Marlene e Leni. Seduzione, cinema e politica - Gian Enrico Rusconi - copertina
Salvato in 13 liste dei desideri
disponibile in 5 gg lavorativi disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Marlene e Leni. Seduzione, cinema e politica
15,20 € 16,00 €
;
LIBRO
Dettagli Mostra info
Marlene e Leni. Seduzione, cinema e politica 150 punti Effe Venditore: IBS
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
15,20 € Spedizione gratuita
Disponibile in 5 gg lavorativi Disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
ibs
8,64 € Spedizione gratuita
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Usato
Multiservices
15,20 € + 5,50 € Spedizione
Disponibile in 10 gg lavorativi Disponibile in 10 gg lavorativi
Info
Nuovo
Libreria Bortoloso
16,00 € + 5,49 € Spedizione
Disponibile in 5 gg lavorativi Disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
Binario nove e 3/4
11,00 € + 4,90 € Spedizione
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Usato Usato - In buone condizioni
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
15,20 € Spedizione gratuita
Disponibile in 5 gg lavorativi Disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
Multiservices
15,20 € + 5,50 € Spedizione
Disponibile in 10 gg lavorativi Disponibile in 10 gg lavorativi
Info
Nuovo
Libreria Bortoloso
16,00 € + 5,49 € Spedizione
Disponibile in 5 gg lavorativi Disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
8,64 € Spedizione gratuita
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Usato
Binario nove e 3/4
11,00 € + 4,90 € Spedizione
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Usato Usato - In buone condizioni
Chiudi

Tutti i formati ed edizioni

Chiudi
Marlene e Leni. Seduzione, cinema e politica - Gian Enrico Rusconi - copertina
Chiudi

Prenota e ritira

Verifica la disponibilità e ritira il tuo prodotto nel Negozio più vicino. Scopri il servizio

Chiudi

Riepilogo della prenotazione

Marlene e Leni. Seduzione, cinema e politica Gian Enrico Rusconi
€ 16,00
Ritirabile presso:
Inserisci i dati

Importante
  • La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
  • Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l’elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio Ufirst.
  • Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l’articolo verrà rimesso in vendita)
  • Al momento dell’acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio.
Chiudi

Grazie!
Richiesta inoltrata al negozio

Chiudi

Descrizione

Marlene Dietrich e Leni Riefenstahl sono state due icone del cinema del loro tempo, dalla Germania di Weimar all'America di Hollywood. Interpretando a modo loro "la donna nuova" hanno incarnato due differenti tipi di erotismo e di seduzione, mettendoli in scena sullo schermo, come attrice e cantante Marlene, come regista Leni. I loro destini speculari, incrociati e opposti attraversano un periodo cruciale della storia. Marlene, dopo il successo de "L'angelo azzurro", si trasferisce presto in America diventando una diva internazionale. Leni invece in Germania mette la sua straordinaria creatività registica al servizio del nazionalsocialismo (Il trionfo della volontà, Olympia) e alla seduzione di massa esercitata dal suo Führer. Con lo scoppio della guerra la Dietrich, antinazista dichiarata, usa la sua arte a favore della truppa combattente, ritornando nella sua Berlino in divisa americana. La Riefenstahl, invece, in nome della "apoliticità" dell'arte continua a inseguire i suoi modelli di estetica cinematografica. Ricostruirne, come fa Gian Enrico Rusconi in questo libro, i percorsi biografici consente di scoprire le molte espressioni del loro erotismo. Ironico e tenero ma anche sfacciato quello di Marlene; distaccato, estetizzante, opportunistico quello di Leni che come regista non perde mai di vista la sua performance professionale. Il saggio così getta luce sull'altra faccia, apparentemente "minore", della cultura del Novecento tedesco, e non solo.
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

2013
8 maggio 2013
204 p., Brossura
9788807111273

Valutazioni e recensioni

4,5/5
Recensioni: 5/5
(2)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(1)
4
(1)
3
(0)
2
(0)
1
(0)
aurelio
Recensioni: 4/5

Interessante, anche se il personaggio di Leni Riefenstahl avrebbe meritato più spazio, poiché nel saggio non si fa praticamente menzione né delle sue relazioni amorose, né, soprattutto, del modo in cui riuscì a destreggiarsi alla fine della guerra.

Leggi di più Leggi di meno
Romolo Ricapito
Recensioni: 5/5

n "Marlene e Leni-Seduzione, Cinema e Politica", Gian Enrico Rusconi compie un'analisi comparata su due miti del cinema tedesco, europeo e mondiale: Marlene Dietrich e Leni Riefenstahl. Le due donne erano tutte e due berlinesi, coetanee (la Dietrich nata nel 1901, Leni del 1902) e appartenenti allo stesso ambiente piccolo- borghese. Esse frequentarono dunque gli stessi habitat e le stesse amicizie , ma come due rette parallele non si incontrarono mai, o quasi. La copertina del volume documenta uno dei loro rari incontri , avvenuto durante una festa, prima del grande successo che le avrebbe ambedue premiate . Le due dive non si stimavano: Marlene chiamava Leni "la Nazista", mentre Leni "rispettava a distanza" la rivale, perché ella era adorata da Hitler , anche se il Fuhrer non sopportava che il regista Von Stenberg e Hollywood avessero trasformato la grande attrice, rappresentante della Germania nel mondo, in una "puttana". "Puttana" è anche la definizione che Marlene dà dei suoi personaggi, fatta a posteriori: essi non la rappresentavano epperò tramite l'interpretazione di donne avventuriere, sciantose e spie, la Dietrich conquistò il mondo, avido di trasgressione. Rusconi pare affascinato dalla personalità e dal talento della Riefenstahl, ma cerca in tutti i modi di castigare questa sua ammirazione denigrando la regista e incolpandola della sua adesione, formale o sostanziale, al nazionalsocialismo. Ideologia dalla quale Leni nel dopoguerra si distanziò, secondo Rusconi riscrivendo la propria biografia , al fine di edulcorarla. Leni incontò Hitler varie volte: egli la stimava come regista e - secondo la stessa Riefenstahl - la desiderava come donna. Ma troppo preso dai suoi impegni, mantenne con lei rapporti distaccati. La regista avrebbe , a suo dire, cercato di dissuadere il suo mentore riguardo posizioni politicamente troppo rigide, battendosi a favore dei deboli o addirittura degli ebrei. Ma Rusconi non le crede .

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

4,5/5
Recensioni: 5/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(1)
4
(1)
3
(0)
2
(0)
1
(0)

Conosci l'autore

Gian Enrico Rusconi

Gian Enrico Rusconi è professore emerito di Scienza politica presso l’Università di Torino, fellow del Wissenschaftskolleg di Berlino e nel 1997 ha vinto la Goethe-Medaille, assegnata dai Goethe-Institute tedeschi agli studiosi stranieri che hanno contribuito all’arricchimento dei rapporti tra la cultura tedesca e l’estero. Tra le sue opere ricordiamo: La crisi di Weimar (Einaudi, 1977); L’eredità di Weimar (Donzelli, 1999); e tra i titoli più recenti: Germania Italia Europa (Einaudi, 2003), Non abusare di Dio. Per un’etica laica (Rizzoli, 2007), L’azzardo del 1915. Come l’Italia decide la sua guerra (il Mulino, 2009), Berlino. La reinvenzione della Germania (Laterza, 2009), Cavour e Bismarck. Due leader fra liberalismo...

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore