McLuhan non abita più qui. I nuovi scenari della comunicazione nell'era della costante attenzione parziale

Alberto Contri

Anno edizione: 2017
In commercio dal: 2 febbraio 2017
Pagine: 246 p., Brossura
  • EAN: 9788833928258
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Descrizione
«Alberto Contri si rivolge con passione al cittadino che dorme (purtroppo) in ciascuno di noi». - Derrick de Kerchkove

È trascorso mezzo secolo da quando Marshall McLuhan formulò la frase celeberrima "Il medium è il messaggio". Era il momento aureo della comunicazione "da uno a tutti". Non è più così. Adesso "la gente è il messaggio". L'interattività del web - la possibilità degli utenti di dialogare con l'emittente - ha inaugurato l'era della comunicazione "da tutti a tutti", dove regna una dinamica da reazione nucleare, ossia atomi che sollecitano altri atomi, che ne sollecitano altri ancora, fino a sprigionare un'enorme energia. Una rivoluzione dai numeri impressionanti: in meno di cinquant'anni si è passati da pochi canali radiofonici e televisivi al miliardo di siti Internet di oggi. Alberto Contri osserva i rischi che comportano i new media, a cominciare dal prevalere della costante attenzione parziale, effetto patologico del sovraccarico di compiti a cui l'ipervirtualità e la connessione permanente sottopongono il nostro cervello, non strutturato per il multitasking. Dà spazio a ogni aspetto della comunicazione attuale, dalla fine del generalismo ai nuovi modi di fare pubblicità e business, dalla centralità del fattore-tempo alle implicazioni comportamentali, attingendo a una vasta documentazione e alle proprie ricchissime esperienze.

€ 16,50

€ 22,00

Risparmi € 5,50 (25%)

Venduto e spedito da IBS

17 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 
Indice

Prefazione di Derrick de Kerckhove

McLuhan non abita più qui?

Introduzione Come le zanzare d'inverno

I. Una molla lunga migliaia di anni

II. Anekantavada e driver della nuova era

III. Il tempo è uscito dai cardini

IV. I fatali errori del sistema pubblicitario

V. La lezione di Chris Anderson

VI. Rendite di posizione e resistenza al cambiamento

VII. Il mistero della moda

VIII. L'importanza dei segnali mobili

IX. Che cosa c'entra l'entropia?

X. La costante attenzione parziale

XI. La comunicazione virale

XII. Il nuovo paradigma messo alla prova

XIII. Branded entertainment

XIV. Back-to-basics

XV. Universitari multitasking

XVI. Una moderna illusione paranoide (e qualche rimedio)

XVII. Anche la musica soffre

XVIII. Tv e responsabilità sociale

XIX. Capire il futuro

XX. Il bello, il giusto, il vero nel mestiere del comunicare

XXI. Il sociale irrompe nella pubblicità

XXII. Il nuovo corso di Pubblicità Progresso

XXIII. Nuove tendenze nella comunicazione sociale

XXIII. Nuove tendenze nella comunicazione sociale

XXIV. Il cambio di paradigma

XXV. Appendice
Avessi quarant'anni adesso, quanto mi divertirei ancora!
Intervista a cura di Annamaria Barbato Ricci

XXVI. Riferimenti bibliografici

Glossario della pubblicità interattiva

Indice dei nomi