Offerta imperdibile
Salvato in 3 liste dei desideri
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nessun Kurtz. «Cuore di tenebra» e le parole dell'Occidente
14,25 € 15,00 €
LIBRO
Venditore: IBS
+140 punti Effe
-5% 15,00 € 14,25 €
disp. immediata disp. immediata
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
14,25 €
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Multiservices
15,00 € + 5,50 € Spedizione
disponibile in 8 gg lavorativi disponibile in 8 gg lavorativi
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
14,25 €
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Multiservices
15,00 € + 5,50 € Spedizione
disponibile in 8 gg lavorativi disponibile in 8 gg lavorativi
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Chiudi
Nessun Kurtz. «Cuore di tenebra» e le parole dell'Occidente - Nicoletta Vallorani - copertina
Chiudi

Prenota e ritira

Verifica la disponibilità e ritira il tuo prodotto nel Negozio più vicino. Scopri il servizio

Chiudi

Riepilogo della prenotazione

Nessun Kurtz. «Cuore di tenebra» e le parole dell'Occidente Nicoletta Vallorani
€ 15,00
Ritirabile presso:
Inserisci i dati

Importante
  • La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
  • Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l’elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio Ufirst.
  • Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l’articolo verrà rimesso in vendita)
  • Al momento dell’acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio.
Chiudi

Grazie!
Richiesta inoltrata al negozio

Chiudi

Descrizione


L’analisi segue una strada accidentata, fatta di intoppi e ricorrenze, ed è costruita sulla convinzione che il Kurtz conradiano continui a tornare, in vesti diverse ma con la consueta ambiguità, in molte narrazioni contemporanee.

Questo volume parte dal viaggio di Marlow dal Tamigi al Congo e arriva a un itinerario opposto, che si dipana qui e ora, nel Mediterraneo, dall'Africa e in direzione dell'Europa. L'analisi segue una strada accidentata, fatta di intoppi e ricorrenze, ed è costruita sulla convinzione che il Kurtz conradiano continui a tornare, in vesti diverse ma con la consueta ambiguità, in molte narrazioni contemporanee: tutte hanno al centro la necessità e l'impossibilità di raccontare l'altro e di trovare le parole e le immagini per farlo. È una storia ancora non conclusa, che dimostra a che cosa serve la narrazione. Attraverso le opere di Orson Welles, F.F. Coppola, Will Self, Chris Cleave, Maylis De Kerangal, Giuseppe Catozzella, Margaret Mazzantini, Jenny Erpenbeck, Lina Prosa, Anders Lustgarten, Crystal Pite, Stephen Frears, Alan Maglio e Medhin Paolos, Domenico Iannacone e Luca Cambi, Mario Badagliacca, Kevin McElvaney, Mario De Carolis, una stessa vicenda viene riscritta in contesti nazionali e artistici diversi. Sempre in cerca delle parole giuste per dirlo.
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

2017
16 novembre 2017
161 p., Brossura
9788857541884

Voce della critica

Si legge come fosse un’inchiesta l’ultimo libro di Nicoletta Vallorani che affronta questo viaggio attorno a Joseph Conrad, o meglio attorno al suo personaggio più enigmatico, Kurtz, con il piglio di chi sta costruendo un percorso che sente vitale, ma?che ancora non è chiaro dove porterà. (....)

Per Vallorani Conrad, (...) serve soprattutto per comprendere la contemporaneità. (...).

La riflessione di Vallorani ruota attorno all’assunto consolidato che Kurtz non sia un personaggio bensì qualcosa che di per sé non esiste, che non ha sostanza, ma che assume consistenza nel meta-racconto altrui e germina, dunque, nelle infinite interpretazioni che ciascuna storia su di lui suggerisce. Appunto, un Kurtz che non c’è se non nel rapporto (ambiguo) con l’altro, ma che proprio perché esiste il racconto che lo ha come oggetto diventa una figura di cui dobbiamo servirci per misurarci con l’enigma, al di là del risultato che, intuiamo già, non otterremo. Scrivere di Kurtz significa discutere di confini, che diventano oggi non solo entità astratte, ma diritti di inclusione e/o pretese di espulsione.

Cuore di tenebra è la dimostrazione che, come ha compreso la critica postcoloniale le humanities arrivano in anticipo sui grandi nodi che le scienze sociali poi studiano e provano a sciogliere, o per lo meno a sistematizzare. (...) Davanti a Kurtz ci si può solo arrendere al dubbio e all’ambiguità, segni della condanna del processo imperialista occidentale da parte di Conrad. Kurtz è, così, inquadrato come un profilo utile per dare sostanza al rapporto tra colonizzato e colonizzatore e non è un caso, dunque, che torni in maniera esplicita o in forme solo alluse in una varietà di opere che costellano tutto il Novecento fino ad arrivare a oggi.? (...). Ma il tratto più conradiano della nostra contemporaneità di europei rimane prevedibilmente l’orrore dei naufragi ripetuti, tutti analoghi ma anche tutti eccezionali; un orrore che, nonostante il campanello d’allarme lanciato più di un secolo fa dall’autore polacco, non ha davvero più bisogno della mediazione di Kurtz per risuonare alla maniera di sinistro controcanto, come faceva nella stanza dell’algida promessa sposa di Kurtz contro la menzogna di Marlow, sulle parole dell’occidente oggi.

Recensione di Mariapaola Guarducci 

Leggi di più Leggi di meno

Conosci l'autore

Nicoletta Vallorani

1959, Offida

Nicoletta Vallorani insegna Letteratura inglese e Studi culturali presso l’Università degli studi di Milano. Tra i suoi volumi pubblicati Nessun Kurtz. «Cuore di tenebra» e le parole dell'Occidente (Mimesis 2017), Gli occhi e la voce. J. Conrad, Heart of Darkness: dal romanzo allo schermo (2000), Millennium London. Of Other Spaces and the Metropolis (Mimesis, 2012) e Introduzione ai Cultural Studies (Carocci, 2016). Coordina il progetto su geografie urbane, arti visive e contemporaneità "Docucity. Documentare la città" e dirige il Centro di Ricerca Coordinato "Criminal Hero. Le forme del male nelle narrazioni contemporanee". È co-direttore della rivista online «Altre Modernità». Ha pubblicato romanzi per ragazzi con Salani...

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore