Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

Oscar Mondadori -20%
Salvato in 151 liste dei desideri
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Il nulla e la poesia. Alla fine dell'età della tecnica: Leopardi
12,35 € 13,00 €
LIBRO
Venditore: IBS
+120 punti Effe
-5% 13,00 € 12,35 €
disp. immediata disp. immediata
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
12,35 €
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Bookbay Book Store
12,00 € + 5,90 € Spedizione
disponibile in 5 gg lavorativi disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
Libreria Nani
12,35 € + 5,95 € Spedizione
disponibile in 3 gg lavorativi disponibile in 3 gg lavorativi
Info
Nuovo
Multiservices
13,00 € + 5,50 € Spedizione
disponibile in 5 gg lavorativi disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
Libreria Bortoloso
13,00 € + 6,30 € Spedizione
disponibile in 5 gg lavorativi disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
Libreria Internazionale Romagnosi snc
12,00 € + 8,10 € Spedizione
disponibile in 3 gg lavorativi disponibile in 3 gg lavorativi
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
12,35 €
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Bookbay Book Store
12,00 € + 5,90 € Spedizione
disponibile in 5 gg lavorativi disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
Libreria Nani
12,35 € + 5,95 € Spedizione
disponibile in 3 gg lavorativi disponibile in 3 gg lavorativi
Info
Nuovo
Multiservices
13,00 € + 5,50 € Spedizione
disponibile in 5 gg lavorativi disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
Libreria Bortoloso
13,00 € + 6,30 € Spedizione
disponibile in 5 gg lavorativi disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
Libreria Internazionale Romagnosi snc
12,00 € + 8,10 € Spedizione
disponibile in 3 gg lavorativi disponibile in 3 gg lavorativi
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Chiudi
Il nulla e la poesia. Alla fine dell'età della tecnica: Leopardi - Emanuele Severino - copertina
Chiudi

Descrizione


Questo libro di Emanuele Severino, pubblicato per la prima volta nel 1990, rappresenta la più lucida e rigorosa interpretazione filosofica del genio poetico di Giacomo Leopardi. Leopardi come pensatore del nulla - dell'opacità e dell'inconsistenza della realtà imprigionata nell'eterna gabbia del nascere e del morire - va ben oltre la filosofia di Schopenhauer: anticipando il nichilismo di Nietzsche, apre la strada dell'intera filosofia del nostro tempo. Per Leopardi la poesia rappresenta l'ultima illusione di salvezza offerta agli uomini, oltre il fallace ottimismo alimentato dal paradiso della scienza moderna e della tecnica.
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

2005
Tascabile
26 gennaio 2005
358 p., Brossura
9788817005302

Valutazioni e recensioni

4,88/5
Recensioni: 5/5
(8)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(7)
4
(1)
3
(0)
2
(0)
1
(0)
Giancarlo Locarno
Recensioni: 5/5

In questo libro viene interpretato il pensiero di Leopardi con il linguaggio peculiare di Severino, prima di Nietzsche Leopardi è il filosofo del nichilismo, ogni cosa dall’uomo agli universi esce dal nulla e prima o poi vi rientrerà. Questo fatto porterebbe all’estremo egoismo, che leopardi chiama “la noia”, perché non c’è nulla di eterno, nessun premio o punizione, solo l’angoscia per il futuro. Ma c’è un’altra strada, quella della poesia, che si innalza sul nulla consolandolo, la poesia è come la ginestra che cresce sulle aride sponde del nulla –vulcano, ma vi spande il suo profumo di estrema illusione. Il poeta “sa la verità, ma è come se non la sapesse”, e questo consola e unisce gli uomini in una comunione “contro” il nulla. Libro affascinante, solo nelle ultime righe Severino parla del suo tema costante, della necessità di superare la “follia dell’occidente”, cioè la fede nel divenire, che considera l’inconscio stesso dell’occidente, e che agisce costantemente e oscuramente dal tempo dei filosofi greci fino ai giorni nostri, per ora si limita solo sommessamente ad accennare alla non evidenza del divenire, prospettando ulteriori sviluppi nel successivo volume “Cosa arcana e stupenda”, nel quale continua l’analisi del pensiero di Leopardi (alla luce del suo).

Leggi di più Leggi di meno
Mauro
Recensioni: 5/5

Monumentale è il solo aggettivo che mi viene in mente per questo capolavoro. Il più grande filosofo della contemporaneità (non me ne vogliano i nietzschiani, ma Leopardi fa apparire il tedesco, pur grandissimo, alla stregua di un dilettante) presentato in una maniera sublime da un grande maestro. Eccezionale, uno dei più grandi saggi che ho letto.

Leggi di più Leggi di meno
Valerio Pozzato
Recensioni: 5/5

Noi conosciamo e studiamo Leopardi come la critica novecentesca ce l'ha raccontato: il poeta "progressivo" e dei "pessimismi". Possiamo ben dimenticarci di un simile poeta, se non ne cogliamo l'essenza grazie agli studi di Severino, che riporta in luce autentica la visione filosofica di Leopardi come DeSanctis e Benni non hanno saputo fare. Grazie a un Leopardi letto senza filtri, lasciato parlare, emerge una grandezza e potenza speculativa che a tratti raggiunge Nietzsche, altra vetta del nichilismo, ma che lo batte in termini di tempo. Leopardi ben prima del filosofo tedesco concluse che "é morto Iddio". Leopardi ben prima di Nietzsche parla di una Volontà di potenza, e la chiama col simbolo della Ginestra. Chi voglia, insomma, chiarirsi le idee su un Leopardi nuovo alla critica e agli schemi tradizionali, scoprirà un personaggio straordinario che ha ancora molto da dirci, grazie al tramite Severino, che mostra con la sua salda coerenza e vis critica il volto profondo di un genio inattuale al suo tempo.

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

4,88/5
Recensioni: 5/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(7)
4
(1)
3
(0)
2
(0)
1
(0)

Conosci l'autore

Emanuele Severino

1929, Brescia

È un filosofo italiano, tra i maggiori pensatori contemporanei.L’anno dopo la laurea all'Università di Pavia ottiene la libera docenza in filosofia teoretica. Insegna filosofia all'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano e nel 1962 diventa ordinario di filosofia morale presso la stessa Università.I libri pubblicati in quegli anni entrano in forte conflitto con la dottrina ufficiale della Chiesa, suscitando vivaci discussioni all'interno dell'Università Cattolica; con il saggio Ritornare a Parmenide si crea un'insanabile opposizione tra il suo pensiero e quello della Chiesa.Dal 1970 è ordinario di filosofia teoretica presso l’Università Ca' Foscari di Venezia dove è tra i fondatori della facoltà di lettere...

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore