€ 6,59

€ 7,75

Risparmi € 1,16 (15%)

Venduto e spedito da IBS

7 punti Premium

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email
ti avviseremo quando sarà disponibile

Da questo volume, che affronta una tematica dibattuta da antropologi, etnologi, filosofi e psicologi, la magia emerge come forma di concettualizzazione del reale e come costante dell'adattamento dell'uomo alla realtà. Il mondo della magia è compreso non attraverso un arido confronto con quello della logica, bensì all'interno delle coordinate sociali, affettive e cognitive che lo caratterizzano come sistema autonomo di conoscenza. La magia costituisce nella ricerca delle due autrici una chiave di lettura della psicologia infantile ed un mezzo di interpretazione delle leggi dello sviluppo mentale del bambino. Lungi dallo scomparire con il consolidarsi del pensiero logico, il pensiero magico permane nel bambino come costante adattiva, in interazione dialettica con la logica. Magia e logica costituiscono così due dimensioni cognitive che si richiamano dialetticamente nel determinare la costruzione dell'io e della realtà.