Il naturale disordine delle cose

Andrea Canobbio

Editore: Feltrinelli
Anno edizione: 2017
Formato: Tascabile
In commercio dal: 2 marzo 2017
Pagine: 262 p., Brossura
  • EAN: 9788807888878
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Descrizione

Al disordine apparente della natura, Claudio Fratta vorrebbe sostituire l'ordine rassicurante dei giardini che progetta e costruisce. Ma da buon giardiniere conosce il valore dell'attesa, ha imparato ad aspettare il ritorno delle stagioni perché le sue creature prendano forma e perché le storie si compiano. Una sera, però, nel posteggio deserto di un supermercato, Claudio assiste a un omicidio. Una donna, Elisabetta Renal, entra nella sua vita e lo spinge ad affrontare i fantasmi del passato: il fallimento del padre e la morte del fratello minore. Inseguire il mistero di questa donna, lasciare che lei lo attragga e lo disorienti, amarla e perderla, in fondo è un modo per ripartire.

€ 8,08

€ 9,50

Risparmi € 1,42 (15%)

Venduto e spedito da IBS

8 punti Premium

Disponibile in 3 gg lavorativi

Quantità:

Libro inedito Chiara Gamberale
OMAGGIO ESCLUSIVO PER TE
Con soli 19€ di libri del Gruppo Feltrinelli fino al 15/01/2019

Scopri di più

€ 5,13

€ 9,50

Usato di Libraccio.it venduto da IBS

 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Sarah

    21/07/2011 22:27:15

    Dalla quarta di copertina sembrava un romanzone, invece non sono riuscita a finirlo, lento, noioso, non mi ha appassionato, voleva essere un giallo? un thriller? bhooo

  • User Icon

    simone

    08/03/2005 10:44:10

    Grande libro e, soprattuto, bella storia. Non spesso si trova una tale empatia insieme ad una scrittura limpida e significativa. io, a differenza di altri, ho molto apprezzato, soprattutto per certe ricercatezze che ne fanno un libro pensato, curato, cullato e costruito. peccato si dilunghi un po' troppo nel finale. Claudio Fratta ed Elisabetta Renal, comunque, non si scordano. Leggendolo, tempo fa, crdevo ne avremmo sentito parlare molto, ma l'Einaudi evidentemente non è la Mondadori, che lancia Piperno con ogni mezzo("con le peggiori intenzioni", comunque non male). Canobbio avrebbe meritato più fama, ma so che è tradotto in USA da una casa editrice importante...

  • User Icon

    michela

    30/06/2004 22:21:04

    Se questo libro fosse stato scritto da uno scrittore più "famoso" - o con marketing più potente - avremmo gridato al miracolo. Di questi tempi, leggere un libro di tale qualità è cosa rara. Veramente complimenti allo scrittore (Claudio Fratta mi mancherà).

  • User Icon

    andrea

    16/03/2004 15:01:57

    gli ingredienti sono eccellenti, e anche la cottura all'inizio è ottima. avesse perseguito le strade impostate all'inizio... invece canobbio si è dilungato più che perso nella gestione del romanzo intesa come tram tram. se l'avesse un po' tagliato sarebbe stato un piccolo capolavoro. così è bellino. e visti i tempi è tantissimo. bravo canobbio continueremo a seguirti anche dopo quell'orribile libro che hai pubblicato da rizzoli (non mi ricordo nemmeno il titolo)

  • User Icon

    franz

    21/02/2004 18:23:41

    presuntuoso il titolo, modestissimo il libro, peccato.

  • User Icon

    Tommaso

    03/02/2004 15:11:50

    Un libro che resterà nella storia! Intenso, affascinante, intelligente, nato dalle mani di un vero virtuoso. DA NON PERDERE!!!!!!!!!!!!!!!

  • User Icon

    Alessandro

    30/01/2004 11:32:28

    Un romanzo geniale!!!! Un CAPOLAVORO... "Il naturale disordine delle cose" è senz'altro uno dei libri più belli che abbia letto negli ultimi anni. Una storia imprevidibile ed una scrittura impeccabile. Grande! Non esitate, leggetevelo!!

Vedi tutte le 7 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione