Categorie

Alberta Basaglia, Giulietta Raccanelli

Editore: Feltrinelli
Collana: Varia
Anno edizione: 2014
Pagine: 91 p. , Brossura
  • EAN: 9788807491634

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    alida airaghi

    26/04/2014 11.22.35

    "...quel personaggio che mi era capitato come padre, all'epoca, fine anni settanta, era nell'occhio di tutti i cicloni possibili: quello scientifico, quello mediatico, quello politico-legislativo, quello culturale...". Alberta Basaglia, psicologa a Venezia, tratteggia un affettuoso, ammirato, ma anche intelligentemente ironico ritratto di suo padre Franco, psichiatra di fama internazionale, autore nel 1968 del fondamentale saggio "L'istituzione negata", e soprattutto coraggioso iniziatore della rivoluzione scientifica e ideologica che condusse alla chiusura dei manicomi con la legge 180 del 1978, legge che porta il suo nome. Ma Alberta in questo volume scrive principalmente della sua particolarissima infanzia, di se stessa bambina-adolescente-studentessa universitaria, segnata da un doloroso deficit visivo congenito, che dalla nascita l'ha resa "diversa", accomunata solidalmente nella diversità ai pazienti in cura nell'ospedale psichiatrico di Gorizia. "Strana", con la testa piegata sulla spalla per cercare di vederci meglio, con tante baby sitter inglesi che si occupavano di lei e del fratello per ovviare alle assenze e ai fagocitanti impegni di lavoro e di studio dei genitori. I due bambini, Enrico e Alberta, venivano educati spartanamente, con vacanze alternative, senza televisione, senza concessioni alle mode, tra molte letture e musica classica. Vivevano a Gorizia nel Palazzo della Provincia, poco accogliente come casa, ma aperto alla frequentazione di ospiti da tutto il mondo, e di matti. Accettare tutti, era la parola d'ordine della famiglia Basaglia, dando dignità a ciascuno. Scritto con la collaborazione di Giulietta Raccanelli, questo libro di agevole e stimolante lettura ci accompagna alla scoperta di una famiglia eccezionale, facendoci conoscere il coraggio e la dolce, simpatica fermezza della sua autrice, la sua fedeltà a un sogno di libertà e uguaglianza.

  • User Icon

    enrico

    25/03/2014 11.41.50

    Racconto delicato e divertente della figlia di Franco Basaglia che attraverso la storia del padre, e della psichiatria Italiana, vive la quotidianità di un mondo che cambia, visto attraverso gli occhi di una bambina.

Scrivi una recensione