Categorie

Giorgio Diritti

Editore: Rizzoli
Collana: Scala italiani
Anno edizione: 2014
Pagine: 286 p. , Rilegato
  • EAN: 9788817074926

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Gianni

    20/09/2014 18.42.15

    Ho comprato il primo romanzo di Giorgio Diritti grazie alle ottime prove da regista specie con "Il vento fa il suo giro" e " L'uomo che verrà". Purtroppo la delusione è stata forte. La scrittura è, direi, elementare, quasi fosse una sceneggiatura di un film in cantiere poi, per qualche ragione, divenuto un romanzo.L'espediente un poco artificioso di alternare il carattere corsivo per sottolineare i pensieri dei due protagonisti mi è sembrato veramente elementare. I due personaggi sono privi di profondità: non hanno passato e non avranno futuro perchè sono male assortiti: non si capisce per quale motivo stanno insieme da tanti anni, lui con le sue aspirazioni carrieriste e niente altro, lei con il suo potente impulso di rendersi utile agli altri. La necessità di fuggire dall' immobilismo senza futuro di una città distrutta dal terremoto li porta ad esperienze di lavoro opposte in modo paradigmatico: casa famiglia con il suo carico di dolore e realtà per lei; azienda dinamica nel ramo della lingèrie per lui. Ognuno si immerge con tutto se stesso nella nuova realtà lavorativa e ciò non fa che evidenziare le crepe di un rapporto al capolinea. Esilaranti i dialoghi del gruppo creativo che progetta nuove linee di moda intima. Volevano essere ironici? O è umorismo involontario?

Scrivi una recensione