Nel cuore della tormenta

Suzanne Brockmann

Editore: Fanucci
Collana: Estremi
Anno edizione: 2008
Pagine: 464 p., Rilegato
  • EAN: 9788834713495

€ 9,45

€ 17,50

Usato di Libraccio.it venduto da IBS

9 punti Premium

Disponibilità immediata

Garanzia Libraccio
Quantità:

€ 14,88

€ 17,50

Risparmi € 2,62 (15%)

Venduto e spedito da IBS

Nuovo - attualmente non disponibile

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Mario

    15/02/2014 20:55:42

    E'proprio vero che "de gustibus...." Ho letto il libro sulla base delle positive recensioni che ho letto. Il mio parere personale è che è un libro bruttino, allungato troppo con dialoghi eccessivi, di uno scontato in certi momenti quasi imbarazzante. E' un mix di thriller, situazioni amorose e descrizioni comiche che non mi è piaciuto per niente.

  • User Icon

    Elena

    08/08/2013 17:51:19

    E' il primo romanzo che leggo di questo strano genere, che definirei 'sexi-comic-thriller', e devo dire che sono rimasta positivamente impressionata dalla miscela di passione, momenti spassosi e adrenalina. La base del thriller mi ha fatto anche venire un po' di 'sano voltastomaco' per delle immagini forti messe nei punti giusti. Voto più che positivo.

  • User Icon

    Manuela

    03/03/2008 09:32:05

    La Brockmann era un'autrice che non conoscevo, ma è stata un'autentica piacevole scoperta. Questo è un romanzo in cui suspence e sentimento si intrecciano quasi alla perfezione, in particolar modo nel finale, dove la tensione e l'alternarsi degli eventi e dei punti di vista rimanda ad un vero e proprio montaggio cinematografico, con il pathos che sale alle stelle e ti lascia incollato alle pagine. Aggiungo che un finale decisamente ben riuscito e ben sviluppato lo considero un pregio di grande valore, perchè sono davvero pochi gli autori che riescono a finire in bellezza: spesso un buon romanzo può essere in parte rovinato da un finale affrettato, o comunque non all'altezza dell'intero romanzo; quest'autrice è riuscita lì dove molti altri, anche tra i miei preferiti, spesso hanno fatto un buco nell'acqua, quindi non posso che dare un voto molto alto, che però non è il massimo, perchè la parte thriller è stata lasciata un po' troppo indietro nel corso del romanzo, dando più spazio alle storie personali del protagonisti, per poi finalmente diventare preponderante nell'ottimo finale.

Scrivi una recensione