Mozart. La caduta degli dei. Parte seconda

Bianchini Luca,Anna Trombetta

Editore: Youcanprint
Anno edizione: 2017
In commercio dal: 21 aprile 2017
Pagine: 490 p., Brossura
  • EAN: 9788892653399

€ 25,50

€ 30,00

Risparmi € 4,50 (15%)

Venduto e spedito da IBS

26 punti Premium

Disponibile in 10 gg

Quantità:
 
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Daniele Gambaro

    14/10/2017 14:52:19

    Ho appena terminato la ri-lettura dei due volumi. La prima è stata quasi rabbiosa, da lettore credo legittimamente sconvolto da quanto scritto... La seconda - dopo una certa sedimentazione delle emozioni - più calma, con molti ascolti e più accurate riflessioni.... Il primo commento che mi permetto di fare è di congratularmi con gli autori per il grande lavoro fatto, che denota un coraggio ammirevole in primis, ma soprattutto per il dettaglio documentale che non lascia (per lo meno, a me) scampo. Il ringraziamento più caloroso che voglio fare è però quello per aver portato all'attenzione del pubblico, per lo meno di quello musicalmente meno informato, la grandezza - indiscutibile - dell'arte musicale italiana. Malati come siamo di esterofilia, non riusciamo a comprendere e a valutare il livello altissimo in cui si pongono da sempre compositori, strumentisti, musicisti di casa nostra.... Senza cadere nel facile provincialismo o nell'autarchia deleteria, dobbiamo renderci conto che la storia musicale italiana - anche più recente - è un racconto che non ha nulla da invidiare a nessuna "scuola" estera. Detto questo, continuerò ad apprezzare la musica di Mozart, sua o non sua, finalmente un essere umano come tutti noi

  • User Icon

    Paolo

    21/09/2017 16:26:20

    Come nel precedente volume, i due autori affrontano la biografia di W. A. Mozart a senso unico, senza un minimo di obiettività e serio metodo scientifico. Anche qui notizie trite e ritrite che nulla aggiungono a ciò che già si sapeva, documenti vagliati e interpretati "ad hoc", nonché le solite ipotesi fantasiose associate a ragionamenti farneticanti e spesso contraddittori; il tutto per convincerci della mediocrità del salisburghese senza però alcuna prova concreta e inoppugnabile. Pur tenendo conto dell'intenzione divulgativa dei due libri (stando a quanto affermano gli stessi Bianchini e Trombetta) è impossibile non notare con quanta superficialità e pressapochismo sia affrontata l'analisi e la valutazione di certe opere mozartiane; i due autori sono qui alle prese con capolavori di tale bellezza e importanza, da far risultare quasi comico il loro insufficiente approccio analitico. La di per sé nobilissima intenzione di rivalutare i compositori italiani trascurati a torto dalla storia non necessitava assolutamente di simili operazioni scandalistiche e antiscientifiche, scritte oltretutto in un italiano non proprio raffinato. Sconsigliatissimo.

  • User Icon

    Nicola Biondo

    03/09/2017 08:35:31

    Una ricerca approfondita che mette in discussione con fonti verificate le menzogne di tanti musicologi che si sono basati su testi di nazionalisti, editori e massoni che hanno creato un mito vero e proprio: anche la moglie Costanze ha contribuito aumentando a dismisura la produzione del marito comprando musica da altri autori e spacciandola per quella del Salisburghese. In questo secondo volume la storia dei nazionalisti compresi i musicologi iscritti al partito Hitleriano che dopo la fine della seconda guerra mondiale sono rientrati al proprio posto come se nulla fosse, direttori di orchestra, nomi illustri della discografia mondiale. La storia del Mozart massone e i nomi degli affiliati, la genesi delle opere. Un autori quasi mai rappresentato nel l'ottocento che prende vita fino a diventare un genio. Inoltre le varie ipotesi sulla morte, sul requiem e non voglio continuare per non togliere le sorprese. Inoltre alcune brevi biografie di Andrea Luchesi dal quale Mozart e altri hanno preso spunto e plagiato molte cose, forse anche la Jupiter, e, Muzio Clementi un personaggio virtuoso le cui composizioni sono quasi dimenticate dalla discografia mondiale. Naturalmente il secondo volume e la naturale continuazione del primo, quindi se avete letto il primo compratelo e non ve ne pentirete, vi aprirà la mente e il cuore, se non avgete il primo volume comprateli entrambi.Buona lettura, consigliatissimo.

  • User Icon

    SergioSarri

    01/09/2017 10:45:58

    Due volumi affascinanti, una visione nuova, ma una via già percorsa da studiosi inglesi ma mai approfondita! Ottimo

  • User Icon

    Luigi

    16/06/2017 16:45:41

    Finalmente ho capito cosa è la musicologia. Lo spiegano i due autori di un libro entusiasmante, ricco di notizie storiche, musicali, sociologiche, letterarie. La lettura apre la mente e mi ha fatto conoscere il vero Mozart, che non è certo quello che mi è stato raccontato a scuola. Alcuni capitoli sono sorprendenti, come quello sui quartetti, sui concerti, sul Requiem, sulla morte di Mozart e sui traffici dei falsari che hanno creato un mito.

  • User Icon

    Francesco

    10/05/2017 15:03:23

    Come l'altro libro (parte prima) anche questo non offre spunti innovativi ed è di parte. Vi è una sequela di cose risapute o non prettamente scientifiche che lo rendono irrisorio.

Vedi tutte le 6 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione