Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Recensioni I miserabili. Ediz. integrale

  • User Icon
    03/02/2021 14:19:35

    Letto tanti anni fa da solerte studentessa, l'ho riletto con piacere poco tempo fa, durante lunghe giornate invernali. Un capolavoro della letteratura europea e mondiale, il romanzo del riscatto, della voce data a chi non ha voce. Personaggi indimenticabili e ben tratteggiati,bella anche la lettura in testo originale per chi può.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    14/10/2018 13:06:36

    Classico senza tempo. Jean Valjean personaggio meraviglioso come anche tutti gli altri. Bellissimo. Buona anche la traduzione.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    19/09/2018 21:22:43

    Ma che meraviglia, che avventura questo romanzo: per i suoi protagonisti,in perpetua lotta con loro stessi, pure quando contro gli altri; per il suo autore, ovviamente, e modestamente anche per l'ambizioso ed avido lettore. L'ho amato tanto, malgrado - nonostante - forse anche un po' grazie la lunghezza estenuante e la lentezza delle numerose digressioni; mi sono scoperta a tratti furiosa ed a tratti divertita, poi stanca e combattuta ed ancora indignata e sconfitta. Un po' vergognosa -infine- ammetto di aver stoicamente sopportato la lettura delle pagine prettamente storiche (tante? troppe?) solo grazie la sagace e frizzante capacità di Hugo di rendere vivi eventi, date e nomi che sui libri di scuola sono spesso solo dei semplici caratteri stampati. E' un libro che non può non risvegliare domande tra filosofia ed etica, non sa lasciare indifferenti all'interrogativo più grande : "Ma io -al posto suo- avrei davvero agito così? Quanto forte può essere la voce della mia coscienza? E nel campo infinito, tra giusto e sbagliato... io dove mi siedo?"

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    18/04/2017 11:38:51

    Questa edizione curata da Riccardo Reim è semplicemente epica: la religiosità civile della prosa di Hugo è tradotta con suggestione e realismo senza eguali. Consigliatissima!

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    15/07/2015 21:35:28

    Un immenso affresco sulla commedia umana, straordinariamente ricco denso e dotto come la Commedia, capace di trasmettere amore e sdegno esattamente come la Commedia.- Una trama studiata da un ingegnere del cuore umano rivestita da una enorme tela fatta dei sentimenti più nobili e più sordidi dell'uomo.- leggerlo ma soprattutto rileggerlo e digerirlo ti cambia la vita, nel profondo.- Se poi il lettore contemporaneo non ha tempo per queste architetture complesse e per le molte divagazioni che lo perdono... allora lo inviamo subito alla versione audiolibri letta dalla magnifica voce di Moro Silo, vero Principe delle voci narranti.- Grazie Victor, la tua esistenza tormentata, il tuo lungo esilio, il tuo appartarti dai molti arrivati, dal potere, ci ha reso questo dono immortale.-

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    22/02/2015 11:26:51

    Ho appena finito di leggere I Miserabili... e non trovo le parole per esprimere un giudizio... mi limito a dare un voto: 10 e lode! Il più bel libro da me letto finora, letto dopo Guerra e Pace che pure mi ha impressionato: bellissimo!

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    05/07/2014 20:18:56

    Veramente bellissimo!!! Anche se le ultime 200 pagine sono state un pochino più pesanti da leggere, e poi non mi sono piaciute quelle pagine in cui l'autore faceva delle piccole digressioni su altri argomenti. Però è sicuramente un romanzo che merita di essere letto, mi è piaciuto molto!

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    26/03/2014 00:38:28

    La più grande differenza fra realtà e fantasia è che la fantasia deve essere credibile. Ecco quello che rispondo a chi pensa che sia una trama inverosimile. È inverosimile non amare questo libro.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    24/02/2014 18:24:56

    Il romanzo più bello che abbia mai letto. Ogni personaggio è caratterizzato minuziosamente e si finisce per invaghirsi letterariamente di uno di loro, in particolare, del buon prete, che nella storia ha un ruolo marginale e determinante al contempo, e di Jean Valjean, personaggio intramontabile di carisma eccezionale e che rappresenta la redenzione nella sua forma più pura. Chiunque abbia mai avuto in programma di leggerlo, non perda altro tempo e colmi la lacuna.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    30/11/2012 14:51:16

    Primo libro che leggo di questo grande autore......consigliato

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    09/11/2012 17:19:08

    Quando il finito entra nel finito, l'uomo si avvicina a Dio. Leggere "I miserabili" di Hugo, infatti, non è una semplice lettura, bensì è un cammino, lento, a tratti anche faticoso, ma che lascia, al termine del "viaggio",con la netta sensazione di avere fatto esperienza dell'Assoluto. Ritengo che poche volte la letteratura ha adempiuto ed adempia questa sua promessa.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    04/10/2012 10:43:08

    Un classico popolare letto sulla metro per andare al lavoro, ma il libro è pesante, per questo ho deciso di passare a un lettore di ebook. La prima parte è troppo pietosa, la seconda inverosimile (come è possibile che in una stanza di parigi si ritrovino valjean, javert, i thenardier e marius?), l'ultima è sdolcinata.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    15/01/2012 15:31:44

    Un libro che lascia senza fiato. Un autentico capolavoro.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    05/09/2011 11:35:34

    Questa è un'opera! Un romanzo che ti trascina con forza nella Francia post rivoluzionaria.. i personaggi sono memorabili, la storia ricchissima di risvolti storici interessanti. Hugo indaga nell'IO LATENTE di ognuno, mettendo a nudo la propria forza, le debolezze, i timori, i sogni e le illusioni. Memorabili le metafore e le citazioni classicheggianti, oltre che il raffinato affresco che ci offre della Francia di quegli anni (Il tutto a mio avviso richiede una minima preparazione sulle vicende della rivoluzione prima di affrontare il romanzo).Lungo, ma non di certo noioso, è un libro che ti lascia dentro qualcosa di ineffabile...e ritorna con il tempo. Vivamente consigliato.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    26/06/2011 11:19:26

    L'ho appena finito... quanto ho pianto! Non dimentichero' mai la figura di Jean Valjean... non dimentichero' mai questo libro..!! Tra i piu' belli, i piu' intensi che io abbia mai letto.. E' un libro che ti cambia la vita.. Anzi,e' un libro che puo' far migliorare la tua vita.. Ed e' per questo che lo consiglio davvero a tutti!! Grazie a Victor Hugo per averci lasciato questo immenso capolavoro..

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    11/03/2010 19:19:48

    il libro che, insieme a 1984 di Orwell, mi ha cambiato la vita. Il contesto storico dell'opera può sembrare troppo lontano dall'età moderna, ma la caratterizzazione dei personaggi è talmente curata che qualsiasi lettore troverebbe qualcosa di sé in uno dei personaggi del romanzo. Assolutamente da leggere.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    22/04/2009 22:56:13

    Romanzo bellissimo,tra i più belli di tutti i tempi,inarrivabili per certi versi le digressioni sull'anima umana del maestro Hugo.Non può mancare in ogni libreria che si rispetti...

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    22/11/2008 18:17:21

    Un romanzo grandioso. Appassionante, nonostante le lungaggini di un'altra epoca (basta saltare qualche pagina ogni tanto). Chiunque l'abbia letto non lo dimentica mai più. Contiene immagini di suggestione letteraria immensa, come la famosa fuga nelle fogne di Parigi; e pagine preziose di un grande pensatore, opinionista diremmo oggi, come quelle ancora attualissime purtroppo contro la pena di morte e contro la prostituzione.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    09/10/2008 11:20:43

    Chi oserebbe attribuire punti a un sommo come Hugo? Il punto di deficit rispetto al massimo è una tirata di orecchie al traduttore, che - chi sa perché - ogni volta che il testo nomina il paese di Braine nelle pagine sulla battaglia di Waterloo e altrove, si ostina a trascriverlo "Braïne", con una bella dieresi sulla i, che in realtà non esiste e per di più altererebbe la pronuncia. Non è un'inezia, come sembrerebbe, ma è segno di scarso rispetto verso l'autore, e anche verso il lettore, e perciò ho sconsigliato questa traduzione a mia nipote italiana. (P.S.: a Braine, una ventina di chilometri da Bruxelles, io ci abito).

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    02/09/2008 19:00:56

    Questo libro mi tenne compagnia durante il militare. E' l'unico libro che mi ha toccato e scosso e lasciato un segno e un grande insegnamento.

    Leggi di più Riduci