Miti e simboli dell'India

Heinrich Zimmer

Traduttore: F. Baldissera
Curatore: J. Campbell
Editore: Adelphi
Collana: Gli Adelphi
Anno edizione: 2018
Formato: Tascabile
Pagine: 262 p., ill. , Brossura
  • EAN: 9788845932649
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Descrizione
«Primeggiò fra le due guerre un meraviglioso presentatore di miti indù in un tedesco semplice e sottile, Heinrich Zimmer ... Zimmer ripropone qui i miti indù per l’ultima volta e ci incanta in modo supremo. Il motivo di tante seduzioni è la sua comprensione dei vari piani di lettura possibili, la coscienza che il mito risponde a qualsiasi momento della storia e infine la certezza che è sempre implicita nel linguaggio del mito una verità metafisica. È causa la presenza di queste premesse che l’esposizione diventa una melodia calma, convincente, giocosa» Elémire Zolla

€ 12,75

€ 15,00

Risparmi € 2,25 (15%)

Venduto e spedito da IBS

13 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

Altri venditori

Mostra tutti (3 offerte da 14,25 €)

 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    franco

    25/04/2018 10:10:18

    L'ho acquistato da consultazione, da leggere di tanto in tanto, contiene una selezioni di miti indiani con loro spiegazione.

  • User Icon

    Alessandro

    20/09/2004 20:42:09

    Perfetto percorso che guida il lettore attraverso i miti e le immagini della vasta India. Zimmer dimostra tutta la sua competenza con un'opera degna di essere letta e riletta. Consiglio di leggerlo con "Immagini e simboli" di Mircea Eliade.

  • User Icon

    petrus

    08/10/2002 14:10:35

    La letteratura sacra dell'India abbonda di episodi carichi di somma ironia, ma addentrarvisi significa rischiare di perdersi, cosa forse salutare e salvifica, in una selva di simboli, di sottili rimandi, di ineffabili sorrisi, di ricordi struggenti. E' un gioco, al quale l'autore, esperto conoscitore di mitologia indiana, dimostra di saper stare conoscendo il fondo insostanziale eppure magicamente efficiente, il continuo gioco di inganno e rivelazione che opera "maya", l'eterna illusione. E, pure, non manca l'effettiva capacità narrativa che coinvolge in una lettura appassionata dei vari miti presi in considerazione. Si tratta di un libro essenziale a chiunque voglia, se non addentrarsi, almeno veder le immagini fondamentali che compongono il variopinto pantheon indiano. Praticamente perfetta l'edizione Adelphi.

Scrivi una recensione