Il messaggio del rinnegato

The Redhead and the Cowboy

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Titolo originale: The Redhead and the Cowboy
Regia: Leslie Fenton
Paese: Stati Uniti
Anno: 1951
Supporto: DVD
Salvato in 1 lista dei desideri

€ 12,99

Punti Premium: 13

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (3 offerte da 11,89 €)

Coinvolto negli ultimi sussulti della guerra civile americana, Gil, un ignaro cowboy viene ingiustamente accusato di aver ucciso un messaggero confederato. Aiutato dal maggiore Jeffers del controspionaggio unionista che si spaccia per mercante di bestiame, riesce a scoprire una banda di razziatori comandata da Martinez, un ex colonnello dell’esercito.
  • Film in bianco e nero
  • Produzione: Western Classic Movies, 2018
  • Distribuzione: A & R Productions
  • Durata: 79 min
  • Lingua audio: Inglese
  • Lingua sottotitoli: No
  • Formato Schermo: 4:3 1.33:1
  • Leslie Fenton Cover

    "Attore e regista inglese. Trasferitosi negli Stati Uniti ancora bambino, inizia una solida carriera di caratterista nella Hollywood degli anni '20 e '30 (Nemico pubblico, 1931, di W. Wellman; Lady Killer, 1933, di R. Del Ruth; La città dei ragazzi, 1938, di N. Taurog). Nel 1932 sposa l'attrice A. Dvorak. Dedicatosi alla regia, si segnala per alcune commedie (Perdonate il mio passato, 1945, con F. MacMurray, che sfrutta gli equivoci legati a due fratelli gemelli; La strada della felicità, 1948, di cui firma un episodio accanto ai più quotati K. Vidor, J. Huston e G. Stevens), il drammatico Saigon (1948), con il duo A. Ladd-V. Lake, e il western I cavalieri dell'onore (1949)." Approfondisci
  • Glenn Ford Cover

    Nome d'arte di Gwyllyn Samuel Newton F., attore statunitense di origine canadese. Recita in teatro in California e a Broadway, poi debutta nel cinema poco prima dell'entrata in guerra, segnalandosi in alcune pellicole drammatiche come Seduzione (1940) di C. Vidor e Così finisce la nostra notte (1941) di J. Cromwell. Nel 1946 viene scelto ancora da Vidor per formare un triangolo di odio e seduzione con la splendida R. Hayworth e G. MacReady in Gilda, film di culto che lancia la diva nell'immaginario erotico collettivo e F. nel ruolo di «duro», ma con un innato fondo di tenerezza e simpatia. Da questo momento la sua fama di attore non conosce declino, grazie alla padronanza di differenti registri espressivi che gli consente di interpretare i ruoli e i generi più svariati. Nel celebre noir di... Approfondisci
  • Edmond O'Brien Cover

    "Attore statunitense. Allievo di O. Welles, alterna una saltuaria attività teatrale e radiofonica a numerose interpretazioni cinematografiche, dando le prove migliori in parti di carattere (Notre Dame, 1939, di W. Dieterle; I gangsters, 1946, di R. Siodmak; La contessa scalza, 1954, di J.L. Mankiewicz, Oscar come attore non protagonista, Sette giorni a maggio, 1964, di J. Frankenheimer)." Approfondisci
  • Rhonda Fleming Cover

    Nome d'arte di Marilyn Louis, attrice statunitense. Dopo aver seguito corsi di danza e recitazione, esordisce nel cinema in una parte secondaria in Io ti salverò (1945) di A. Hitchcock. Non è ancora protagonista ma interpreta sempre ruoli aggressivi e seducenti nei classici noir La scala a chiocciola (1946) di R. Siodmak e Le catene della colpa (1947) di J. Tourneur. Coinvolta a fianco del futuro presidente americano R. Reagan in alcune pellicole di genere come il western L'assedio di Fort Point (1951) e i film d'avventura Il talismano della Cina (1951) e Il giustiziere dei Tropici (1953), tutti di L.R. Foster, offre alcune delle sue prove più efficaci in due film di A. Dwan: La jungla dei temerari (1955), in cui è un'avventuriera contesa dai due protagonisti (tra cui ancora R. Reagan, qui... Approfondisci
Note legali