Categorie
Collana: Futuropassato
Anno edizione: 2011
Formato: Tascabile
Pagine: 507 p. , Brossura
  • EAN: 9788817048279

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Luciano

    16/05/2016 18.18.20

    Ho solo letto qualche pagina su Internet. Mi interessa molto l'argomento. Mi sono fatto tuttavia un'idea sull'approccio di questi autori sul soggetto. Il libro (le pagine lette...) è certamente ricco di informazioni e dettagli ma è tendenzialmente fazioso e ironico, direi anche demagogico. Sì, è vero le "Sette" sono una realtà complessa e controversa, spesso alle cronache per fatti deplorevoli. Domandiamoci tuttavia perché attirano tanti adepti. Sono abili plagiatori oppure rispondono ad un bisogno profondo delle persone che vivono, con profondo disagio, nella società odierna? Nel libro, a mio avviso, non si parla della "Setta" per antonomasia e cioè la società in cui viviamo e che chiamerei "Status quo". In queste comunità si cerca una alternativa ad un "sistema" disumano che illude con il consumismo e l'arrivismo personale.La parola "Comunità" non esiste più! Della setta "Status quo" allora si dovrebbe, a onor del vero, dire di tutti gli orrori che, a vario titolo, quotidianamente si osservano. Perché non parlano anche di questo? almeno per par condicio!

  • User Icon

    Marco

    07/04/2013 10.10.43

    Ammetto che è un ottimo libro che tutti dovrebbero leggere, perchè il cittadino medio non ne sà abbastanza su come le sette agiscono e cosa facciano per attirare potenziali adepti, ma attenzione il libro è adatto a stomaci forti, perchè le azioni delle sette qui descritte incutono terrore, dietro le sette si nascondono uomini e donne spietate, capaci di qualunque colpo basso pur di attirare nuovi adepti a cui fare il lavaggio del cervello, ed ottenere finanziamenti dallo stato, molte sette ottengono già il 5 per 1000 tramite ONG di loro proprietà di cui vengono nascosti i legami con la setta, ma il vero obiettivo è il più ricco 8 per 1000. Molti sono i personaggi pubblici più o meno noti, che consapevolmente o inconsapevolmente partecipano a mostrare un lato umano spesso inesistente di una setta, che tramite una pseudo protezione civile, una marcia per la pace a livello globale, la falsa ricerca di un modello di vita eco-sostenibile (dopo aver devastato una montagna dall'interno), ecc... aiutano a spingere ignari cittadini verso una loro sottomissione alla setta, qualcuno ha portato addirittura un canzone al Festival di Sanremo ispirandosi ad una setta con una forte ripercusiione sui giovani, in pratica un pericolosissimo virus dilagente. Non è giusto dire che in italia ci sono molti creduloni, perchè le sette agiscono sulle persone più deboli, come tossico dipendenti con centri di recupero, giovani studenti (anche bambini) con professori formati da loro, arruolando studenti nelle Università con proposte di cooperazione internazionali per aiutare i paesi dell'Africa o dell'America Latina, terremotati a cui fanno il lavaggio del cervello con la scusa di formnire "supporto psicologico". Le regioni più martoriate sono Piemonte, Lombardia, Umbria, Toscana e Lazio perchè a causa della disperata ricerca di voti e visibilità che hanno i politici, molti venderebbero l'anima al diavolo per un pugno di voti, per questo aiutano spesso le sette nel loro proselitismo.

  • User Icon

    MilanoNoire

    08/05/2012 20.09.29

    Molto ben documentato, scorrevole ed informativo. Alla fine, è quasi da non credere quanto la gente sia credulona.

  • User Icon

    Giovanni

    13/02/2012 12.42.22

    Sono un ex praticante di quella pseudosetta che si chiama Soka-Gakkai. Il libro, molto ben documentato, tratta benissimo l'argomento anche se in poco più di sessanta pagine. Ce ne vorrebbero migliaia per descrivere le malefatte compiute da questi tipi sia in italia ma soprattutto in Giappone, dove sono una vera e propria piaga.

  • User Icon

    NICOLA

    14/04/2011 19.55.06

    Libro eccellente che ho appena terminato. Interessante soprattutto la parte su damanhur e la soka gakkai, gruppo pseudo-buddista che ho frequentato per un periodo col rischio di divenire plagiato anch'io. Consiglio a tutti la lettura del libro.

  • User Icon

    Yula Reginato

    08/04/2011 16.09.00

    E' assolutamente scandaloso che si parli della Soka Gakkai in questo modo. Io ne faccio parte e non ne sono assolutamente plagiata; anzi, ho sviluppato qualità come compassione, saggezza. La fede nel buddismo (e credo in altre religioni) aiuta ad avere eterna speranza nella propria vita; i miei compagni di fede sono persone molto equilibrate e ho sempre visto in loro persone vere. Ci tengo poi a sottolineare a caratteri maiuscoli CHE NON CI SONO GIRI DI SOLDI SE NON PER cose che servono come abbonamenti a riviste e poche altre cose.La fede nel buddismo di Nichiren Daishonin è una delle cose più vere che abbia mai incontrato.

  • User Icon

    Stefano

    03/04/2011 22.58.29

    Il libro è eccellente e ben documentato, a mio parere. Personalmente poi, oltre alle sette narrate di per sé mi è caduto più di un "altarino" riguardante nomi noti e meno noti della cultura e/o dello spettacolo, cose che è sempre meglio sapere o ricordarsi.

Vedi tutte le 7 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione