmoni dei protagonisti". Che altro aggiungere se non che, ancora una volta, Elvira Dones è riuscita a stupirci con le sue straordinarie capacità prosastiche, capacità che si concretizzano in immagini e descrizioni che hanno del poetico. Recensione di Daria Barcheri

  • User Icon

    Marta

    10/04/2010 15:16:45

    Un libro che ho letto tutto di un fiato, molto toccante e profondo: a volte fa sognare, a volte fa pensare, altre piangere. Piuttosto triste, ma bello.

Scrivi una recensione