Categorie
Editore: Mondadori
Edizione: 11
Anno edizione: 2000
Formato: Tascabile
  • EAN: 9788804480396
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:

€ 5,70

€ 6,71

Risparmi € 1,01 (15%)

Venduto e spedito da IBS

6 punti Premium

Attualmente non disponibile Inserisci la tua email
ti avviseremo quando sarà disponibile

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    marino

    13/05/2005 10.17.24

    Buzzati resta, secondo me, uno dei maestri inarrivabili della letteratura contemporanea e dicendo questo, naturalmente, non scopro niente di nuovo. In questa raccolta di racconti, riesce a mettere addosso al lettore una sorta di inquietudine indescrivibile...Il suo alternare favole vere e proprie a momenti di pura angoscia, ci fa vivere in una atmosfera da crisi depressiva la lettura di questi incredibili racconti, a volte brevissimi, che testimoniano la sua più che unica abilità di riuscire a imprigionare il lettore anche con pochissime righe. IMPERDIBILE!!!

  • User Icon

    Alessandro

    07/01/2005 11.48.08

    Il "re" del racconto: nessuno come Buzzati è stato padrone e maestro in Italia di tale difficilissima arte. Per non parlare dei suoi articoli al Corriere della Sera.

  • User Icon

    Fiona Strabaci

    07/06/2004 20.00.50

    Che in vita Buzzati sia stato un autore e un giornalista di grande successo (le sue opere hanno venduto moltissimo in tutto il mondo) è fuori dubbio; che sia considerato uno tra i più significativi scrittori italiani è acquisizione recente. Dino Buzzati muore a Milano nel 1972 a 66 anni; la sua opera è rimasta in vita e ne ha sancito il valore letterario a discapito di tutti quei critici che la ritennero una copia superficiale di quella di un ben noto scrittore boemo. "Da quando ho cominciato a scrivere, Kafka è stato la mia croce" ebbe modo di dire pochi anni prima della sua morte. A poco valse il riconoscimento della critica francese che gli dedicò -primo scrittore italiano- dei Cahiers. Oltre che di famosi romanzi, non si può non menzionare "Il deserto dei tartari", Dino Buzzati è autore anche di numerosi racconti, molti bellissimi, che ci regalano situazioni e atmosfere senza tempo. Il racconto era infatti per Buzzati la "forma d'espressione preferita" quella alla quale dava i connotati di "breve e agile", un modo di creare in poche righe un intero mondo. Allo stesso tempo era però anche il modo migliore di "divertire e commuovere" il lettore senza stancarlo. Ci troviamo perciò dinanzi a una grande varietà di temi e a situazioni che oscillano tra il reale e il fantastico anche se spesso una linea netta di demarcazione tra questi diversi piani non si trova proprio, tanto che avvenimenti reali possono tramutarsi senza discrepanze stilistiche e logiche in situazioni irreali e immaginarie. Quello che stupisce nel mondo fantastico ideato dallo scrittore è l'assoluta naturalezza di ogni gesto quotidiano: proprio in un mondo in cui tutto ci pare assurdo possiamo ritrovare le contraddizioni più reali dell'uomo, le sue manie, i drammi che sfociano nella solitudine. E' così che Buzzati ci porta senza accorgercene a riflettere sulla condizione umana. Se vogliamo entrare poi più nel dettaglio possiamo notare la presenza quasi immancabile di un avvenimento negativo che stravolge le condizioni iniziali: i personaggi si

  • User Icon

    FABIO SCARNATI ( CS )

    18/01/2004 14.49.42

    Sono qui riuniti i suoi più bei racconti.Un libro che offre un chiaro esempio dell'arte di Buzzati e della sua suprema grandezza.

Vedi tutte le 4 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione