Categorie

Nick Cave

Traduttore: S. Rota Sperti
Editore: Feltrinelli
Anno edizione: 2011
Formato: Tascabile
Pagine: 261 p., Brossura
  • EAN: 9788807722646
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    G.P

    26/01/2015 18.23.01

    Cupo, dannato e maledettamente coinvolgente. Da leggere.

  • User Icon

    Anya

    31/12/2014 20.30.38

    Ho deciso di leggere questo libro spinta dalla mia passione per Nick Cave e la sua musica, di conseguenza avevo delle aspettative molto alte che non sono state del tutto soddisfatte ma neanche deluse. È sicuramente un buon libro, si legge in fretta e ci si affeziona subito al personaggio del bambino; detto ciò, è evidente che Cave non sia un autore di romanzi e che la forma di scrittura che più gli si addice sia quella dei testi musicali, ma va bene così. Molto bello tuttavia il finale.

  • User Icon

    massimo

    24/07/2014 10.56.26

    Gli ultimi giorni di un drogato del sesso, della sua vita fallita, dei suoi insuccessi, ma anche del difficile ma intenso rapporto con il figlio bambino. Un racconto per certi versi straordinario, semplice e profondo al tempo stesso.Da leggere.

  • User Icon

    massimo bortolotto

    19/10/2012 17.06.50

    scritto benissimo questo libro l'ho divorato e arrivato alla fine ho avuto l'impulso di ricominciarlo dall'inizio. bello bello bello.

  • User Icon

    Zappa

    22/07/2010 02.51.53

    il calvario verso la signora nera di un personaggio subnormale e dal dubbio abbiglio, al seguito un figlio che gli farà da cane guida, in un mondo di killer cornuti e donne di gran lunga arrapate.

  • User Icon

    Debora

    20/04/2010 12.04.32

    Una versione meravigliosamente volgare e allucinogena de La Strada di Cormac Mccarthy. L'ho amato dalla prima a l'ultima pagina e ogni donna dovrebbe leggerlo per capire qualcosa di più sulle debolezze degli uomini.

  • User Icon

    Biccio

    07/01/2010 23.50.05

    Molto divertente e godibilissimo. Non un capolavoro, ma consigliato.

  • User Icon

    Emanuele

    04/01/2010 20.29.09

    Ho appena finito di leggerlo e devo dire che la storia non mi ha colpito più di tanto nonostante si parli di una persona non comune, una specie di maniaco sessuale ossessionato dalle vagine di donne famose... Cave scrive benissimo, ma credo sia la storia che non arrivi mai a colpire nel vivo il lettore... adoro Nick Cave come autore di canzoni, uno dei miei preferiti, un po meno come scrittore anche se ripeto il libro in generale è scritto molto bene e alcuni capitoli, specie gli ultimi, li ho letti tutti di un fiato.

  • User Icon

    strummercave

    04/11/2009 09.35.28

    Nick Cave torna al romanzo venti anni dopo "E l'asina vide l'angelo". Abbandonate le atmosfere cupe del lavoro d'esordio ci racconta, in maniera persino divertente, la storia di un commesso viaggiatore alcolizzato, tormentato dal dolore per la perdita della moglie suicida e ossessianato dalle vagine di donne famose e non, delle sue improponibili cravatte e del rapporto con il curioso e sensibile figlio di nove anni e con il folle padre malato terminale. Scritto da un australiano e ambientato in Inghilterra, a Brigthon, nell East Sussex dove vive, il libro è in realtà molto americano e ricorda Cormac McCharty e Jonathan S. Foer, J.T. Leroy e Joe R. Lansdale. Assolutamente consigliato.

  • User Icon

    Anton

    21/10/2009 23.20.02

    Cave sceglie di non prendersi sul serio, preferisce divertirsi e divertire: e ci riesce benissimo: 261 pagine di folli risate e qualche lacrimuccia. Il capitolo 17 non lo dimenticherò mai.

Vedi tutte le 10 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione