Mother's Day

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Salvato in 9 liste dei desideri

€ 9,99

Punti Premium: 10

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (8 offerte da 4,82 €)

Nella settimana prima della festa della mamma, si intrecciano le vite di un gruppo di donne forti, amorevoli e imperfette: madri in attesa, single, matrigne, madri gay, madri assenti o lontane, madri di ogni tipo... Una celebrazione dolce, profonda, divertente e sexy delle madri di tutto il mondo.
5
di 5
Totale 1
5
1
4
0
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    CC

    17/05/2020 21:20:04

    Diverse storie di mamme diverse tra loro, impegnate a districarsi tra vari impegni quotidiani: dal lavoro alla cura dei figli, dalle difficoltà che posso nascere da un divorzio o dal dolore che segue un lutto, all’essere spensierate con le amiche. La forza di essere madri ogni giorno dell’anno.

  • Produzione: Rai Cinema, 2016
  • Distribuzione: Eagle Pictures
  • Durata: 118 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 5.1);Inglese (Dolby Digital 5.1)
  • Lingua sottotitoli: Italiano per non udenti
  • Formato Schermo: 1,78:1
  • Area2
  • Contenuti: trailers; foto
  • Garry Marshall Cover

    Nome d'arte di G. Kent Marsciarelli, regista statunitense. Tra gli ideatori del telefilm culto Happy Days, negli anni '80 si specializza in commedie amarognole (Spiagge, 1988) che lo rivelano buon direttore d'attori. Tale aspetto si salda con una certa propensione per la favola alto-borghese in Pretty Woman (1990), versione riveduta e corretta del Pigmalione di G.B. Shaw, in chiave da sophisticated comedy anni '90, interpretata da J. Roberts e R. Gere, che diventa un autentico fenomeno di costume. Prigioniero del suo stesso cliché, con Se scappi ti sposo (1999) ripropone la medesima coppia di attori, ma senza la frivola leggerezza del prototipo. Più riuscito il duetto Pacino-Pfeiffer in Paura d'amare (1991), piccola storia d'amore tra perdenti. Confeziona quindi commedie al femminile per adolescenti... Approfondisci
  • Jennifer Aniston Cover

    Attrice statunitense. Formatasi artisticamente alla scuola di recitazione di R. Steiner, muove i primi passi in alcune produzioni teatrali off-Broadway. Dal 1989 in poi partecipa a numerose serie televisive, fino al successo internazionale di Friends (1994). Al cinema appare a suo agio soprattutto in film giovanilisti di ambientazione metropolitana, anche se non disdegna di misurarsi con generi e registri diversi come ad esempio in The Breakup (2005), dove è una moglie «separata in casa» dall'ex marito interpretato da V. Vaughn, o in Derailed (2005), che la vede impegnata al fianco di C. Owen e V. Cassel. Sposata per alcuni anni con B. Pitt, è oggi una delle star meglio pagate di Hollywood. Approfondisci
  • Kate Hudson Cover

    Propr. K. Garry H., attrice statunitense. Figlia di G. Hawn, dalla quale eredita il sorriso e lo sguardo luminoso, si fa notare in 200 Cigarettes (1999) di R. Bramon Garcia e l'anno seguente interpreta la figlia lesbica di R. Gere in Il dottor T e le donne di R. Altman. Per il ruolo della scatenata groupie in Quasi famosi (2001) di C. Crowe, riceve una nomination all'Oscar. È quindi protagonista della screwball comedy Alex & Emma (2003) e delle commedie agrosentimentali Le divorce (2003) di J.?Ivory, Quando meno te l'aspetti (2004) di G.?Marshall, Tu, io e Dupree (2006) di A. e J. Russo, Tutti pazzi per l'oro (2008) di A. Tennant. Nel 2005 si confronta con l'horror, nelle vesti della protagonista di Skeleton Key (2005) di I. Softley. Approfondisci
  • Julia Roberts Cover

    Propr. J. Fiona R., attrice statunitense. Dopo gli studi di giornalismo, spinta dal fratello, l'attore Eric R., tenta la carriera cinematografica. Esordisce sul grande schermo alla fine degli anni '80: alta, slanciata, capigliatura leonina, sorriso smagliante e fascino solare, si fa notare come coprotagonista (è la giovane affetta da una grave forma di diabete) nel corale Fiori d'acciaio (1989) di H. Ross. Il 1990 è l'anno della consacrazione grazie al ruolo della sensibile e dolce prostituta innamorata di R. Gere nella commedia Pretty Woman (1990) di G. Marshall, rivisitazione della favola di Cenerentola dallo strabiliante successo internazionale. Seguono svariate pellicole in cui il notevole talento e la versatilità dell'attrice non sono sempre messi in giusto rilievo ma che segnano grandi... Approfondisci
Note legali