La nona porta. Grandi Film

(The Ninth Gate)

Titolo originale: The Ninth Gate
Paese: Stati Uniti
Anno: 1998
Supporto: DVD
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 9,99

Venduto e spedito da IBS

10 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Mr Gaglia

    02/02/2016 07:20:42

    Inizio, scrivendo che in questo gioiellino, non deludono neppure gli attori "secondari" a partire dall'attrice che interpreta la baronessa di origine tedesca. E con questa introduzione penso di far capire quanto mi è piaciuto La Nona Porta! Roman Polanski sfodera una prova che ha riscosso meno successo di quanto avrebbe meritato. I personaggi sono ben caratterizzati e tale aspetto contribuisce non poco ad agevolare le performance dei vari attori che in questo caso si rivelano tutti in forma smagliante. Eccezionale, ma questo non è certo una novità, la prova di Johnny Depp che riesce a dare vita perfettamente al suo personaggio. Splendida la signora Polanski, cioè Emmanuelle Seigner, che offre in questa pellicola la sua migliore prestazione di sempre dispensando sguardi e ammiccamenti vari che conquistano Corso e anche lo spettatore. Il personaggio risulta decisamente più ambiguo rispetto a quanto non sia nel romanzo: la sua vera natura sarà angelica o diabolica? Peccato, però, che si perdano alcune delle riflessioni abbastanza originali, che Perez-Reverte fa su questa figura. Ingiustificate le critiche di coloro che sostengono che l'opera abbia un ritmo troppo lento, dal momento che rendendolo più sostenuto si sarebbe reso meno affascinate il prodotto. Non si deve, infatti, dimenticare che la storia ruota attorno a un'investigazione e che questa deve svilupparsi in modo tale da far calare lo spettatore nella storia senza preoccuparsi troppo di dar vita ad un ritmo vorticoso (che rischierebbe di rendere meno comprensibile o quanto meno più difficile da seguire il film). Nel complesso un thriller dai contenuti orrorifici decisamente superiore alla media che saprà coinvolgere sia gli appassionati di temi esoterici sia coloro che sono amanti degli intrighi all'insegna del giallo.

  • User Icon

    Giuseppe

    05/10/2010 22:22:14

    In questo caso non si può parlare di un capolavoro, ma è comunque un ottimo film e lo consiglio. Johnny Depp grande come al solito e il genio di Polanski non si discute (come ha fatto qualcuno). Nella sua vita può aver fatto grandi sbagli, ma il suo talento come regista non si può mettere in dubbio. Basti ricordare film che considerarli meno che capolavori dovrebbe essere illegale, come Rosemary's Baby, L'inquilino del terzo piano, Il pianista e Repulsion. Comunque questo film guardatelo. Ne sarà valsa lo stesso la pena.

  • User Icon

    alex

    14/01/2010 15:00:42

    Cosa sarebbe: un horror? Non credo proprio.. ma un filmetto da quattro soldi di sicuro, e, come spesso accade, si salva solo l'interpretazione di Johnny Depp! ..e pensare che c'è chi nel jet set internazionale chiedeva di lasciare libero Polanski perchè il genere umano non può permettersi il lusso di perdere il suo genio?! Anche loro a quanto pare sono l'ennesima casta che tende all'auto-conservazione.

  • User Icon

    massi74

    09/02/2009 14:52:49

    Film molto bello,a volte forse un po' contorto e misterioso in alcuni punti ma davvero ben fatto..A chi gli ha assegnato un misero 1 consiglio di andarsi a vedere MEDLEY BRANDELLI DI SCUOLA;forse allorà si renderà conto di cosa vuol dire vedere un film pessimo..Per il resto davvero consigliato,ben girato,ben interpretato,direi quasi un capolavoro.

  • User Icon

    ...novem portis...

    05/02/2009 19:05:48

    da dove iniziare? il romanzo è un'altra roba,a mò di U. Eco,ma se volete capirci qualcosa dovete leggerlo. fantastici gli attori,un plauso a frank langella che ha saputo ben rappresentare il bibliofilo pazzo e Deep perfetto nel ruolo di D. Corso ma c'è un punto dolente: perchè l'amico libraio che nel romanzo ha un ruolo tutt'altro che secondario qui non è abbastanza in luce? malemalemale cmq Roman Polanski è un magister tenebrarum.

  • User Icon

    gianni

    06/06/2007 03:10:31

    il mio film preferito.. investigazione,occulto,antichità,mistero... un cocktail di cose che vanno estremamente d'accordo

  • User Icon

    Luigi

    23/03/2007 17:00:18

    L'inizio può incuriosire ma il tema è sviluppato in modo prolisso tanto da risultare inconcludente. Film noioso e superfluo. Non guardatelo: di un film così non sentitene nemmeno la mancanza. Non vi ho convinto? Perfetto, ma non dite che non ve l'avevo detto...

  • User Icon

    Claudio

    29/12/2005 20:00:59

    Un bel film, ma da Polanski ci si deve aspettare di più. Film ben costruito, ben narrato, fotografia "misteriosa" (?!?), bravi attori, diretti molto bene come capita spesso nei film di Polanski. Il finale forse rovina un pò tutto, fin troppo banale, forse? tenendo in considerazione che è stato Polanski a girarlo devo rispondere: Assolutamente si!

  • User Icon

    CP

    19/12/2003 19:13:13

    Chi indagasse via rete sulla vita di Roman Polanski capirebbe senza dubbio il motivo per cui questo raffinato ed enigmatico regista abbia liberamente tratto da “Il club Dumas”, di Arturo Pérez Reverte, il proprio “La nona porta”: un film incalzante, in cui scaltrezza e misticismo si contendono la scena quali sintomi di un’ossessione, per l’assoluto, che contagia e disumanizza i personaggi. “La nona porta” è un’opera al di là del bene e del male: è un disperato tentativo artistico di sciogliere mentalisticamente un dubbio universale che, però, resta, in vita, ovviamente ineliminabile.

Vedi tutte le 9 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione
  • Produzione: Cecchi Gori Home Video, 2003
  • Distribuzione: CG Entertainment
  • Durata: 130 min
  • Lingua audio: Italiano (DTS 5.1);Inglese (Dolby Digital 5.1)
  • Lingua sottotitoli: Italiano
  • Formato Schermo: Widescreen
  • Area2