Img Top pdp Film
Salvato in 14 liste dei desideri
attualmente non disponibile attualmente non disponibile
Info
Nassiryia. Per non dimenticare
6,39 € 7,99 €
DVD
Venditore: IBS
+60 punti Effe
-20% 7,99 € 6,39 €
ora non disp. ora non disp.
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
6,39 €
Disponibile in 7 settimane Non disponibile
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
6,39 €
Disponibile in 7 settimane Non disponibile
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Chiudi

Tutti i formati ed edizioni

Chiudi
Nassiryia. Per non dimenticare di Michele Soavi - DVD
Nassiryia. Per non dimenticare di Michele Soavi - DVD - 2
Chiudi

Descrizione

Un gruppo di carabinieri viene mandato a Nassiryia, in Iraq, per una missione di pace. La squadra opera per rimettere in sesto la caserma, organizzare l'addestramento della polizia locale e presidiare al regolare svolgimento delle prime elezioni nel paese. Appena si intravedono i primi risultati, si sparge la voce di un licenziamento massiccio dei dipendenti pubblici e il nuovo sindaco chiede l'intervento dei carabinieri mentre dilaga un'epidemia di tifo. Finalmente per il gruppo arriva il giorno del rientro. La mattina della partenza invece del camion con il nuovo convoglio nella caserma arriva un camion pieno di tritolo che semina la morte.
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

2007
DVD
5050582476859

Informazioni aggiuntive

Universal Pictures, 2015
Universal Pictures
200 min
Italiano (Dolby Digital 2.0 - stereo)
Italiano per non udenti
Wide Screen
PAL Area2
dietro le quinte (making of)

Valutazioni e recensioni

3,67/5
Recensioni: 4/5
(3)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(1)
4
(1)
3
(0)
2
(1)
1
(0)
Elia
Recensioni: 4/5

La trama è talmente avvincente che sino all'ultimo si spera che la storia sia cambiata. Purtroppo non è così, ed il finale principale è quello storico, Ma la garbatezza della recitazione, l'orgoglio che traspare negli attori chiamati ad interpretare i vari personaggi chiave, e la profonda imparzialità (forse anche troppa) della sceneggiatura rendono questa miniserie assolutamente imperdibile. Onore ai Caduti di Nassiryia.

Leggi di più Leggi di meno
SIRO
Recensioni: 5/5

REALE, DRAMMATICO, ECCELLENTE

Leggi di più Leggi di meno
HULK
Recensioni: 2/5

Questi film televisivi, un tempo erano Istant Movie,credo godano di una censura degna del Minculpot, o dello stalinismo più duro. Qualsiasi analisi non in linea con il distorto concetto, di politicamente correto all'amatriciana, immagino venga CENSURATO. L'unico tocco d'autore di Soavi è l'Horrorifica presenza dell'autocisterna, viscida come un serpente. Per il resto......non coment.

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

3,67/5
Recensioni: 4/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(1)
4
(1)
3
(0)
2
(1)
1
(0)

Conosci l'autore

Michele Soavi

1957, Milano

Regista italiano. Attore, poi aiuto-regista di D. Argento da Tenebre (1982) a Opera (1987), è degno erede del maestro dell’horror nostrano, di cui fin dall’esordio con Deliria (1987) aggiorna la visionarietà estrema a un registro più variegato. Non esente da ammiccamenti gore, pur nel solido impianto gotico (La chiesa, 1989), matura una sottile vena ironica e una costante originalità registica (La setta, 1991). Il fumetto horror («Dylan Dog») lo ispira per il suo film più sfaccettato, DellaMorte DellAmore (1994), in cui confluiscono surreale affresco di provincia, citazionismo cinefilo, misurati effetti speciali e personaggi beffardamente ironici. Nel 2001 dirige la fiction per la televisione Uno bianca, liberamente ispirata al libro di M. Melega Baglioni e Costanza. È ispirato al romanzo...

Raoul Bova

1971, Roma

Attore italiano. Fisico asciutto e modellato da ex atleta (da giovane è stato campione dei 100 metri dorso), diplomato alle scuole magistrali, deve la sua popolarità al serial televisivo La Piovra, che lo vede protagonista dei capitoli 7, 8 e 9 mandati in onda dalla Rai nel periodo compreso fra il 1995 e il 1998. Il suo fascino ombroso e virile gli apre le porte del cinema. Recita, tra l’altro, in Ninfa plebea (1996) di Lina Wertmüller, La lupa (1996) di G. Lavia e in due film di C. Fracasso, Palermo-Milano solo andata (1995) e Coppia omicida (1998). Nel 1998-99 è tuttavia ancora la televisione a rafforzare e rilanciare la sua popolarità con Ultimo e Ultimo 2, fiction nelle quali interpreta il ruolo del capitano dei Ros che arrestò Totò Riina. Al cinema – dopo I cavalieri che fecero l’impresa...

Claudia Pandolfi

1974, Roma

Attrice italiana. Esordisce in Le amiche del cuore (1992) per la regia di M. Placido e nel 1996 appare in La frontiera di F. Giraldi. Il suo viso acqua e sapone si fa notare con il ruolo della timida Susi nel fortunato Ovosodo (1997) di P. Virzì e, sempre nel 1997, è in Auguri professore di R. Milani. Nel 1998 comincia a recitare nella serie televisiva Un medico in famiglia, e ottiene un grande successo unendo una notevole carica sensuale a una semplicità apparente. Dopo anni di fiction tv, nel 2004 torna sul grande schermo con il ruolo dell’avvocatessa militante e sessualmente liberata in Lavorare con lentezza di G.?Chiesa, per poi interpretare, nel 2008, una donna in crisi coniugale nella commedia Amore, bugie e calcetto di L. Lucini.

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore