Categorie

Luigi Anolli

Editore: Il Mulino
Collana: Farsi un'idea
Anno edizione: 2003
Pagine: 135 p. , Brossura
  • EAN: 9788815090959

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Fausto Intilla (Inventore-divulgatore scientifico)

    28/07/2006 18.35.07

    Dal cavallo di Troia alla mela di Eva, al naso di Pinocchio, la menzogna, elogiata o esecrata, vituperata o difesa, è sempre stata parte integrante della nostra vita sociale. Essa ci costringe a confrontarci con la verità e la fiducia, con la libertà e la credibilità nella relazione con l'altro e con noi stessi. Ma allora mentire è un fatto naturale? E perché lo facciamo? Questo libro è una sintesi aggiornata delle conoscenze in materia, maturate nell'ambito della psicologia scientifica. Dopo una panoramica sulle varie tipologie di menzogne - egoistiche o altruistiche, pianificate o estemporanee, ad alto o basso rischio - e dopo uno sguardo a quanto accade nel mondo animale, l'autore esplora i modi con cui si fabbrica e si comunica la menzogna, ma anche quelli con cui la si smaschera e la si scopre. Chiudono il libro alcune considerazioni sulle menzogne nei campi della scienza, della pubblicità e del potere politico.

  • User Icon

    Leandro Mallamaci

    24/10/2003 10.44.05

    Contenuti superficiali e banali. Metodo scientifico approssimativo. Lettura inutile. Leandro Mallamaci - Pediatra

  • User Icon

    pierluigi rovagnati

    07/06/2003 18.18.09

    Sono poche pagine che rappresentano una specie di trattato filosofico su ovvietà e banalità. Sconsiglio vivamente la lettura.

Scrivi una recensione