-15%
New York 1941. Forse - Luca Giribone - copertina

New York 1941. Forse

Luca Giribone

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Editore: Europa Edizioni
Anno edizione: 2017
In commercio dal: 30 dicembre 2016
Pagine: 144 p., Brossura
  • EAN: 9788893840620
Salvato in 14 liste dei desideri

€ 8,08

€ 9,50
(-15%)

Punti Premium: 8

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA

New York 1941. Forse

Luca Giribone

Caro cliente IBS, da oggi puoi ritirare il tuo prodotto nella libreria Feltrinelli più vicina a te.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: 02 91435230

Lunedì - Venerdì dalle 8:30 alle 22:00

Sabato dalle 8:30 alle 18:00

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


New York 1941. Forse

Luca Giribone

€ 9,50

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230

Lunedì - Venerdì dalle 8:30 alle 22:00

Sabato dalle 8:30 alle 18:00


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

New York 1941. Forse

Luca Giribone

€ 9,50

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230

Lunedì - Venerdì dalle 8:30 alle 22:00

Sabato dalle 8:30 alle 18:00


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

Altri venditori

Mostra tutti (3 offerte da 9,50 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

"New York 1941. Forse" non è un libro. È un viaggio attraverso lo specchio che inganna il lettore, conducendolo lungo una spirale fatta di suspense e continui colpi di scena, fino a una verità sconcertante. In apparenza, Frank Logan è un giornalista di denuncia che sta conducendo la sua indagine più complessa e pericolosa, all'indirizzo dell'uomo più potente di New York, sindaco e probabile futuro presidente degli Stati Uniti. Lo fa con l'aiuto della sua compagna Dorothy e del detective Jim Ross, il suo migliore amico. Un romanzo noir, sapientemente hard boiled, parrebbe al lettore. Ma qualcosa non va, qualcosa di oscuro, inquietante, terribile. Tutto parte dagli interrogativi. Perché il passato dei protagonisti sembra essere legato da un comune tratto di avvenimenti tragici? Come mai i ricordi di ognuno dei personaggi mostrano delle inspiegabili lacune? Dove sono finiti i momenti più rilevanti del passato di Frank, Dorothy, Jim, come a dire che in questo romanzo nulla è mai come sembra? Il lettore si troverà a seguire la vicenda improvvisamente in più direzioni, fino al momento in cui non sarà più in grado di orientarsi, né di staccare lo sguardo dalla storia, fino all'ultima, attesissima pagina. Come si chiamava tua madre, Frank?
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4,23
di 5
Totale 13
5
7
4
2
3
4
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Vale

    14/02/2020 14:37:45

    E' un libro che racchiude in se verità nascoste e fantasia. Un " giallo giornalistico " pieno di colpi di scena da un finale per una volta insolito e non scontato.

  • User Icon

    manuela

    22/10/2019 09:17:23

    Scrittore di talento, stile innovativo, storia avvincente. Un consiglio: se volete un bel libro, leggetelo subito!

  • User Icon

    MarcoR

    22/10/2019 08:17:24

    Un piccolo capolavoro. Quello che all'inizio sembra essere l'ennesimo noir incentrato sulla solita indagine ambientata nella Grande Mela all'inizio degli anni '40, si rivela una cascata di sorprese ed emozioni continue, fino a un finale davvero del tutto imprevedibile. Da leggere.

  • User Icon

    Giorgio G

    19/09/2019 21:20:29

    Confusione! La ricerca del numero ad effetto a tutti i costi, questo è ciò che mi ha lasciato questo romanzo breve. Mi è piaciuta la prima parte, quella più lineare ma misteriosa, con il giusto tocco noir, la seconda parte del libro invece l’ho trovata (oppure non l’ho trovata) uno spreco di idee magari anche buone (lo ammetto) ma con una stesura stiracchiata e troppo frettolosa! Forse non ho colto fino in fondo il senso, ma il giudizio resta in sospeso Comunque evviva i scrittori italiani e di Giribone ho acquistato anche Tryte che leggerò per dargli un’altra chance

  • User Icon

    Alina

    20/09/2018 10:07:30

    Un noir in cui il lettore viene sin da subito coinvolto, seguendo le vicende di un giornalista imprudente, Frank Logan, che sta conducendo un’indagine complicata e molto pericolosa. Si sta immischiando in affari che toccano dei personaggi pubblici molto rilevanti a New York e sta rischiando di rimetterci la vita. Siamo nel 1941 e lui sta indagando sull’uomo più potente della città e sulla cerchia di persone che gli ruotano attorno. Frank mette in pericolo la sua di vita, quella della compagna Dorothy e dell’amico poliziotto, Jimmy pur di giungere alla verità. Nella prima parte abbiamo un’indagine giornalistica che si schiude d’avanti al lettore. Dopo molte ricerche Frank riesce ad avere delle informazioni riguardo ad un cantiere ed alla morte di un operaio. Vuole svelare la verità al modo, ma a questo punto nel romanzo viene introdotto un elemento fantastico che ribalta completamente la vicenda. Quel “Forse” del titolo è cruciale per comprendere l’evoluzione della vicenda. Non posso svelarvi molto della seconda parte, per non togliervi il piacere di sviscerare la vicenda. Nella parte finale ci sono una serie di avvenimenti e di azioni che sconvolgono il lettore, per giungere ad un finale inatteso e completamente distorto rispetto a ciò che uno si aspetta. È stata una lettura appassionante nella prima parte, quella del noir, la vicenda viene narrata in modo molto sapiente. La seconda parte invece mi ha lasciata dubbiosa; nel momento di svolta e di rivelazione della vicenda, l’introduzione dell’elemento fantastico che è stato un tramite per rivelare la parte più sorprendente della vicenda, mi sono trovata un po' spaesata. Il finale, verso il quale il lettore è stato condotto tramite questo mosaico di elementi, rimane ad effetto.

  • User Icon

    Luca

    19/09/2018 07:04:34

    Soddisfatto a metà. A metà perché, con meno di 150 pagine, lo si potrebbe definire un mezzo romanzo (forse sarebbe entrato più felicemente nella categoria dei racconti brevi). A metà soprattutto a causa (o meglio, per colpa) delle recensioni a mio avviso eccessivamente entusiastiche. Va considerato che si tratta di un'opera prima e che Giribone dimostra sia di saper scrivere che di avere spunti ed idee interessanti, ma tutto questo entusiasmo mi è sembrato eccessivo. Forse se avessi affrontato la lettura con meno aspettative ne sarei risultato più soddisfatto. Quindi vi consiglio leggere questo breve romanzo (noir/non-noir) aspettandovi di dargli una sufficienza stiracchiata. Probabilmente alla fine gli darete un 8 e ne sarete contenti. Se invece penserete di avere tra le mani un capolavoro da 10, probabilmente poi il vostro 8 risulterà deludente. Buona lettura!

  • User Icon

    Alessandro Polli

    09/09/2018 19:16:47

    Bellissima opera prima, a partire dalla copertina stessa la cui grafica accattivante assume un’accezione più profonda una volta letto il libro. Il volume inizia con uno stile tipico, quasi stereotipato, che fa riferimento alla letteratura di genere anni quaranta, alla Marlowe di Chandler. Scelta stilistica che viene poi compresa come intrinseca allo svolgersi del racconto. Ricco di riferimenti, da Pirandello alla filosofia di Putman, il volume porta alla luce la sensibilità dell’autore (toccanti i passaggi descrittivi del rapporto fra Jim e Bobby) nonché il suo sempre presente umorismo (esilarante il dialogo fra Frank e Jim, sulla panchina). Grazie ai suoi elementi compositi, il romanzo è avvincente su molteplici livelli senza mai mancare la ‘presa’ sul lettore. Rimango in attesa del secondo volume dell’autore, sia che si tratti di una nuova vicenda o la continuazione di questa, se possibile. Immagino che, a domanda, questi risponderebbe ‘Forse’…

  • User Icon

    Gilda

    20/08/2018 16:43:27

    Iniziato e finito in un paio d’ore, anche se dopo le prime 10 pagine avevo pensato di mollarlo. Superato lo scoglio iniziale e curiosa di arrivare a questo finale sorprendente che altre recensioni annunciavano, sono andata avanti e l’ho letto tutto d’un fiato. Una lettura piacevole, come lo è stato anche dare un senso alle semplificazioni di genere e al caos nella struttura che segnano le prime pagine

  • User Icon

    zazie_danslabiblio

    01/06/2018 18:35:10

    "New York 1941. Forse" di Luca Giribone è stata una piacevole scoperta; un noir dal ritmo incalzante con una nota introspettiva che porta il lettore a riflettere sulla realtà delle cose. La trama è presto detta: Frank Logan è un giornalista d’inchiesta che ha nella sua carriera decine e decine di scoop, ma questa volta potrebbe portare a termine quello deciso che lo consacrerebbe nell’Epiro dei grandi: un caso di corruzione, che oltre a coinvolgere il sindaco della Grande Mela, Alan Richmond, getterebbe ombre su una gran parte dell’establishment newyorkese. Come nel più classico dei polizieschi c’è un informatore che sembra pronto a parlare, ma proprio quando il mistero sta per essere svelato la trama viene totalmente stravolta e il lettore viene sommerso da una serie di dubbi, che se da un lato uniscono i punti della trama, dall’altro ci lasciano con la domanda: “ma Frank Logan esiste o no?”. È proprio il Forse del titolo a essere il punto cruciale di questo romanzo breve: ognuno dei tre protagonisti — Frank, la fidanzata Dorothy e il poliziotto Jim — è colto da amnesie, non ricordano alcuni elementi fondamentali della loro vita: la dinamica della morte dei genitori, il nome della sorella, il nome del primo amore; ma il forse riguarda anche il tempo dello svolgimento del racconto, perché passato, presente e futuro si mescolanoin una trama intricata e appassionante. Un romanzo che riesce a mantenere la suspance fino all’ultima parola e che non ha nulla da invidiare ai grandi scrittori del genere.

  • User Icon

    Marco

    19/11/2017 09:11:42

    È un libro che si fa leggere tutto d'un fiato, con una trama ricca di colpi di scena e in finale davvero stupendo. La struttura narrativa è qualcosa di unico nel suo genere e rende la lettura ancora più interessante e coinvolgente.

  • User Icon

    Giuly

    15/08/2017 09:43:18

    A volte romanzi di autori non famosissimi hanno poco o nulla da invidiare ai più celebri best-sellers: questo è uno di quei casi. Una lettura sorprendente, originalissima e molto, molto suggestiva. Non conoscevo Giribone, perciò ringrazio tanto l'amica che mi ha prestato questo bellissimo libro!

  • User Icon

    roberta

    13/07/2017 12:14:29

    Ci sono libri che ti rapiscono con curiosità, mentre la storia si dipana pagina dopo pagina, ritrovandoti una storia dentro un’altra storia. NEWYORK 1941 FORSE inizia raccontando la storia di Frank Logan, giornalista d’assalto nella New York degli anni ’40, con lo scoop della vita tra le mani e l’ansia di ciò che ciò comporta. Pagina dopo pagina i personaggi raccontano il loro frammento di storia, una storia che scava nel passato e riporta nel presente, con gli strascichi che ogni azione porta con sé. E mentre l’indagine si avvicina sempre più Frank al fulcro del racconto qualcosa si inceppa, la storia prende una strada diversa e si abbandonano le cupe tinte del thriller per sfociare in un noir psicologico, dove ciascun personaggio esige il suo ruolo, persino la dolce Dorothy, compagna di Frank. E il colpo di scena finale è il fiore all’occhiello di questo romanzo che terrà incollati fino all’ultima pagina, accompagnando Frank all’epilogo della storia. Consigliato per una lettura impegnativa e fuori dai canoni classici.

  • User Icon

    Serena

    27/01/2017 09:41:33

    GENIALE. Una scrittura ricercata per una trama unica. Pensi di stare leggendo un libro e ti ritrovi nelle mani di uno scrittore che ti plasma e ti forma, fino al momento in cui ti sbatte in faccia il fulcro della storia raccontata. Ed è destabilizzante arrivarci insieme, pezzo dopo pezzo, costruendo il puzzle. E' un insieme di passi malinconici, che ti strappano un pezzetto nel più profondo, e azioni meccaniche che ti portano ad esplodere. Ed è comunque molto di più. E' un libro che ti coglie impreparata, ti lascia sorpresa. Lo consiglio VIVAMENTE.

Vedi tutte le 13 recensioni cliente
Note legali