Il morto che non riposa

Guy Cullingford

Traduttore: H. Brinis
Editore: TEA
Collana: TEA mistery
Anno edizione: 2016
Formato: Tascabile
In commercio dal: 28 aprile 2016
Pagine: 267 p., Brossura
  • EAN: 9788850242566
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con Carta del Docente e 18App

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 5,40

€ 8,50

€ 10,00

Risparmi € 1,50 (15%)

Venduto e spedito da IBS

9 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
Cosa ne pensi di questo prodotto?
PER TE 5€ DI BUONO ACQUISTO
con la promo Scrivi 5 recensioni valida fino al 23/09/2018
Scopri di più
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    nihil

    16/12/2016 07:05:32

    Veramente geniale, dalla prima pagina all'ultima. Non mancano riflessioni filosofiche discretamente originali. L'autore in realtà è una donna!

  • User Icon

    fede

    19/11/2012 15:48:40

    Non dico che non sia godibile,piacevolmente sarcastico, a suo modo avvincente, però mi aspettavo qualcosa di più.Non sono riuscita ad affezionarmi ai personaggi,o a provare quella sensazione che ti costringe a continuare la lettura anche quando è ora di smeettere solo per vedere che cosa succede.L'idea non è nuova, ma è un tema di difficile interpretazione, perchè limitato e lo scivolone nel fantasy è sempre in agguato.Questo libro ha il pregio di non scadere nel melenso/soprannaturale come alcuni passaggi di "amabili resti",ma non raggiunge mai le vette di altri romanzi di genere.Nel complesso una lettura sufficientemente gradevole.

  • User Icon

    Domenico

    28/03/2010 19:17:15

    Molto bello. La vicenda non è banale, la narrazione scorre senza pesantezze, e i personaggi hanno una profondità notevole. Sempre condotto sul filo dell'ironia, e a volte del sarcasmo, riesce a divertire e coinvolgere. Assolutamente consigliato.

  • User Icon

    alina di collefiorito

    08/01/2010 21:06:08

    Bellissimo libro.Il riassunto di IBS si tiene molto sulle generali, parlando di una persona che ha interesse alle indagini: ma non credo di svelare un grande mistero se spiego al colto e all'inclita che quella persona è il morto Gilbert Worth, dato che la cosa diventa evidente dopo poche pagine di lettura. Da questo punto in poi l'autrice ( Guy Cullingford era in realtà la scrittrice e poetessa Constance Lindsay Taylor) dipana la vicenda di quel fantasma inquieto e dolente ma nello stesso tempo non privato del senso dell'umorismo e del cinismo che aveva da vivo, con una maestria che non esito a definire superba. Tutto è perfettamente calibrato, nella vicenda, e il finale non delude di certo. Consigliato, consigliato e consigliato.

  • User Icon

    Giuseppina

    30/10/2006 18:56:06

    Un poliziesco elegante, ironico, divertente.Imperdibile.

  • User Icon

    Fabio

    01/04/2005 16:56:23

    è un giallo molto particolare: il narratore è il morto. E il morto indaga su chi l'ha ucciso. E' scritto davvero bene e se lo leggerete vi resterà impresso nella memoria. Raccomandato!

Vedi tutte le 6 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione