Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

copertina

Mio figlio ha paura della matematica

Rosetta Zan

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Editore: Giunti EDU
Collana: Genitori e figli
Anno edizione: 2021
In commercio dal: 16 giugno 2021
Pagine: 128 p., Brossura
  • EAN: 9788809895409

€ 11,40

In uscita da: 16 giugno 2021

Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

La Matematica è considerata da molti una materia "fredda", disumana, che non tiene conto dei sentimenti delle persone, eppure è quella che scatena le emozioni più forti, in genere negative: noia, ansia, paura, addirittura terrore, ma anche rabbia e perfino odio. È innegabile che questa disciplina implichi contenuti complessi e abilità di astrazione che possono far emergere delle difficoltà nel processo di apprendimento. Infatti, le paure che un allievo ha (di sbagliare, di non riuscire, di prendere un brutto voto...) diventano paura della matematica con il ripetersi di esperienze frustranti e di fallimenti. Così si genera un circolo vizioso: più hai paura di sbagliare, più sbagli, più hai paura. Ciò finisce per determinare un vero e proprio rifiuto per questa disciplina. Questo volume aiuta i genitori a comprendere quali sono le origini della paura e suggerisce loro come aiutare i propri figli ad avere un atteggiamento diverso, a vivere lo studio della Matematica non come un momento carico di ansia e frustrazione, ma come un'esperienza che può essere produttiva e anche piacevole. A tal fine sono forniti suggerimenti per far emergere il significato di ciò che si sta facendo apparentemente lontano dalla quotidianità; per educare al problem solving, cioè ad affrontare i problemi andando alla ricerca del senso prima che della soluzione; per insegnare a gestire i fattori emozionali (ansia, frustrazione, paura di non essere all'altezza) che possono ostacolare lo studio della Matematica e "bloccare" i ragazzi durante le interrogazioni, le verifiche e gli esami.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Note legali