Traduttore: M. V. D'Avino
Editore: Feltrinelli
Collana: I narratori
Anno edizione: 2012
In commercio dal: 10 ottobre 2011
Pagine: 119 p., Brossura
  • EAN: 9788807018855
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Descrizione

"Se niente ha senso, è meglio non far niente piuttosto che qualcosa" dichiara un giorno Pierre Anthon, tredici anni. Poi, come il barone rampante, sale su un albero vicino alla scuola. Per dimostrargli che sta sbagliando, i suoi compagni decidono di raccogliere cose che abbiano un significato. All'inizio si tratta di oggetti innocenti: una canna da pesca, un pallone, un paio di sandali, ma presto si fanno prendere la mano, si sfidano, si spingono più in là. Al sacrificio di un adorato criceto seguono un taglio di capelli, un certificato di adozione, la bara di un bambino, l'indice di una mano che suonava la chitarra come i Beatles. Richieste sempre più angosciose, rese vincolanti dalla legge del gruppo. È ancora la ricerca del senso della vita? O è una vendetta per aver dovuto sacrificare qualcosa a cui si teneva davvero? Abbandonati a se stessi, nella totale inesistenza degli adulti e delle loro leggi, gli adolescenti si trascinano a vicenda in un'escalation d'orrore. E quando i media si accorgono del caso, mettendo sottosopra la cittadina, il progetto precipita verso la sua fatale conclusione. Il romanzo mette in scena follia e fanatismo, perversione e fragilità, paura e speranza. Ma soprattutto sfida il lettore adulto a ritrovare in sé l'innocente crudeltà dell'adolescenza, fatta di assenza di compromessi, coraggio provocatorio e commovente brutalità.

€ 10,20

€ 12,00

Risparmi € 1,80 (15%)

Venduto e spedito da IBS

10 punti Premium

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email
ti avviseremo quando sarà disponibile

Libro inedito Chiara Gamberale
OMAGGIO ESCLUSIVO PER TE
Con soli 19€ di libri del Gruppo Feltrinelli fino al 15/01/2019

Scopri di più

 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Prudenza

    02/06/2014 15:52:20

    Letto in due giorni con l'avidità di cerca davvero un senso a quel ''Niente'', tra le pagine concitate dell'autore. Fino alla prima metà del libro, pare possibile la lettura anche al mondo di un adolescente ma è nella seconda parte che, di quel mondo, si scoprono le atrocità di cui perfino un adolescente può rivelarsi complice e capace, in nome di un ''significato''. Significato intorno al quale ruota tutto lo scenario della storia dove cospirazione, sacrificio e maleficio conducono il lettore ad una verità tutt'altro che accettabile. I protagonisti invasati rielaborano il -diritto a dimostrare- attraverso una forma delirante di -dovere criminale-.

  • User Icon

    Marcello Muratore

    01/06/2014 19:12:55

    Un gruppo di compagni di scuola, per dimostrare ad uno di loro, colto improvvisamente da nihilismo, che la vita invece è colma di significato, decidono di dover rinunciare alle loro cose più preziose. E' quasi un gioco, all'inizio, ma via via diventa una pratica sempre più crudele, alimentandosi dello spirito di vendetta dovuto alle privazioni forzatamente subite. Ma il premio e l'appagamento finale per il raggiungimento di un grande quanto insperato significato e senso d'identità trova però rapidamente la strada del più triste e doloroso degli epiloghi. Che cosa rappresenta questa favola per adulti? Forse un attimo di riflessione sul senso della vita, attimo che rischia drammaticamente di trasformarsi in una perenne attesa di una riposta impossibile? O una velata condanna delle democrazie occidentali, ormai irrimediabilmente assoggettate alla dittatura dei mercati finanziari e del capitalismo globalizzato? Comunque sia, un grande racconto sul nostro tempo che lascerà sicuramente il segno.

  • User Icon

    giorgia

    11/09/2013 13:35:38

    Libro scritto in modo da costringere il lettore ad entrare dentro la storia affinchè possa comprendere o riflettere in modo approfondito ciò che apparenetemente in modo fintamente superficiale viene narrato...se vi oltre questa difficoltà, il libro è davvero emozionante e ti trascina in un turbinio di interrogativi...

  • User Icon

    letizia

    13/06/2012 17:13:26

    Provocatorio, si arriva anche all'esagerazione e all'esasperazione, ma di forte impatto sul lettore che si trova a riflettere su cosa ha veramente un valore e un senso nella vita e se la vita stessa ha un senso per esser vissuta. Una domanda che a volte mi sono ritrovata a pormi nella mia vita.

Vedi tutte le 4 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione