Categorie

Collana: La memoria
Anno edizione: 2015
Pagine: 260 p. , Brossura
  • EAN: 9788838933431
Usato su Libraccio.it € 5,40

«Ci sono editori cui la grandezza dei propri autori fa ombra, e allenatori infastiditi dalla bravura dei loro campioni. Elvira desiderava che ciascuno dei suoi ospiti desse il meglio di sé e ne fosse ripagato». Adriano Sofri

«I fiori blu di Elvira Sellerio» furono definiti anni fa i libri della «Memoria» la collana che raggiunge oggi il traguardo del numero 1.000. Nell’autunno del 1979 nasceva la collana «La memoria». Tante volte Elvira Sellerio ha raccontato le fasi iniziali, i tentativi di trovare il formato ideale piegando e ripiegando un foglio di carta, la grafica ideata da Enzo Sellerio, la scelta dei titoli, il contributo di Leonardo Sciascia. Ma è stata soprattutto e sopra tutti «La memoria» di Elvira Sellerio: inimmaginabile arrivare a questo numero senza la sua vocazione editoriale accompagnata da intuito e tenacia. In poco meno di 36 anni la collezione dei libri blu, come vengono spesso chiamati, ha raggiunto il n. 1.000, un traguardo davvero prodigioso se si pensa agli scrittori che sono stati tratti dall’oblio, all’originalità e al coraggio delle nuove proposte. Perché questo è stato ed è «La memoria»: anticipatrice di nuove idee, dai gialli sdoganati dal ruolo di letteratura minore, ai classici del mondo antico, ai resoconti della Conquista spagnola, ai romanzi della Russia anni Ottanta, ai pamphlet che hanno la forza del romanzo, ai mémoires. Scelte mai ovvie, spesso controcorrente, lontane dalle mode, che anzi sono diventate modelli. Per questo numero 1.000 sono stati chiamati 23 scrittori del catalogo Sellerio, quelli con cui Elvira Sellerio ha lavorato con più continuità e intesa, che hanno condiviso scelte editoriali, gusti letterari, amicizia. Ne è nato un ritratto della persona e dell’editrice. C’è una parola che ritorna insistente in tutti gli scritti ed è la parola conversazione: al telefono o in casa editrice, Elvira Sellerio amava condividere storie e libri, le piaceva conversare; curiosa, attenta, ironica, inafferrabile. E generosa. Da queste conversazioni scaturivano idee e progetti che gli autori di questo libro raccontano.

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Il libraio di Novara

    17/09/2015 17.40.54

    Il libro è una raccolta di scritti redatto ciascuno da un autore con cui la vera protagonista del libro ha avuto a che fare nel corso della propria lunga ed intensa vita professionale.

  • User Icon

    giorgio g

    10/06/2015 09.16.14

    I libri della Casa Editrice Sellerio mi sono sempre piaciuti: la scelta degli autori innanzitutto e poi la scelta delle raffinate copertine e la qualità della carta, tutte segno di una cura meticolosa e di un amore per il proprio mestiere. Ma, forse più di ogni cosa hanno contato la città e la regione da cui i libri provenivano, lontane dai grandi centri dell'editoria, ma così vive e culturalmente vivaci: non a caso molti tra i grandi scrittori degli ultimi due secoli provengono dalla Sicilia. Per queste ragioni ho preso in mano questo ricordo tributato ad Elvira Sellerio dai suoi amici. Nel procedere della lettura mi rendevo sempre più conto del tributo di affetti che essi le hanno voluto fare. Ed è certo che Ella ha lasciato un incancellabile ricordo di sé: una vita degna di essere vissuta.

  • User Icon

    claudio

    28/05/2015 15.11.48

    Un libro alla memoria di Elvira Sellerio, fondatrice dell'omonima casa editrice in occasione dell'uscita del n. 1000 della collana "La memoria". Scrittori, giornalisti, professori universitari la ricordano in molti piccoli interventi. Veramente interessante.

Scrivi una recensione