Ogni maledetta domenica (2 DVD)

Any Given Sunday

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Titolo originale: Any Given Sunday
Regia: Oliver Stone
Paese: Stati Uniti
Anno: 1999
Supporto: DVD
Numero dischi: 2
Salvato in 42 liste dei desideri

€ 9,99

Punti Premium: 10

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (8 offerte da 7,27 €)

Tormentato allenatore di una squadra di football è alle prese con una vera e propria guerra di spogliatoio e con una nuova poprietaria che cerca di tagliarlo fuori. "Gioca. O sei fuori gioco".
4,58
di 5
Totale 24
5
17
4
5
3
1
2
1
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Ennio

    27/05/2020 18:16:27

    Il miglior film sportivo di sempre! Il monologo d'incitazione durante la partita decisiva per i Play-off recitato da Al Pacino è da antologia. Bella l'edizione 2 dischi, molto soddisfatto dell'acquisto.

  • User Icon

    francesco

    15/05/2020 08:50:55

    ilm molto americano, in alcuni frangenti fin troppo esagerato. Ma è comunque un film che, in quanto a intrattenimento, è davvero lodevole: le scene di football sono elettrizzanti anche per un non appassionato come me, con una regia veramente sopra le righe, forse la cosa migliore del film; nonostante la durata che supera abbondantemente le due ore resta più o meno sempre avvincente, l'unico momento di calo di attenzione l'ho vissuto nella parte centrale (che guarda caso è quello dove non ci sono le partite di football). Grande Al Pacino anche se non immenso come in altre occasioni, Cameron Diaz al di sotto delle aspettative, Jamie Foxx apprezzabile.

  • User Icon

    estmara

    12/05/2020 23:10:02

    Il "dietro le quinte" del football americano raccontato da un magistrale Stone, che non risparmia critiche al sistema capitalista yankee. Registicamente ottimo, con un cast stellare in cui spicca un mostro sacro come Al Pacino.

  • User Icon

    Dani

    11/05/2020 13:29:44

    Come nell' avvocato del diavolo, s1mone e altri film Al Pacino riesce a far raccogliere a lui gli occhi degli spettatori come fosse sempre e comunque lui il protagonista di qualunque cosa faccia. Come?, coi i suoi fantastici monologhi. A parte le sue lodi il film è un cult da rivedere ogni volta quando si è giù di morale perché ti dà una carica pazzesca, promossa anche la giovane Cameron Diaz.

  • User Icon

    Fabrizio

    20/04/2020 10:36:16

    Film capolavoro con un magistrale Pacino. Racconta il mondo del football americano facendo vedere le pressioni, gli intrallazzi e le motivazioni di chi vive quel mondo. Scene spettacolari, ottima trama, dialoghi avvincenti. Un fil da vedere assolutamente

  • User Icon

    Mr Gaglia

    17/11/2014 17:59:41

    Ogni maledetta domenica è la concitata visione americana del Football e, contemporaneamente, una sorta di "specchio" attraverso il quale Stone analizza la sua società. Il regista mantiene le premesse "visive" di Assassini Nati, implementando in un certo senso l'aspetto sonoro e adagiando le cromature e i forsennati stacchi di montaggio su una superficie più reale (il campo di football, ma anche gli spalti, le tribune d'onore, gli spogliatoi, i riflettori e le gradinate). Any Given Sunday, è un film di attori straordinari a partire da Al Pacino (memorabile il suo monologo nello spogliatoio prima della finale; con quella musica in sotto fondo e le sue parole - doppiato dal maestro Giancarlo Giannini - fanno venire sempre i brividi) stretti nella morsa di un gioco che li accerchia, li sopraffa, toglie loro il respiro. Film sportivo e politico; film di grandi spazi e contemporaneamente di stretti e vertiginosi zoom, sul pallone, sulle mani, sulle facce arrabbiate (come a dire che alla fine è tutto lì, in quel centimetro davanti alla faccia) tende a sottolineare che, nonostante intorno al campo di gioco ci siano sempre interessi di natura economica e mediatica, il vero senso del football sta nella linea di Touchdown. Duro e violento, il film di Oliver Stone è, e rimane una delle più "accese" pellicole sul football mai realizzate. Lunghissimo; non cede nel montaggio forsennato neanche per un istante né sbaglia un cambio di ritmo. Straordinario.

  • User Icon

    simonetta

    02/09/2010 00:20:58

    Grande film e grande Al Pacino. Amo i film sullo sport e questo è uno dei capolavori.Anche se parla di uno sport a noi poco conosciuto, è la figura del coach che la fa da padrona e le sue perplessità, convinzioni e paure, che però lo elevano ad una inaspettata capacità comunicativa e di stimolo alla squadra. Grandioso il discorso allo spogliatoio !! da vedere e rivedere, con un Pacino perfetto! Pensate che questa scena viene utilizzata nei corsi di formazione per manager...ne so qualcosa in prima persona.

  • User Icon

    OskarSchell

    03/08/2009 14:52:10

    Bravissimi gli attori, grande Al Pacino come sempre, grandi Cameron Diaz e Dennis Quaid!! La scena dell'occhio che vola è pazzesca! Però decisamente troppo lungo!

  • User Icon

    Stefano

    29/11/2008 17:35:52

    ottimo film... dinamico, veloce, ben girato e interpretato in maniera perfetta da tutti! preferisco molto di più Stone "sportivo" piuttosto che "politico", fatta eccezione per Platoon. film che in una videoteca non dovrebbe mancare! consigliato a tutti.

  • User Icon

    Ugo

    19/05/2008 18:45:38

    Discreto. Molto caotico. Non mi piacciono queste sceneggiature frenetiche in cui si passa da una scena all'altra in modo schizofrenico. La trama è interessante e anche gli attori, per la gran parte, sono bravissimi, però, a causa di quanto detto prima, un film che potenzialmente varrebbe 5/5, ai miei occhi vale solo 3/5.

  • User Icon

    sara

    09/09/2007 03:45:19

    Grandioso! Al Pacino è il solito mostro. E' forse il miglior film sportivo in circolazione.

  • User Icon

    ROBERTO'61

    13/07/2007 09:02:29

    Il regista americano Oliver Stone, spesso al centro di discussioni per le sue prese di posizione a volte scomode, ma mai banali, in questo OGNI MALEDETTA DOMENICA analizza il mondo dell'NFL, il Football professionistico americano dirigendo con mano sapiente un cast di all-stars! Al Pacino in prima linea, tormentato coach dei Miami Sharks alle prese con una vera e propria guerra di spogliatoio e con la nuova proprietaria del team, la grintosa (.... ed odiosa ricoprendo tale ruolo, in verità...) Cameron Diaz, convinta che Tony D'Amato - è questo il nome dell'allenatore interpretato dal nostro caro Al - sia un trainer ormai superato in quanto legato alla vecchia scuola di pensiero. Le altre stelle del film, il vecchio quarterback infortunato (Dennis Quaid), la sua riserva (Jamie Foxx), il medico della squadra senza troppi scrupoli (James Woods), la stella degli "squali" (LL Cool J) e l'assistente medico giovane ed idealista (Mattew Modine), danno vita ad un intreccio che per molti versi assomiglia ad uno dei complicati schemi applicati in questo sport molto tecnico e scientifico. Tutto il film è un imponente e fantasmagorico spettacolo d'immagini, musica ed azioni orchestrate magistralmente da Stone per ricreare la più sconvolgente ed entusiasmante stagione di football mai presentata in un evento cinematografico! La scena in cui Pacino/D'Amato carica i suoi giocatori negli spogliatoi prima della partita decisiva coi Dallas da sola vale il prezzo del biglietto ed entra d'autorità nel novero delle scene "cult" di tutti i tempi!Sicuramente un film da vedere per comprendere che a certi livelli ormai non si parla più di sport ma è puro e cinico "business". Educativo!

  • User Icon

    Alex

    14/04/2007 01:41:44

    Io ho giocato parecchio tempo come Defensive Tackle in un noto Team di football americano e devo dire che l'atmosfera che si respira è proprio quella.Ottima la prova di Al Pacino su tutti,ma anche quella di alcuni ex giocatori tipo Lawrence Taylor(Shark)che ci fanno rivivere molto bene lo stile sia in campo che fuori.Un ex giocatore come me non può non considerare questo film un capolavoro assoluto,già solamente per il fatto delle emozioni e dei bellissimi ricordi che riesce a rievocare in me.Direi che anche il modo in cui fanno allenamento è consono alla realtà.Ti sembra di sentire la puzza provocata dal sudore misto al fango misto al sangue misto maglietta sintetica fetente.Spettacolare!!!

  • User Icon

    *Sir Psycho Sexy*

    05/01/2007 19:51:42

    del football non ci capisco nulla...ma questo film è stratosferico...al pacino grande come sempre e insieme a lui un grande cast...il monologo negli spogliatoi fa venire davvero i brividi...

  • User Icon

    luca

    18/11/2005 21:06:51

    il monologo di AL Pacino negli spogliatoi è fantastico!!

  • User Icon

    cinemanta

    01/09/2005 12:00:27

    Come si trasforma un campo di football in un campo di battaglia? Oliver Stone lo sa, e lo sa molto bene. Una panoramica riuscitissima dello spiccato cinismo nello sport americano, dove gli atleti vengono mandati proprio al macello, e come loro accettino di buon grado questo compromesso, coscenti che la carriera dura un soffio e come quindi ogni occasione vada sfruttata al massimo per raggiungere la gloria, prima che tutto finisca.

  • User Icon

    felipão

    27/04/2005 12:20:52

    Stone a reso un film sul Football interessante anche per chi non ci capisce nulla sullo sport in questione. Tra i vari attori Diaz,Pacino, spicca Dennis Quaid, Jack Rooney il capitano o il professore Hall in The day after Tommorrow

  • User Icon

    Giuseppe

    31/03/2005 13:48:35

    Stupendo film, meraviglioso sport. Grande Foxx molto credibile e fluido come quarterback.

  • User Icon

    marco

    25/01/2005 22:03:14

    bello, veramente. dice quello che deve dire, anche se poi stone non è uno dei miei registi preferiti. questo film lo fanno vedere spesso ai corsi di formazione per imparare meglio le regole del gioco di squadra. ciao.

  • User Icon

    Stefano

    23/07/2004 09:50:00

    Al Pacino spettacolare. Film ben costruito e con monologhi da brivido.

Vedi tutte le 24 recensioni cliente

Un film sportivo, aggressivo e spettacolare firmato da Oliver Stone

Trama
Il gioco del football (il rugby all'americana) come metafora della guerra e, più in generale, della società USA come giungla retta dalle regole del denaro, del potere e del successo, è il tema centrale della storia, ideata e scritta da Daniel Pyne, John Logan e Stone, della squadra dei Miami Sharks, allenata dall'anziano Tony D'Amato, che la sua proprietaria Christine Pagniacci vorrebbe vendere.

  • Produzione: Warner Home Video, 2000
  • Distribuzione: Warner Home Video
  • Durata: 151 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 5.1);Inglese (Dolby Digital 5.1)
  • Lingua sottotitoli: Bulgaro; Francese; Inglese; Italiano; Italiano per non udenti; Rumeno; Spagnolo; Tedesco
  • Formato Schermo: 2,35:1
  • Area2
  • Contenuti: dietro le quinte (making of): "Full Contact": documentario HBO sui Ogni maledetta domenica; foto; scene inedite in lingua originale; trailers; video musicale
  • Oliver Stone Cover

    "Propr. William O. S., regista e sceneggiatore statunitense. Si distingue nel panorama hollywoodiano per il forte impatto polemico e politico dei suoi film, in cui si avvale di sempre più travolgenti ritmi di racconto e montaggio (oltre a immagini basculanti e a supporti multimediali). Debutta alla regia con Seizure (1974), un horror a basso costo come l'opera seconda La mano (1981), ma si impone all'attenzione generale come sceneggiatore: vince infatti il premio Oscar per Fuga di mezzanotte (1978) di A. Parker, scrive inoltre Scarface (1983) di B. De Palma e L'anno del dragone (1985) di M. Cimino. Nel 1986 firma la regia del drammatico Salvador, cui segue sempre nello stesso anno Platoon (Oscar come miglior film e regia), primo episodio di una trilogia dedicata alla guerra del Vietnam.... Approfondisci
  • Al Pacino Cover

    "Propr. Alfredo James P., attore e regista statunitense. Formatosi all'Actor's Studio sotto la guida di L. Strasberg, recita con successo a teatro prima di esordire nel 1969 in Me, Natalie (Io, Natalie) di F. Coe. Il suo volto entra prepotentemente nello star system quando Coppola lo sceglie per il ruolo di Michael Corleone in Il Padrino (1972); la sua recitazione sorniona ma piena d'ira trattenuta affascina altri registi e prima della consacrazione di Il Padrino - Parte II (1974), recita nel 1973 con S. Lumet in Serpico. Lavora ancora con Lumet per Quel pomeriggio di un giorno da cani (1975) e nel 1980 in Cruising di W. Friedkin; nel 1983 è invece un efficace Tony Montana cubano in Scarface di B. De Palma: film con i quali si afferma come interprete istintivamente portato a enfatizzare la... Approfondisci
  • Cameron Diaz Cover

    Propr. C. Michelle D., attrice statunitense. Modella dall'età di sedici anni, a ventuno ottiene il ruolo della protagonista in The Mask (1994) di C. Russell. Nei successivi tre anni affina il mestiere in numerosi film indipendenti, come la commedia nera di S. Title Una cena quasi perfetta (1994). Con lo scoppiettante Il matrimonio del mio migliore amico (1997) di P.J. Hogan e con Tutti pazzi per Mary (1998) di P. e B. Farrelly si insedia stabilmente nello star system. Solare, versatile e spontanea, è credibile sia come manager inflessibile in Ogni maledetta domenica (1999) di O. Stone, sia come agente di polizia in Charlie's Angels (2000) e Charlie's Angels - Più che mai (2003) di J. McGinty o nel ruolo della cleptomane Jenny in Gangs of New York (2002) di M.?Scorsese. Spesso si accontenta... Approfondisci
  • Dennis Quaid Cover

    Propr. D. William Q., attore statunitense. Dopo diversi piccoli ruoli, comincia a farsi notare come uno degli eroici pionieri dello spazio in Uomini veri (1983) di P. Kaufman. Alto, atletico, sorriso accattivante, gli vengono spesso affidati personaggi in precario equilibrio morale, sia pure con un proprio codice d'onore, come il detective corrotto di The Big Easy (1987) di J. McBride. Dotato di autoironia (è il pilota miniaturizzato nelle vene di M. Short in Salto nel buio, 1987, di J. Dante), è in grado di offrire convincenti interpretazioni drammatiche, come in Ogni maledetta domenica (1999) di O. Stone, in cui è un giocatore di football a fine carriera e in Traffic (2000) di S. Soderbergh, dove interpreta un untuoso avvocato. In Far from Heaven (2002) di T. Haynes è il rude marito di J.... Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali