Il Novecento. Vol. 1: Dal futurismo al neorealismo

Vittorio Sgarbi

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Editore: La nave di Teseo
Collana: I fari
Anno edizione: 2018
In commercio dal: 22 novembre 2018
Pagine: XI-491 p., ill. , Rilegato
  • EAN: 9788893446471

nella classifica Bestseller di IBS Libri Arte, architettura e fotografia - Storia dell'arte: stili artistici - Stili artistici dal 1900 in poi - Dal 1900 al 1960 circa

Salvato in 127 liste dei desideri

€ 21,25

€ 25,00
(-15%)

Punti Premium: 21

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA
* Servizio momentaneamente attivo solo nella Regione Lazio. Scopri il servizio

Il Novecento. Vol. 1: Dal futurismo al neorealismo

Vittorio Sgarbi

Caro cliente IBS, grazie alla nuova collaborazione con laFeltrinelli oggi puoi ritirare il tuo prodotto presso la libreria Feltrinelli a te più vicina.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: {{item.Store.Phone}}

Fax: {{item.Store.Fax}}

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


Il Novecento. Vol. 1: Dal futurismo al neorealismo

Vittorio Sgarbi

€ 25,00

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: {{shop.Store.Phone}} / Fax: {{shop.Store.Fax}} E-mail: {{shop.Store.Email}}


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

Il Novecento. Vol. 1: Dal futurismo al neorealismo

Vittorio Sgarbi

€ 25,00

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

{{shop.Store.Phone}}


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

Altri venditori

Mostra tutti (9 offerte da 24,75 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Ultimo capitolo di una straordinaria storia e geografia illustrate dell’arte italiana.

Un libro che si avventura nel genio inquieto del Novecento, per far capire come, in un secolo in cui l’Italia non è più il primo paese per l’arte, ci sono però artisti formidabili, che a volte hanno varcato i confini nazionali, ma spesso non hanno conosciuto risonanza mondiale: degli uni e degli altri cerco di rendere conto e di dare testimonianza. Modigliani, Boccioni, de Chirico, Morandi, Carrà, Casorati, il ventennio fascista, la scuola romana, Guttuso e molte altre sorprendenti scoperte.

Dal Trecento all’Ottocento, fino a Tiepolo e Canova, l’Italia è stata il luogo privilegiato della manifestazione dello Spirito del mondo, che poi, improvvisamente, si trasferisce in Francia con gli impressionisti. Negli anni cinquanta del dopoguerra, lo Spirito del mondo si sposta in America, con Jackson Pollock, i grandi pittori dell’Informale e, nel 1958, con la Pop Art. E l’Italia? Piero della Francesca ‘accade’ nel 1450 ma ritorna ad accadere nella consapevolezza dei pittori francesi come Seurat; e, ancora, Piero ‘riaccade’ con il Cubismo e con Morandi. Senza Piero della Francesca sarebbe impensabile Balthus. Quindi l’accadere in un luogo dello Spirito del mondo è un accadere ‘per sempre’, vuol dire ‘eternarsi’. La storia dell’arte del Novecento è un percorso altalenante tra fenomeni che sono ormai delocalizzati rispetto all’Italia, che deflagrano altrove ma restano consapevoli dello spirito italiano, come avviene per i pittori futuristi o per Giorgio de Chirico, un artista greco, diventato italiano, che vive a Parigi. Il percorso di questo primo volume dedicato al Novecento rende conto dunque di un intreccio di pulsioni, fatto di moti in avanti e arretramenti, di futuro e passato.
4,5
di 5
Totale 8
5
5
4
2
3
1
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    n.d.

    28/05/2019 10:29:07

    Una grafica ed immagini straordinarie che incantano

  • User Icon

    fzranco

    20/04/2019 07:59:31

    Molto personali le scelte degli artisti commentati, spesso con caratteristiche poco tecniche. Spavalda enunciazione dei valori e disvalori. Si apprezzano la sintesi e il vigore espositivo.

  • User Icon

    Andrea

    18/04/2019 14:12:13

    Un bel libro, molto curato anche sotto un profilo estetico, dalla scelta della carta alle illustrazioni. Non approfondisce, del resto non potrebbe farlo nel limite di qualche centinaio di pagine molte delle quali occupate, appunto, da belle illustrazioni, il fenomeno artistico di un quarantennio, peccato.Tuttavia non ci sono sbavature, ogni citazione è estremamente puntuale. Il giudizio è in sintesi più che positivo.

  • User Icon

    miky

    11/03/2019 22:50:19

    Ottima ricostruzione storica del 900 fatta dal maestro Sgarbi.

  • User Icon

    luciano

    07/03/2019 13:43:56

    Il Novecento da Luigi Bonazza che, a partire dal 1914, decorò, "con evidente gusto simbolista", a fresco, a tempera e con tele la sua casa di Trento, fino a Renato Guttuso con il suo dipinto "Funerali di Togliatti" del 1972. Non mancano riflessioni sui movimenti fondamentali della pittura italiana, quali il Futurismo, la Metafisica, "Valori plastici", l'arte fascista e il "Rappel à l'ordre", la Scuola Romana...Tutto questo è illustrato con molte foto di sculture, affreschi, architetture fasciste e dipinti, molti dei quali fanno parte della Fondazione Cavallini Sgarbi.

  • User Icon

    Roberto

    05/01/2019 21:41:52

    Grande "cosa" è l'Arte e grande "cosa" è che ci sia chi sa raccontarla. Il Novecento, poi ! Uno dei percorsi più difficili da affrontare. Sgarbi lo fa con eccezionale bravura. Libro semplicemente splendido.

  • User Icon

    Salvo P.

    25/12/2018 18:23:52

    Siamo giunti quasi alla fine del viaggio,questo libro racconta in maniera confidenziale ed immediata di un periodo dalla storia dell'arte e sociale di un periodo difficile da raccontare,Vittorio Sgarbi ci riesce in maniera eccezionale!E' un libro stupendo!Ottimo!Sono davvero contento averlo comprato.Lo leggi ed hai l'autore davanti che ti racconta e ti coinvolge e ti fa sentire lì accanto a lui 30 anni fa,insieme con Sciascia e Bonvicini a Ragusa.Consigliatissimo!

  • User Icon

    Luca Aquadro

    25/12/2018 16:18:56

    Sei. Ma non nel senso di una sufficienza stentata, perché, se si dovesse trattare di un voto, sarebbe ben più elevato. Sei nel senso di sesta - e ormai penultima - tappa del lungo viaggio di Vittorio Sgarbi attraverso la storia dell'arte italiana. E così anche questa volta, puntuale come un orologio svizzero, il burbero geniale di Ferrara fa capolino nelle librerie del Paese in prossimità del Natale col duplice obiettivo di togliere d'impaccio chi vuol far bella figura regalando un libro bello da vedere e di fornire la dose annuale ai propri fan più affezionati (eccomi, sono io). E anche quest'anno ci si accorge che son soldi ben spesi: le circa cinquecento pagine alternano testi scritti con elegante semplicità e immagini graficamente sontuose, presentazioni di artisti indispensabili in una storia dell'arte italiana della prima metà del Novecento quali Boccioni, De Chirico e Morandi e omaggi personali ad artisti minori solo di nome quali Wildt, Cagnaccio di San Pietro e Barriviera, ignoti ai più, ma non per questo meno degni di essere raccontati. Se dovessi indicare, a lettura conclusa, due parole con le quali descrivere le peculiarità di questo libro, sceglierei "viaggio" e "curiosità": "viaggio" perché si tratta di un viaggio metaforico nell'arte e reale nel Bel Paese, da un museo all'altro, da una collezione privata all'altra; "curiosità" perché senza di essa Sgarbi non sarebbe Sgarbi e questo libro non sarebbe così stimolante. Dunque, se siete in preda alla sindrome nota come "Oddio-mi-son-dimenticato-un-regalo-per-...", respirate e rimediate non con il consueto soprammobile, ma regalando bellezza. Se poi regalerete il volume primo, sappiatelo, creerete una dipendenza. "Ma oggi più che mai è inevitabile che i valori veri, anche a distanza di anni, lentamente riaffiorino (...) Una voce nel deserto si alza sempre per testimoniare il laborioso impegno di un vero artista." (p. 445) Bravo Vittorio, novello San Giovanni Battista dell'arte "minore"!

Vedi tutte le 8 recensioni cliente
  • Vittorio Sgarbi Cover

    Vittorio Sgarbi è un noto critico e storico dell'arte, ha ricoperto altresì vari ruoli  in settori eterogenei, come quello della politica o della televisione. Durante la sua carriera ha curato mostre sia in Italia che all'estero ed è autore di numerosi saggi come Davanti all'immagine (BUR, 1989), Lezioni private (Mondadori, 1996), Il bene e il bello (Bompiani, 2002), L'italia delle meraviglie. Una cartografia del cuore (Bompiani, 2006) e Nel nome del figlio (Bompiani 2012). Del 2014 sono Un capolavoro di Carlo Maratti. Rebecca ed Eliezer al pozzo (Lizea Arte), Il punto di vista del cavallo. Caravaggio (Bompiani) e Il tesoro d'Italia. Gli anni delle meraviglie (Bompiani). Con Michele Ainis è co-autore di La Costituzione e la Bellezza, pubblicato da La Nave... Approfondisci
| Vedi di più >
Note legali