Categorie

Un nuovo regno. Le guerre del mondo emerso. Vol. 3

Licia Troisi

Editore: Mondadori
Anno edizione: 2009
Formato: Tascabile
Pagine: 508 p., Brossura
  • EAN: 9788804585060

Età di lettura: Young Adult

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 8,92

€ 10,50

Risparmi € 1,58 (15%)

Venduto e spedito da IBS

9 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
Aggiungi al carrello

€ 5,67

€ 10,50

Usato di Libraccio.it venduto da IBS

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    marta pellanda

    31/12/2015 18.43.44

    questo libro mi ha entusiasmata molto e come livello mi è sembrato lo stesso di quello delle cronache del mondo emerso.è il libro che preferisco finora.

  • User Icon

    Marco

    13/07/2015 10.35.50

    Capitolo finale di questa seconda trilogia del mondo emerso ed anche questo non lascia alcuna delusione dal punto di vista della storia !!!

  • User Icon

    Il Cinefilo

    29/04/2014 19.43.53

    Uno dei peggiori fantasy che ho letto in vita mia, e ne ho letti tanti. Personaggi irriconoscibili, troppi deus ex machina, troppe storie d'amore, azione raccontata e non mostrata, situazioni ridicole? è dai tempi di "Nihal dalla terra del vento" che la Troisi non scriveva una cosa così brutta? tutto il suo successo, stranamente, non lo capisco. Il capitolo "Fuoco e acciaio", che avrebbe dovuto essere uno dei punti di forza del gran finale, risulta freddo, poco coinvolgente e di scarso pathos (per non parlare dell'"Uno a zero!" urlato da Dohor. L'orrore, l'orrore); ma paradossalmente è anche il miglior momento del romanzo. E sì che di spunti interessanti ce n'erano! Il tutto si conclude con un finale già spoilerato dalla (bella) copertina e probabilmente collegato alla trilogia "Leggende del Mondo Emerso" (ma che titolo è?) che, per rispetto verso il mio tempo prezioso e verso autori fantasy a cui dedicarsi davvero (Tolkien, George Martin, Lewis, Brooks, Zimmer Bradley per citare i più noti), non ho poi così tanta voglia di leggere. Il due è solo per Ido e per la copertina di Paolo Barbieri (lui sì un maestro).

  • User Icon

    Silvana

    01/07/2011 19.50.55

    bello sicuramente , poi la storia d'amore coinvolge, e due donne tanto diverse si incontrano, insomma è interessante. Una bella conclusione :)

  • User Icon

    sara

    23/05/2010 18.26.16

    bello anche se secondo me Dubhe poteva anche non diventare una regina... insomma non è più la stessa... Meglio le cronache

  • User Icon

    Daniela

    07/04/2010 12.25.29

    Bellissimo, forse dei tre delle Guerre del Mondo Emerso è quello che mi è piaciuto di più (probabilmente è perchè sono un'inguaribile romantica)... ma non bello quanto i libri della precedente trilogia. Poi io ho nel cuore il personaggio di Nihal e ho continuato per tutto il libro a fare paragoni tra lei e Dubhe... con prima sempre vincente. Per questo 4 e non 5.

  • User Icon

    celeste

    04/01/2010 21.38.59

    assolutamente consigliato!veramente perfetto! (come tutta la triologia d'altronde =) )

  • User Icon

    davide

    01/12/2009 14.22.04

    Secondo me la saga delle Guerre è di molto superiore alla prima, ma vedo che non tutti la pensano così. Sta di fatto che questo è stato l'unico libro che ho letzto in vita mia che mi ha fatto piangere dall'emozione.

  • User Icon

    Laverne

    14/11/2009 11.11.55

    No, non ci siamo. Di tutti i libri delle Guerre, questo è senza dubbio il più sconclusionato. Dubhe sfocia addirittura nell'OOC, Learco è un personaggio che mi ha dato fastidio, Sennar invecchiando ha perso tutti i neuroni e la sua caratterizzazione originaria, troppi deus ex machina, originalità zero. In molti punti la trama subisce una forzatura che appesantisce la lettura del libro. La copertina è un mega spoiler perchè si capisce subito la fine del romanzo. Di buono c'è solo uno stile abbastanza scorrevole che rende più sopportabile la lettura. Da un best seller mi aspettavo decisamente di più, perchè è stata una cocente delusione. Sono molto prevenuta dal leggere la saga di Adhara.

  • User Icon

    MissMileysFan1

    23/07/2009 17.48.31

    Un fantasy così vicino alle sensazioni provate nella realtà di tutti i giorni tanto da far piangere e ridere. Grandiosa la psicologia di Dubhe e la formazione del suo personaggio, per non parlare della suddivisione di capitoli relativi al presente e al passato, che si srotolano davanti agli occhi affamati del lettore. In grado di rendere dipendenti i grandi amanti del fantasy e semplici curiosi. Troisi è una dei più grandi esponenti del fantasy italiano e credo meriterebbe di divenire tale anche negli Stati Uniti.

  • User Icon

    Divina 4ever!

    03/07/2009 19.54.07

    Nn certo il + bll ma fantastico cmq!!! anke ade licia continua ad entusiasmarmi! :-) BELLIXIMIXIMO!!!!!! il fantasi + bll ke abbia mai letto!!!! kiaretta ha ragione: licia 6 1 maga!!! io ti ho anke visto a Mantova al festival di letteratura! è stato fantastico!

  • User Icon

    kiaretta

    12/05/2009 19.32.38

    qst libro è di sicuro il più bello che abbia mai letto in tutta la mia vita!! mi ha lasciato un segno nel profondo del cuore e penso che non se ne andrà mai... è di sicuro il più bello dei tre soprattutto qnd dubhe incontra a learco... adoro leggere e rileggere i loro incontri segreti nel parco nella notte... solo una cosa... licia 6 una maga del fantasy!

  • User Icon

    Deborah

    01/03/2009 15.13.15

    Senz’altro si può dire che è migliorata nello scrivere in questa trilogia, ma la storia…fa acqua da tutte le parti. Partiamo dal fatto che non è un fantasy ma un Harmony. La trama, si carina l’idea, ma è tutto troppo scontato, e non credo di essere io a possedere un sesto senso, ma da quando Dubhe è stata colpita dalla maledizione, era tutto così palese che si sarebbe liberata..-.- , e quando ha incontrato Learco , già ho capito come andava a finire. Classico personaggio, che se non incontra l’amore della sua vita, è persa e perduta. Dopo aver descritto Nihal, non avrei mai pensato che mi avrebbe creato un personaggio del genere! Piacerà sicuramente alle persone che volevano leggersi una storia d’amore, ma per chi si aspettava un po’ d’azione o del fantasy…bhe ci è stato ben poco di quest’ultimi. Inoltre ha ripeso i personaggi delle cronache , invecchiati, che nemmeno sembravano più loro, del tutto sconosciuti agli occhi di chi aveva appunto letto le cronache, solo Ido ha mantenuto il suo personaggio. Poi, San, il nipote di Nihal…che mi spiegate che fine ha fatto ? O__O Aveva dodici anni se non vado errato, e i suoi ultimi pensieri mi sembravano di un ottantenne, io ora capisco che magari è un bambino più maturo degli altri, ma non a quei livelli! Di Dubhe, bhe da classico personaggio misterioso, da “ ah io sono sola e rimarrò sola , sono maledetta” è diventata una perfetta moglie schiavizzata, il tutto è successo in due pagine. Una grande delusione, seppur si può dire, che ha approfondito i personaggi ( ma nemmeno più di tanto ) è migliorata nello scrivere, ma ancora una volta va troppo veloce, e tutto nella storia, si rimette apposto, facendo notare di come questa autrice abbia chiara ( spero ) la storia, senza far disperdere il lettore. Però…non si è avvicinata al fantasy con questa trlogia si è allontanata. Ma comunque ho intenzione di seguirla, perchè credo abbia molto da dare, e che ha un modo di scrivere che mi piace!

  • User Icon

    kry

    10/01/2009 18.45.41

    e finalmente l'atteso terzo volume della saga. devo dire che l'inizio e' un po' lento, noioso, tanto che non volevo piu' continuare a leggerlo. nella pausa che mi sono concesso ho letto altri due libri, prima di tornare a leggerlo e a concluderlo. il libro si e' rivelato invece molto bello, contrariamente a cio' che pensavo sarebbe stato. e' sicuramente il migliore dei tre, ma ci sono dei punti che mi sembra giusto chiarire e che sono tratti dal mio punto di vista (e mi riferisco pure ai due libri precedenti): il fatto che venga ripreso aster e inserito in questa storia come minaccia principale per il mondo emerso come nella prima saga non mi e' particolarmente piaciuto, mi da' l'idea che l'autrice non ha potuto cercare un degno avversario per dubhe, lonerin ed ido (e' il personaggio migliore!) e che quindi abbia voluto reintrodurlo in questa seconda serie. ovviamente vi e' la gilda degli assassini, pronta a tutto per ostacolare i nostri eroi e per portare a compimento i loro obiettivi, ma comunque la troisi secondo me avrebbe dovuto gestire meglio la scelta dell' antagonista principale. non voglio assolutamente mettere in cattiva luce l'autrice, non mi fraintendete, sto semplicemente dicendo che una storia e' migliore se e' nuova anche se si ricollega a una precedente ai fini del contesto e del passato dei personaggi. apparte questo penso che il libro sia scritto meglio degli altri e che il finale e' semplicemente appassionante e commovente. dopo un'analisi di questi tre libri voglio puntualizzare anche che per me "la bestia" e' davvero la creatura incui la troisi ha saputo eccellere, intendendo che ognuno di noi ha una parte oscura, che potrebbe venir fuori in qualsiasi momento, ma che solo alcuni possono gestire. comunque voglio congratularmi con l'autrice, per aver creato due saghe cosi' colme di pathos e cosi' intense, i cui libri sono alcuni tra i miei preferiti, e che mi hanno fatto scoprire e sono sicuro, anche a migliaia di altri ragazzi, cosa vuol dire leggere un vero libro fantasy.

  • User Icon

    Alice

    05/11/2008 12.18.06

    Dopo aver letto tutti e tre i libri di questa seconda trilogia, posso dire che non mi ha assolutamente entusiasmato come la prima, "Le cronache del mondo emerso". Sicuramente il suo stile di scrittura è un po' migliorato, i personaggi secondari hanno più spessore e la storia è più articolata, ma mentre di Nihal e Sennar ci si innamorava subito, qui ho trovato i protagonisti assolutamente non coinvolgenti ... Dei tre libri senz'altro il migliore è il secondo, mentre il primo e l'ultimo li ho trovati addirittura noiosi, per non parlare del finale: incompleto, privo di pathos e di emozioni. Le parti migliori mi sembrano quelle con protagonisti Lonerin e Sennar - senz'altro il personaggio migliore delle due trilogie, e senz'altro il più "maltrattato" dall'autrice. Ho faticato molto ad affezionarmi a Dubhe, e la sua amicizia con Theana mi sembra sviluppata malissimo, così come il rapporto fra Theana e Lonerin. Sicuramente ci sarà un seguito con protagonista l'insulso San, visto che non se ne parla nel finale. Anche l'addio a Sennar e Ido l'ho trovato frettoloso e sciapo. E pensare che alla fine delle Cronache ho pianto...

  • User Icon

    Violet

    02/10/2008 22.08.04

    Ho finito di leggere la trilogia quest'estate;questo è il libro che mi è piaciuto di più perchè viene dato spazio ad un personaggio che nei precedenti viene solamente nominato:Learco. In questo libro finalmente scopriamo qualcosa in più su questo tormentato principe,il mio personaggio preferito *-* Certo le parti della storia d'amore sono state un pò melense però ci stanno bene lo stesso. Il finale penso lasci intendere che ci sarà una terza saga riguardante il Mondo Emerso con protagonista San,infondo lui che scompare così senza dire niente sul dorso di Oarf incuriosisce. Vedere un Sennar invecchiato e così sfiducioso mi ha un pò lasciato sorpresa,ho anche pianto nella parte in cui il Tiranno chiede a Lonerin di renderlo finalmente libero. Bel libro davvero,chissà come sarà la prossima saga!

  • User Icon

    Aly

    05/07/2008 10.08.49

    molto bella!!!! anke se reputo migliore la prima trilogia. il finale è un po deludente ma consiglio questo libro a tutti. sono d'accordo con pia ki non legge questo libro non sa quello k si perde!!! BRAVISSIMA LICIA CONTINUA COSI!!!! ps: spero vivamente k continui a srivere libri!!! non smetterò mai di dirlo: brava licia!!! 6 il mio idolo!!!

  • User Icon

    saretta

    07/05/2008 19.28.21

    questo libro mi ha davvero affascinato. ho letto i commenti e devo dire che alcuni, secondo il mio parere, sono decisamente sbagliati! dubhe non cambia il suo modo di essere, è sempre lei, ma in un'altra fase della sua vita!! devo davvero fare i miei complimenti a licia. è diventata il mio idolo ormai, e da quando leggo i suoi capolavori mi sembra di essere migliorata pure io a scrivere... che mi abbia trasmesso qualcosa? licia, continua così!!

  • User Icon

    Pia '94

    22/04/2008 21.04.33

    Ho già scritto un commento e io ribadisco che queste due trilogie sono da non perdere. Io lo scoperto di recente, di preciso nell'estate del 2007 e non ho saputo resistere alla tentazione di comprarne il seguito. Non sono affatto d'accordo co Erica. Io, per esempio, ho scritto delle storie che, a parere degli altri, sono molto piaciute. Dunque posso affermare con certezza che chi non legge questo libro NON Sà QUELLO CHE SI PERDE! Ho letto CRONACHE DEL MONDO EMERSO in circa 10 giorni. E quando ho letto LE GUERRE DEL MONDO EMERSO ( nel periodo natalizzio) sono rimasta sveglia fino alle sei del mattino. Licia ormai è diventata uno dei miei idoli e non mi perderei per alcun motivo al mondo un suo nuovo libro sul Mondo Emerso (ho letto in una sua intervista che sta progettando una nuova storia sul Mondo Emerso). Ogniuno può dare il propio parere, ma io non mi stancherei mai di leggerlo e rilegerlo.

  • User Icon

    Alessandro

    19/03/2008 13.16.43

    La Troisi è riuscita a strapparmi un bel 2 anzichè un 1 con quest'ultimo libro. Come detto da altri, il personaggio di Dubhe è completamente diverso da quello conosciuto nei due libri precedenti, forse il suo cuore pare addolcito, facile alle emozioni, seppure la scrittrice nei primi capitoli sia riuscita a mascherare questo suo nuovo aspetto. Le basi linguistiche sono abbastanza buone, ma credo che la Troisi non le sfrutti a pieno nei suoi romanzi, come spesso detto da lei stessa, i suoi libri sono fra le prime letture degli adolescenti che si avvicinano al fantasy, pertanto credo che la lingua utilizzata sia abbastanza chiara. La pecca più grande è sicuramente nello svolgimento della trama, prova nuove tecniche linguistische e alcuni artifici abbastanza originali, però senza l'effetto desiderato. Inoltre pare molto staccata dal genere fantasy che si rifà alle antiche leggende nordiche, quindi il classico fantasy, è più un romanzo con ambietazione fantasy ma privo degli elementi che lo compongono nei capolavori di altri autori. In conclusione nonostante l'autrice sia promettente e abbia delle buone basi, il libro non è ancora da definire "un buon libro", c'è da dire che Licia ha provato a ritornare alla vecchia fama delal saga di Nihal senza però riuscirci. La seconda trilogia è molto più deludente, il libro migliore dell'autrice rimane il primo da lei scritto: Nihal della Terra del Vento.

Vedi tutte le 36 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione