Categorie

La notte dell'innocenza. Heysel 1985, memorie di una tragedia

Mario Desiati

Editore: Rizzoli
Collana: Scala italiani
Anno edizione: 2015
Pagine: 181 p., Rilegato
  • EAN: 9788817081429
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 13,60

€ 16,00

Risparmi € 2,40 (15%)

Venduto e spedito da IBS

14 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
Aggiungi al carrello

€ 8,64

€ 16,00

Usato di Libraccio.it venduto da IBS

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Angela

    15/03/2017 16.33.32

    Un romanzo scritto con grazia e delicatezza in cui un immenso Desiati accompagna il lettore in quella tragedia datata 1985 che ha segnato così drammaticamente la storia del calcio e che sembra quasi essere destinata all'oblio. Commovente, struggente, coinvolgente sia per chi quella tragedia l'ha vissuta, in prima persona o in tv, sia per chi non ne sa nulla e scorre le pagine di quella terribile giornata seguendo la magistrale ricostruzione che ne fa l'autore.

  • User Icon

    Loris

    06/11/2015 16.31.28

    Avevo il doppio degli anni di Desiati quella sera davanti alla tv, quanto basta per intuire la gravità della tragedia. Non me ne andai, vidi tutta la partita, per quanto ricordo provai anche una forma confusa e momentanea di gioia per il risultato. Non so se fu una reazione umana o un segno di insensibilità. So che come Desiati non ho mai sopportato tutti quelli che il giorno dopo e negli anni successivi hanno strumentalizzato quei morti per la guerra del tifo, preoccupandosi del trofeo e ignorando il dolore delle persone. So che l'uefa e i presunti gestori dell'ordine pubblico a Bruxelles hanno allontanato e insabbiato ogni responsabilità. Desiati, unendo cronaca e auto fiction, mi ha riportato a quella sera, ha aggiunto dettagli e notizie ai ricordi, ha trovato il modo di esprimere sentimenti che ho provato, forse represso. L'analisi storica e sociologica di quella tragedia spartiacque nel mondo del calcio si può compiere attraverso l'ampia bibliografia in appendice. Il libro di Desiati, pur senza rinunciare a tracciare cause ed effetti, è soprattutto un viaggio emotivo nella memoria, un tentativo (riuscito) di non far prevalere l'oblio.

Scrivi una recensione