Categorie

Nero è l'albero dei ricordi, azzurra l'aria

Rosetta Loy

Editore: Einaudi
Collana: Super ET
Anno edizione: 2005
Formato: Tascabile
Pagine: 243 p., Brossura
  • EAN: 9788806179076
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 5,67

€ 8,92

€ 10,50

Risparmi € 1,58 (15%)

Venduto e spedito da IBS

9 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
Aggiungi al carrello

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Bruno - da Parigi

    10/09/2005 12.52.44

    Ancora un bellissimo romanzo di Rosetta Loy che suscita tutta la nostra ammirazione per la tenerezza, la profondità con cui tratta i sentimenti umani. Ecco, è una raccolta di sentimenti che l'autrice suona come una viola d'orchestra. Quanta bravura nella sua prosa, quanta saggezza nelle sue descrizioni; quale struggimento, quale malinconia le suscitano i ricordi; quante illusioni cadute; quante sofferenze portate dall'onda di piena di una guerra insensata - sono loro ad occultare il bel verde dell'albero dei ricordi. Eppure l'autrice è donna di fede, che sa guardare in alto; per lei l'aria resta comunque azzurra, un luogo incontaminato, dove l'immaginazione e il sogno possono di nuovo esistere e la fede nella vita si rinnova ancora una volta. Un bellissimo libro, come tutti quelli della Loy, da non perdere assolutamente.

  • User Icon

    Giovanna

    09/02/2005 14.05.50

    é davvero pessimo..e non sono una persona superficiale!E attenzione a non farvi ingannare dal titolo che potrebbe sembrare poetico

  • User Icon

    daniela pantaleo

    06/12/2004 23.22.00

    Romanzo raffinato, già insignito del premio Bagutta, una delle migliori e mature opere della pluripremiata scrittrice romana. Storia commovente, ben costruita, scritta con stile e grazia da una delle penne più raffinate dell'attuale narrativa italiana. Raro esempio di scrittura curata e tuttavia scorrevole che merita la preferenza rispetto a tanti prodotti cartacei presentati dall'editoria italiana come fossero perle. A mio modesto giudizio, Rosetta Loy conferma con quest'ultima fatica letteraria una non comune abilità narrativa sapientemente costruita su un gioco di equilibri fra la leggerezza e la consistenza. Tutto ciò per dire che, con ogni probabilità, non scalerà le vette delle vendite. Ahimé, se così sarà vi perderete una piacevole lettura.

Scrivi una recensione