Gli occhi neri di Susan - Julia Heaberlin,Marianna Cozzi,Angela Ricci - ebook

Gli occhi neri di Susan

Julia Heaberlin

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 1,61 MB
  • EAN: 9788854192188
Salvato in 4 liste dei desideri

€ 3,99

Punti Premium: 1

Venduto e spedito da IBS

EBOOK

Compatibile con tutti i dispositivi, eccetto Kindle

Cloud: Sì Scopri di più

Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

«Una trama incredibile che trae in inganno il lettore proprio quando pensa di averla compresa.»
The Guardian

Un grande thriller


Tessa Cartwright, sedici anni, viene ritrovata in un campo del Texas, sepolta da un mucchio di ossa, priva di memoria. La ragazza è sopravvissuta per miracolo a uno spietato serial killer che ha ucciso tutte le altre sue giovani vittime per poi lasciarle in una fossa comune su cui crescono delle margherite gialle. Grazie alla testimonianza di Tessa, però, il presunto colpevole finisce nel braccio della morte. A quasi vent’anni di distanza da quella terrificante esperienza, Tessa è diventata un’artista e una mamma single. Una fredda mattina di febbraio nota nel suo giardino, proprio davanti alla finestra della camera da letto, una margherita gialla, che sembra piantata di recente. Sconvolta da ciò che evoca quel fiore, Tessa si chiede come sia possibile che il suo torturatore, ancora in carcere in attesa di essere giustiziato, possa averle lasciato un indizio così esplicito. E se avesse fatto condannare un innocente? L’unico modo per scoprirlo è scavare nei suoi dolorosi ricordi e arrivare finalmente a mettere a fuoco le uniche immagini, nascoste per tanti anni nelle pieghe della memoria, che potranno riportare a galla la verità.

Un thriller magistrale
Tradotto in 16 lingue
Uno dei romanzi più venduti dell’anno negli Stati Uniti
Da questo libro presto un grande film


«Un thriller magistrale, brillantemente concepito e scritto. Il lavoro della Heaberlin è eccezionale e ricorda L’amore bugiardo della Flynn. Da non perdere.»
The Washington Post

«Un thriller spettacolare, avvalorato dalla qualità della scrittura e da una tensione mozzafiato.»
The Times

«Una trama incredibile che trae in inganno il lettore proprio quando pensa di averla compresa.»
The Guardian


Julia Heaberlin

Nata in Texas, è una giornalista pluripremiata, che ha lavorato per varie testate locali («Fort-Worth Star Telegram», «The Detroit News» e «The Dallas Morning News»). Con Gli occhi neri di Susan è arrivata in vetta alle classifiche degli Stati Uniti e presto dal suo romanzo sarà tratto un grande film. Vive a Dallas.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4,08
di 5
Totale 14
5
5
4
4
3
5
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    elav87

    15/05/2020 10:16:46

    Per il primo terzo del libro ho pensato di abbandonarlo, sembrava una storia raccontata male, ho tenuto duro e devo dire che non è stato male, anche se non sarebbe uno dei primi libri che consiglierei di leggere

  • User Icon

    mc

    14/05/2020 19:13:22

    Il libro mi è piaciuto molto e mi ha sorpreso davvero. Racconta pezzi di verità e allo stesso tempo mantiene certi misteri e la suspense, mentre leggi continui a fare domande e supposizioni fino a quando non si arriva al colpo di scena finale. Un libro davvero interessante e ben fatto per chi ama il genere, lo consiglio.

  • User Icon

    lb

    22/09/2019 20:24:47

    Il finale porta non poche sorprese. Racconta la verità ma allo stesso tempo lascia qualche mistero in aria, come se quella storia delle Susan dagli occhi neri non sia finita del tutto, come se non potesse finire mai. Ci sono domande senza risposta nonostante tutto, che forse rimangono nella mente del lettore che mettendo assieme indizi, arriva a delle risposte sue. Il libro mi è piaciuto, inizialmente non capivo dove volesse andare, verso che strada andava la storia e la protagonista, poi piano piano tutto era più interessante, volevo conoscere il finale, capire tutti i tasselli mancanti e avere il quadro chiaro. Le ultime pagine le ho lette senza fermarmi, ogni pagina metteva in me più dubbi, più curiosità, più suspense. Sicuramente lo consiglio, un libro bello e che si legge senza poter smettere.

  • User Icon

    BennyB

    02/10/2018 07:22:35

    Thriller discreto,come tutti quelli che s'imbarcano per il filone psicologico,psicanalitico, a sfondo psichiatrico.Poco originale,ma avvincente lo stesso.niente di nuovo ,ma piacevole.

  • User Icon

    GIANNILEPORE

    24/01/2018 16:26:43

    Thriller ben scritto e narrato in maniera confidenziale come se la vicenda si svolgesse sotto casa, a due passi dal proprio domicilio.Mi è piaciuto questo della scrittrice.Il suo stile narrativo attira il lettore nella storia,portando la storia nel quotidiano del lettore,a fior di terra,scavando nella sua coscienza e seppellendo lì un dubbio atroce: questo killer potrebbe essere anche attorno a noi!Brava la Heaberlin! Gianni Lepore

  • User Icon

    Adele Beretta Gelfi

    09/03/2017 19:28:16

    La trama del libro è piuttosto complessa, la narrazione alterna passato e presente ad ogni capitolo e questo serve sia a spiegare i fatti avvenuti, che a studiare l'animo della protagonista. Non è un thriller truculento,che indulge sul racconto delle sevizie perpetrate dal colpevole su inermi fanciulle; si scopre a malapena come è stata ritrovata Tessie, ma non si sa che cosa le sia stato fatto, nè che cosa sia capitato alle sue compagne di sventura. E' come se la cosa fosse ininfluente...ed in effetti è così: non conta tanto il delitto in sè, quanto lo sviluppo dei fatti e il maturare della psicologia di Tessa dopo il loro avvenimento. In effetti è un thriller psicologico, senza pagine di azione o colpi di scena drammatici. La verità si dipana un po' alla volta e il lettore, che cerca di indovinare chi sia il colpevole, rimane sicuramente sorpreso nello scoprirlo. Questo è un bel colpo di scena, anche se forse andava spiegato in maniera un po' più approfondita. Nel complesso, il libro è promosso.

  • User Icon

    Franci

    29/10/2016 20:39:28

    Inaspettato. Crudo. Ti tiene col fiato sospeso. Incredibile. Lo consiglierei a chiunque, anche chi come me, legge romanzi!!

  • User Icon

    Michela

    07/09/2016 17:38:17

    La parte iniziale del libro risulta molto lenta e si fa fatica ad entrare nella storia e capire le parti che la compongono. Man mano che si va avanti invece la lettura diventa più scorrevole e comprensibile,tale da lasciare il lettore incollato fino all'ultima pagina! Non un thriller capolavoro ma sicuramente una trama molto interessante e avvincente! Avrei preferito un finale più dettagliato e meno frettoloso e un intro meno lenta,ma comunque mi sento di dare un giudizio positivo!

  • User Icon

    michelap

    26/06/2016 08:02:58

    Il libro è scorrevole, la trama buona che ti invita a continuare per arrivare a scoprire il colpevole ma il finale è frettoloso.

  • User Icon

    filippo

    09/05/2016 10:37:07

    Il libro non mi ha esaltato. La parte iniziale è abbastanza asettica e si fatica a capire di cosa si stia parlando. La parte centrale del libro, invece, è più comprensibile e coinvolgente. Il finale l'ho trovato piuttosto anonimo con tante (troppe) domande a cui non viene data risposta. Personalmente ho trovato anche un po' irritante il continuo riferimento da parte dell'autrice alle "Susan dagli occhi neri" (semplici margherite gialle!).

  • User Icon

    Lupo '58

    07/05/2016 16:58:19

    Un grande thriller psicologico, una matassa che lentamente, ma inesorabilmente, si dipana, mantenendo sempre la necessaria tensione narrativa e vivo l'interesse del lettore. L'Autrice delinea alla perfezione la personalità della protagonista femminile e degli altri personaggi che animano il romanzo. Molto bello, da non perdere!

  • User Icon

    Elisabetta

    26/04/2016 18:49:56

    Un thriller avvincente che tiene inchiodato il lettore alle pagine fino alla fine. Man mano che si procede nella lettura si pensa di aver scoperto la vera identità dell'assassino arrivando a sospettare di ogni nuovo personaggio che si incontra, e dalla metà del libro in poi gli ingranaggi del cervello girano sempre più velocemente, così come gli occhi divorano ansiosamente parola dopo parola. I continui flashback non confondono affatto il lettore anzi, aiutano a dipingere quel quadro favoloso che solo alla fine svelerà la sua vera natura. Ringrazio la #Newtoncompton per avermi spedito questo libro, grazie al programma "Club dei Lettori". Consigliato!!!

  • User Icon

    Giusy Spinelli

    25/04/2016 20:03:40

    Un thriller degno di essere chiamato tale, Davvero bello...!

  • User Icon

    Mia

    11/04/2016 21:12:07

    Ho terminato la lettura di questo romanzo proprio questa mattina ed è stata una vera sorpresa. Innanzitutto il libro si può definire diviso in tre parti. La prima, durante la quale vediamo una contrapposizione temporale tra la protagonista Tessa nel presente e Tessie nel passato. Questa prima parte scorre molto lentamente. Tessa non fa che vedere margherite gialle (sotto le quali era stata seppellita viva) ovunque e che le creano sentimenti di paranoia. Tessie al contrario, viene presentata come una ragazzina che cerca di ricordare il volto del suo rapitore attraverso sedute di psicoterapia. Ovviamente non si arriva da nessuna parte. La seconda parte del romanzo invece focalizza l'attenzione su Terrel, il presunto assassino delle ragazze sepolte insieme a Tessa. Tessa sa che non è lui il colpevole e di conseguenza vuole cercare di fare ricorso in appello per salvarlo. Anche questa parte è abbastanza lenta. Passiamo quindi alla terza e ultima parte del romanzo. Tessa e Lidya , la migliore amica di una vita. Questa è la parte più interessante del romanzo, quella in cui si scopre un colpo di scena che difficilmente si poteva immaginare. Sicuramente non si può definire un thriller ad alta tensione e non lo ritengo adatto ai lettori che cercano suspance e adrenalina. Io l'ho trovato molto piacevole e mi ha colpito molto il personaggio di Lydia per cui ho dato un buon voto a questo romanzo! Speriamo in un secondo e in un miglioramento per quanto riguarda la lentezza.

Vedi tutte le 14 recensioni cliente
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali