Editore: TEA
Collana: Narrativa Tea
Anno edizione: 2018
Formato: Tascabile
In commercio dal: 6 settembre 2018
Pagine: 303 p., Brossura
  • EAN: 9788850248346

19° nella classifica Bestseller di IBS Libri - Narrativa italiana - Gialli - Gialli storici

pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Disponibile anche in altri formati:
Descrizione

Firenze 1928, incontro Hitler-Mussolini: il personaggio di Bruno Arcieri si affaccia sulla scena della storia italiana

«Ho preso in mano il libro pensando di sfogliarlo soltanto e invece l'ho letto d'un fiato» - Tullio Kezich, Sette

«Fedelmente ricalcato nelle geografie in bianco e nero dell'epoca, il romanzo si giustifica nell'originalità dell'impianto, nella fotografia smorzata o accecante dei caratteri, portandoci a spasso in una dimensione di delirio quasi onirico, ma purtroppo parte integrante del nostro passato» - Sergio Pent, La Stampa

Primavera del 1938: Adolf Hitler e Benito Mussolini cementano le basi della loro funesta alleanza. Preludio simbolico dell'asse è la visita del Führer in Italia: Roma, Napoli e, per ultima, Firenze. Pochi giorni prima dell'arrivo dei due dittatori sulle rive dell'Arno, però, viene scoperto il cadavere di una prostituta. Un caso ordinario, a prima vista. Eppure gli esponenti fiorentini del regime iniziano a tremare... Affetto da un'inguaribile curiosità «professionale», il giovane capitano dei Carabinieri Bruno Arcieri, appena arrivato a Firenze da Milano, dà inizio a un'inchiesta testarda, più volte ostacolata da personaggi oscuri. Colpo di scena dopo colpo di scena, delitto dopo delitto, Arcieri, nel nome della giustizia, dovrà ingaggiare un'ultima, disperata battaglia contro il colpevole e, allo stesso tempo, contro le tragiche condotte squadristiche che hanno avvelenato la vita quotidiana e politica del nostro Paese durante il ventennio nero. Serrato e documentato romanzo storico dalle tinte gialle, "Nero di maggio" segna l'atto di nascita della figura di Bruno Arcieri, la sua prima avventura, l'esordio di una lunga serie di indagini che, attraverso l'evoluzione del personaggio, darà modo a Leonardo Gori, e ai suoi lettori, di ripercorrere decenni cruciali della storia italiana.

€ 11,90

€ 14,00

Risparmi € 2,10 (15%)

Venduto e spedito da IBS

12 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Claudio

    24/09/2018 13:03:56

    Bruno Arcieri, capitano dei carabinieri, è nella primavera del'38 alla prima avventura. Da poco trasferito a Firenze, deve sottintendere al previsto arrivo dei capi di Germania e Italia per una visita istituzionale. Ma contemporaneamente deve indagare sull'uccisione di due giovanissime prostitute, entrambe strangolate. E sulla strana sparizione di una ragazzina da un orfanotrofio femminile. In più deve fare da guida per la città per giorni ad un famoso gerarca fascista, fiorentino. Il tutto con agganci al 1921, quando Firenze fu teatro di gravi scontri con morti e ferito tra fascisti e antifascisti. In più Arcieri deve controllare anche la fidanzata, Elena Contini, che vorrebbe attentare alla vita di Hitler. Ma sarà lei a salvarlo alla fine, quando ci sarà la resa dei conti fra il gerarca e un suo vecchio camerata, responsabile sia delle uccisioni del '21, sia di quelle delle due prostitute.

Scrivi una recensione