Salvato in 63 liste dei desideri
disponibile in 5 gg lavorativi disponibile in 5 gg lavorativi
Info
La notte del mondo. Marx, Heidegger e il tecnocapitalismo
18,05 € 19,00 €
;
LIBRO
Venditore: IBS
+180 punti Effe
-5% 19,00 € 18,05 €
disp. in 5 gg lavorativi disp. in 5 gg lavorativi
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
18,05 €
Disponibile in 5 gg lavorativi Disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
IL LIBRO di DALLAVALLE SRL
18,05 € + 3,90 € Spedizione
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Nuovo
Libreria Bortoloso
19,00 € + 5,49 € Spedizione
Disponibile in 5 gg lavorativi Disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
Multiservices
19,00 € + 5,50 € Spedizione
Disponibile in 30 gg lavorativi Disponibile in 30 gg lavorativi
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
18,05 €
Disponibile in 5 gg lavorativi Disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
IL LIBRO di DALLAVALLE SRL
18,05 € + 3,90 € Spedizione
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Nuovo
Libreria Bortoloso
19,00 € + 5,49 € Spedizione
Disponibile in 5 gg lavorativi Disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
Multiservices
19,00 € + 5,50 € Spedizione
Disponibile in 30 gg lavorativi Disponibile in 30 gg lavorativi
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Chiudi
La notte del mondo. Marx, Heidegger e il tecnocapitalismo - Diego Fusaro - copertina
Chiudi

Prenota e ritira

Verifica la disponibilità e ritira il tuo prodotto nel Negozio più vicino. Scopri il servizio

Chiudi

Riepilogo della prenotazione

La notte del mondo. Marx, Heidegger e il tecnocapitalismo Diego Fusaro
€ 19,00
Ritirabile presso:
Inserisci i dati

Importante
  • La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
  • Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l’elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio Ufirst.
  • Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l’articolo verrà rimesso in vendita)
  • Al momento dell’acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio.
Chiudi

Grazie!
Richiesta inoltrata al negozio

Chiudi

Descrizione

Diego Fusaro ha deciso di ripartire dai testi di Marx e di Heidegger per guidare il lettore all'interpretazione diretta del loro pensiero.

«I filosofi hanno solo interpretato il mondo in modi diversi; si tratta però di trasformarlo» - Karl Marx

«Troppo facilmente dimentichiamo che un pensatore ha un influsso più essenziale proprio quando viene combattuto, che non quando lo si approva» - Martin Heiddegger

Il rosso e il nero, Karl Marx e Martin Heidegger: due filosofi fondamentali per la storia del pensiero d'Occidente, accusati però entrambi di essere, in qualche modo, parte in causa nelle tragedie peggiori del Novecento, di aver contribuito ideologicamente alle colpe del nazismo e del comunismo. È inevitabile, dunque, che siano pensatori destinati a essere costantemente interpretati, reinterpretati o male interpretati. A seconda del punto di vista, infatti, la critica delle loro opere ha portato a schierarsi con l'uno e contro l'altro, o – peggio – ad assimilarne le riflessioni alle categorie del "precorrimento" o della "filiazione": Marx precursore di Heidegger, Heidegger interprete di Marx. In entrambi i casi, il rischio è di incorrere in un'intollerabile reductio ad unum, in cui si perde la specificità dei rispettivi approcci, e il profilo dell'uno viene sacrificato in favore di quello dell'altro, letto alla sua luce e attraverso categorie che non gli appartengono. Invece, se ci liberiamo da giudizi precostituiti, questi due grandi intellettuali possono dirci ancora tanto, e il loro contributo si rivela imprescindibile per leggere la realtà in cui siamo immersi. «Per mezzo della critica heideggeriana di Marx e della critica marxiana di Heidegger, è possibile non solo comprendere meglio il codice teorico di entrambi i filosofi, ma anche tentare di prendere posizione rispetto allo spirito del nostro tempo, l'epoca della tecnica planetaria e del capitalismo mondializzato.» Ecco perché Diego Fusaro, studioso e critico severo di questo presente tecnocapitalistico, ha deciso di ripartire dai loro testi, guidando il lettore all'interpretazione diretta del pensiero di Marx e Heidegger. Solo superando l'intricata selva degli approcci critici precedenti, infatti, si può ripensare il lascito di questi due fecondi sistemi di pensiero per far emergere, tramite il loro confronto, l'impensato e il non-detto di ciascuno, e per capire fino in fondo le radici della letale inversione tra Soggetto e Oggetto cui siamo di fronte: quando cala La notte del mondo, possiamo sempre interrompere la catena in cui ci ritroviamo «signoreggiati dai prodotti della nostra mano, dalle merci e dagli apparati tecnici» e ritrovare finalmente la nostra vera dimensione di uomini.

Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

2019
30 aprile 2019
Libro universitario
574 p., Brossura
9788851171278
Chiudi

Indice

Indice

I. Introduzione
Piani di volo. Un arduo confronto - Sentieri interrotti e nuove piste ermeneutiche

2. Unità e svolta. L'iter di Marx e Heidegger
Marx e la rottura epistemologica - Heidegger e la Kehre - Continuità nonostante la svolta?

3. Alienazione e deiezione nel "giovane" Marx e in Essere e Tempo
Per un confronto tra i concetti di "alienazione" e di "deiezione" - Resistenza all'impersonale e recupero dell'alienazione - Storicità e senso della possibilità in Essere e Tempo e nelle Tesi su Feuerbach - Senso della possibilità e riappropiazione dell'umanità - Abbandono del sociale e fuga verso il singolo in Essere e Tempo - La questione socioeconomica

4. Nella notte del mondo. Il tecnocapitalismo
Essere e tecnica - L'enigma della neutralità della tecnica - Inautenticità della tecnica e alienazione del capitalismo - L'essente come fondo disponibile - Metafisica e tecnocapitalismo - L'essenza non innocente della scienza - Scienza, tecnica e oblio dell'essere e dell'uomo - Temporalità e illimitatezza nel tecnocapitalismo - Accellerazione e consumismo

5. Heidegger interprete di Marx
Note preliminari sulla lettura heideggeriana di Marx - "L'imbarazzo della dialettica". Heidegger e Hegel - Seinssetzung: l'essente come posto dal soggetto - La critica heideggeriana della dialettica e dell'Unione Sovietica - Americanismo e bolscevismo - Il marxismo nei Quaderni neri - Marx come verità dell'idealismo nella lettura heideggeriana - Il materialismo marxiano come trionfo della metafisica idealistica - Hegel e Marx preparatori della tecnica planetaria - Heidegger e la critica della praxis marxiana - Soggetto-oggetto e fare tecnico - Per una critica della lettura heideggeriana di Marx e dell'idealismo

6. Abbandono e praxis: sopportare o trasformare il mondo?
Heiddeger e l'ideologia dell'intrasformabilità del mondo - La realizzazione della metafisica in Marx e in Heidegger - Rivoluzionare il mondo o ascoltare l'essere? - Prassi sospesa. lo storicismo destinale di Heidegger - Destino del tecnocapitalismo o tecnocapitalismo come destino? - Non siamo ancora stati salvati - Avventure della dialettica Servo-Signore

Note
Bibliografia

Valutazioni e recensioni

5/5
Recensioni: 5/5
(1)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(1)
4
(0)
3
(0)
2
(0)
1
(0)
Francesco
Recensioni: 5/5

Testo consigliatissimo per la chiarezza e fluidità con cui l'autore esamina i due pensatori nella prospettiva destinale del pianeta . Fondamentale per una solida critica ad un capitalismo che rischia di rendere inabitabile la nostra madre Terra !!

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

5/5
Recensioni: 5/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(1)
4
(0)
3
(0)
2
(0)
1
(0)

Conosci l'autore

Diego Fusaro

1983, Torino

Attento studioso della “filosofia della storia” e delle strutture della temporalità storica, con particolare attenzione per il pensiero di Fichte, di Hegel, di Marx e per la “storia dei concetti” (Begriffsgeschichte) tedesca. Ha curato l’edizione bilingue di diverse opere di Marx. Ha inoltre dedicato quattro studi monografici all’interpretazione del pensiero marxiano e ai suoi nessi con l’idealismo fichtiano e hegeliano: Filosofia e speranza (2005), Marx e l’atomismo greco (2007), Karl Marx e la schiavitù salariata (2007), Bentornato Marx! (Bompiani, 2009). Tra i suoi altri scritti si ricordano inoltre Il futuro è nostro. Filosofia dell'azione (Bompiani, 2014) Pensare altrimenti (Einaudi, 2017), Il nuovo ordine erotico....

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore