La maschera d'argento. Magisterium. Vol. 4

Holly Black,Cassandra Clare

Traduttore: S. A. Cresti
Editore: Mondadori
Collana: I Grandi
Anno edizione: 2017
In commercio dal: 21/11/2017
Pagine: 238 p., Rilegato
  • EAN: 9788804683384

Età di lettura: Da 12 anni

69° nella classifica Bestseller di IBS Libri - Bambini e ragazzi - Narrativa e storie vere - Fantasy e realismo magico

Disponibile anche in altri formati:

€ 14,45

€ 17,00

Risparmi € 2,55 (15%)

Venduto e spedito da IBS

14 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Alessandro

    29/11/2017 22:47:49

    Devo dire di essere stato un po’ deluso da questo libro. Mi è piaciuto. La trama è abbastanza intrigante. E, come i primi tre, nonostante sia breve il tempo della narrazione è ben scandito, dando vita a una trama piena e articolata, che scorre in fretta senza però correre. Si può leggere facilmente in meno di un giorno. Però non è altezza dei primi capitoli della saga. Poteva essere sviluppato meglio. La prospettiva di un legame più profondo tra Call e Constantine, a volte accennato in certi momenti della saga, e magari una rivalutazione di quest’ultimo, sono sfumate nell’aria. La storia d’amore presente nel libro è fiacca e per nulla coinvolgente. E soprattutto il rapporto tra Anastasia e Call, che avrebbe potuto essere uno dei punti focali di questo libro, si è rivelato una vera delusione. Inoltre lo scontro finale è stato troppo veloce e superficiale. Per fortuna non è il capitolo conclusivo. Ciò nonostante rimane un bel libro, sebbene tra i suoi alti e bassi. Sicuramente da leggere Alex, che già dal secondo libro non mi convinceva, è un cattivo della peggior specie. Non solo crudele e spregevole ma anche geloso, vuole a tutti i costi ciò che non è suo, tanto da sembrare patetico in certi momenti. Ma è inutile: sebbene non lo voglia solo Call può rivendicare l’oscuro trono di Constantine. Pur mantenendo il suo ruolo di protagonista secondario e alcune delle sue caratteristiche iniziali, il personaggio di Jasper o per meglio dire la considerazione che il lettore ha di lui è cambiata moltissimo rispetto all’Anno di Ferro, mettendolo sotto una luce decisamente positiva. Questa edizione purtroppo presenta diversi errori di stampa. Non sono moltissimi e non impediscono la lettura. Tuttavia sono comunque fastidiosi.

Scrivi una recensione