Non dirmi che hai paura

Giuseppe Catozzella

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Editore: Feltrinelli
Formato: EPUB con DRM
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 2,24 MB
Pagine della versione a stampa: 240 p.
  • EAN: 9788858822814
Salvato in 21 liste dei desideri

€ 6,99

Punti Premium: 7

Venduto e spedito da IBS

EBOOK
Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Scrivi cosa pensi di questo articolo
5€ IN REGALO PER TE
Bastano solo 5 recensioni. Promo valida fino al 25/09/2019

Scopri di più

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

“Catozzella è uno scrittore. Con questa materia sordida riesce a fare letteratura” Corrado Augias Samia è una ragazzina di Mogadiscio. Ha la corsa nel sangue. Ogni giorno divide i suoi sogni con Alì, che è amico del cuore, confidente e primo, appassionato allenatore. Mentre intorno, in Somalia, le armi parlano sempre più forte la lingua della sopraffazione, Samia guarda lontano, e avverte nelle sue gambe magre e velocissime un destino di riscatto per il paese martoriato e per le donne somale. Gli allenamenti notturni nello stadio deserto, per nascondersi dagli occhi accusatori degli integralisti, e le prime affermazioni la portano, a soli diciassette anni, a qualificarsi alle Olimpiadi di Pechino. Arriva ultima, ma diventa un simbolo per le donne musulmane in tutto il mondo. Il suo vero sogno, però, è vincere. L’appuntamento è con le Olimpiadi di Londra del 2012. Ma tutto diventa difficile. Gli integralisti prendono ancora più potere, Samia corre chiusa dentro un burqa. Rimanere lì, all’improvviso, non ha più senso. Una notte parte, a piedi, rincorrendo la libertà e il sogno di vincere le Olimpiadi. Sola, intraprende il Viaggio di ottomila chilometri, l’odissea dei migranti dall’Etiopia al Sudan e, attraverso il Sahara, alla Libia, per arrivare via mare in Italia. Giuseppe Catozzella per mesi è entrato dentro la vita reale di Samia, e l’ha reinventata in una voce dolcissima, scrivendo un romanzo memorabile.
4,11
di 5
Totale 21
5
11
4
7
3
1
2
0
1
2
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Anna Maria

    17/09/2019 13:57:13

    La capacità di Catozzella di raggiungere il cuore del lettore è straordinaria. Questa è una storia (vera) molto dolorosa, raccontata con semplicità. Una storia di guerra, privazioni, rinunce, ma anche una storia di speranza, forza, tenacia. Grazie a Catozzella e a chi gli ha permesso di scrivere questa storia

  • User Icon

    Carlotta

    29/08/2019 09:12:02

    Questo è il genere di libro che tutti dovrebbero leggere almeno una volta nella vita, soprattutto in un’epoca come la nostra. Conoscevo già un po’ questa storia e mi è già capitato di leggere altri libri in cui si parla di emigrazione e si racconta il Viaggio, eppure leggere ogni volta dell’inferno che per la salvezza e per una vita migliore si decide di intraprendere mi lascia sempre senza fiato. Ho letto la prima parte con la pesantezza nel cuore conoscendo già il finale e gli ultimi capitoli mi hanno quasi soffocata, avevo e ho ancora il groppo in gola sapendo quello sarebbe successo. Ci speri fino alla fine anche se la storia è già stata scritta anni fa, ci speri forte ma alla fine succede, succede davvero e allora non puoi che aspettare, che passi, che il groppo si sciolga sostituito da mille pensieri e dalla voglia di piangere. Anche se poi non passa mai perchè anche se preferiamo pensare di no e voltare le spalle a questa realtà cose così succedono tutti i giorni. Leggete questo libro, fatelo leggere, consigliatelo a chiunque voi conosciate perchè le storie come quella di Samia vanno raccontate ad alta voce.

  • User Icon

    sofia

    09/08/2019 14:09:17

    Non mi è piaciuto....

  • User Icon

    Mara

    22/07/2019 07:49:38

    Un libro che a me è piaciuto e mi ha commosso. L'ho scelto anche come libro da regalare. Una storia attuale, che fa riflettere sull'essere donna e sull'essere migrante. Importante confronto con l'occidente.

  • User Icon

    sofia

    16/07/2019 09:46:15

    Non mi è piaciuto...

  • User Icon

    maria

    08/03/2019 09:55:37

    non conoscevo la storia di questa olimpionica, ma l'ho letta con grande interesse e partecipazione e alla fine mi sono sciolta in lacrime...

  • User Icon

    Ale

    08/03/2019 07:59:42

    Una storia molto profonda vi consiglio davvero di leggerlo e sono in pieno d'accordo con le altre recensioni

  • User Icon

    Francesca S.

    04/03/2019 17:50:49

    Credo che tutti dovrebbero leggere questo libro! LA storia di Samia è struggente e purtroppo è la storia di migliaia di persone che ogni giorno cercano di sopravvivere. Leggere il modo in cui Samia e le altre persone vengono trattate, abusate, annullate dagli scafisti o meglio dai trafficanti degli essere umani mi ha reso piena di rabbia e di tristezza allo stesso tempo! Ripeto tutti dovrebbero leggere questo libro: potrebbe essere il primo passo per riaccendere l'umanità di ognuno di noi!

  • User Icon

    Anthony

    03/12/2018 19:33:31

    Un libro fantastico. Letto quattro anni fa, è incredibile considerare quanto sia attuale oggi.

  • User Icon

    Lucia

    29/11/2018 16:13:01

    Libro che fa riflettere sulla situazione attuale dell'immigrazione... molto toccante

  • User Icon

    Mattia L.

    20/09/2018 17:01:56

    Un racconto toccante che ripercorre le vicende di Samia, giovanissima atleta somala che nonostante un contesto di povertà e di guerra riesce a partecipare alle Olimpiadi di Pechino. Per partecipare alle Olimpiadi di Londra intraprende un lungo viaggio per arrivare in Europa..

  • User Icon

    Giovanni

    19/09/2018 13:05:21

    Romanzo imprescindibile di questi tempi. Durante la lettura si apprezza lo stile dell'autore, che, anche durante la descrizione di eventi tragici, non perde mai quel senso di delicata poesia, quasi sussurrata, che scuote in profondità il lettore.

  • User Icon

    Angelo

    19/09/2018 09:20:40

    Consiglio questo libro, basato su una storia vera, a tutte le persone che quando ascoltano o leggono notizie di attualità su barconi e clandestini, non si rendono conto che stanno parlando di esseri umani, con una loro storia, famiglia, amici, affetti, sogni da realizzare. Persone, non concetti astratti da colpevolizzare o su cui speculare. Uomini, donne e bambini che sicuramente avrebbero preferito non intraprendere mai questo Viaggio, ma probabilmente vi sono stati costretti malgrado tutto. Un libro che Catozzella ha scritto grazie alla testimonianza della sorella di Samia che ci ha permesso di entrare nella casa, nella vita, nei pensieri e nel cuore di questa piccola guerriera che correva per la libertà.Stupendo!

  • User Icon

    n.d.

    05/06/2018 00:48:49

    Il libro è molto interessante. Mi piace molto

  • User Icon

    alex

    24/04/2018 11:09:01

    Un libro necessario in questo tempo e in tutti i luoghi. Un inno a non mollare mai ed uno schiaffo alle nostre certezze.

  • User Icon

    Ros

    17/03/2018 10:20:50

    Libro estremamente commovente che ci fa una minima idea di come vivono difficoltà le popolazioni civili sottoposte a dittature guerre, e di quanto sia importante non uccidere i sogni dei bravi ragazzi che si ribellano

  • User Icon

    Lorenza

    13/03/2018 09:42:32

    Stiamo vivendo un buio periodo storico. Buio perché non conosciamo quello che succede aldilà del nostro piccolo mondo. Buio e cieco periodo perché ci fidiamo di quello che ci raccontano politico che sfruttano la nostra ignoranza. Beh questo libro accende la luce, ci ridà la vista è ci dà la consapevolezza che sapendo possiamo aiutare. Mi ha scioccato. Ma voglio continuare con letture simili perché voglio sapere, voglio conoscere per educare i miei figli a non essere ciechi e sciocchi

  • User Icon

    Melissa

    07/08/2017 12:52:58

    Scorrevole, diretto ed appassionante, è un romanzo che ricostruisce la storia di una ragazza somala, i suoi sogni i suoi desideri e le difficoltà che ha affrontato per tentare di realizzarli. Molto attuale.

  • User Icon

    Giuseppe

    06/06/2017 19:26:47

    Il libro racconta la storia vera di una ragazza nata e cresciuta in Somalia, dove la guerra e il fondamentalismo entrano con prepotenza e violenza nella vita quotidiana, limitando la libertà soprattutto della donna. Samia non vuole rinunciare al suo sogno di correre e vincere le olimpiadi. Decide di non avere paura per riscattare anche il suo paese. Una storia che fa riflettere sul problema dei migranti che scappano dall'orrore della guerra, raccontando il lungo viaggio verso la speranza.

  • User Icon

    Nadia

    28/02/2017 10:47:44

    La storia di Samia, ragazza somala che per correre sfida le regole dell'islam oppressivo e violento, non solo contro le donne, ma contro la libertà di un popolo intero, avvince il lettore fino all'ultima pagina. L'autore, grazie alla scelta del racconto in prima persona, riesce a rendere realisticamente il contesto di un paese devastato, i cui abitanti sono disposti a perdere anche la vita, ma non la dignità e l'umanità. Un libro da leggere, soprattutto oggi, per capire un po' di più il presente e l'uomo.

Vedi tutte le 21 recensioni cliente
  • Giuseppe Catozzella Cover

    Giuseppe Catozzella è nato nel 1976 a Milano dove si è laureato in filosofia all’Università degli Studi di Milano con Carlo Sini e Stefano Zecchi, con una tesi sul significato della logica per Nietzsche. Dopo la laurea si è trasferito per un lungo periodo in Australia, a Sydney, e poi è tornato a vivere a Milano. È autore di poesie, romanzi-inchiesta, racconti e reportage. È stato a lungo consulente editoriale per la Mondadori e attualmente lavora per Giangiacomo Feltrinelli. Scrive su «L’Espresso», «Sette», «Il Corriere Nazionale», «Max», «Lo Straniero», milanomafia.com, e ha collaborato con la trasmissione televisiva Le Iene. Del suo romanzo-inchiesta Alveare (Rizzoli,... Approfondisci
| Vedi di più >
Note legali