Categorie

Lucia Carli, Giuliana Longo

Anno edizione: 1991
Pagine: 148 p.
  • EAN: 9788833954691

scheda di Roccato, P., L'Indice 1991, n. 6

"Oltre Piaget" potrebbe essere il titolo di questo resoconto degli studi sui processi di conoscenza che la scuola guidata da Barbel Inhelder ha condotto a Ginevra, sulla scia del grande maestro. Scritto in linguaggio strettamente gergale, difficile e specialistico, il libro si pone dal vertice osservativo di chi è interessato allo strutturarsi della ricerca scientifica: non è, quindi, un'introduzione, ma una revisione storico-epistemologica. La ricerca di Piaget è, così, riassunta ponendone in evidenza gli assunti, gli interrogativi, gli scopi e, soprattutto, i metodi di indagine impiegati, cogliendo le differenze nei vari periodi, scanditi per decenni: dall'ortogenesi degli anni venti, al costruttivismo degli anni trenta, alI'adattamento per assimilazione e accomodamento degli anni quaranta, alla regolazione di azioni e all'epistemologia genetica degli anni cinquanta, alle indagini sull'immagine mentale, la memoria e la percezione dei sessanta. L'opera della Inhelder e collaboratori viene seguita, fin dalle origini, nel suo differenziarsi da quella di Piaget, per la maggiore attenzione ai processi microgenetici legati all'evoluzione conoscitiva del singolo individuo, soprattutto nella concreta soluzione di problemi, per l'importanza, ai fini della spinta a strutturare conoscenza, riconosciuta al conflitto tra differenti schemi e fra schemi e dati osservabili, per l'analisi del costituirsi di legami fra strutture conoscitive diverse nella creazione di strategie cognitive mutabili con l'esperienza; e per il conseguente metodo di indagine che lascia il bambino studiato più attivo nel controllo del processo in atto.