Ombre cinesi. Indagine su una civiltà che volle farsi nazione

Stefano Cammelli

Editore: Einaudi
Collana: Gli struzzi
Anno edizione: 2006
In commercio dal: 12 settembre 2006
Pagine: XXIII-266 p., Brossura
  • EAN: 9788806184674
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

€ 8,91

€ 16,50

Usato di Libraccio.it venduto da IBS

9 punti Premium

Disponibilità immediata

Garanzia Libraccio
Quantità:

€ 14,02

€ 16,50

Risparmi € 2,48 (15%)

Venduto e spedito da IBS

Nuovo - attualmente non disponibile
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Genioste

    29/12/2017 15:30:23

    Libro di piacevole lettura per una comprensione più approfondita della (cosiddetta) Cina, al di là degli stereotipi e dei luoghi comuni, e di quelle idee un po’ superficiali che di Cina ci restituisce il nostro contesto culturale. Infastidisce un po’ il tono supponente dell’autore, che sembra convinto di essere l’unico al mondo ad aver capito davvero come stanno le cose. Davvero non comprendo invece l’eccessivo insistere sul chiodo fissio delle differenze tra le pubblicazioni cinesi in inglese e quelle in cinese e l’idea che queste siano frutto di una deliberata volontà di nascondere qualcosa agli occidentali. Come se la stampa cinese avesse l’obbligo di tradurre in inglese tutto quello che si pubblica. In realtà non viene nascosto nulla: gli occidentali interessati se la possono leggere in cinese. Sarebbe come dire che se il corriere della sera non traduce in cinese i suoi articoli, è perché vuole nascondere le sue idee ai cinesi...

  • User Icon

    Lorenzo Panizzari

    01/11/2012 15:28:42

    Il libro è ottimo, dettagliato, di lettura facile/scorrevole, presuppone l'assenza di basi di storia/cultura cinese ed è quindi ricco di spiegazioni; fa per la Cina quello che M.Jones fa nella sua Storia degli Stati Uniti d'America. Cap.1-2 l'idea di Cina in Eu, formaz/svl (prima missioni, poi diplomazia XVIII), l'atteggiamento di superiorità occid (per quei tempi giustificato), presunzione oggi di poter inquadrare la Cina nel contesto globale, stereotipi (veri e falsi). Cap.3-12 storia antica. Zhou, VIII aC, e l'atteggiam riflesso in persone in vista nel corso della Storia. Svl riferim cognitivi dei cinesi su se stessi, definiz valore personale, adeguamento comportamenti. Cap.13-15 (1860-1937) colon.mo e paese al collasso (crisi intellett-politica-milit); svl nazion.mo/modernità (emulaz JapVsRus'05 e JapVsChn'37). Come si è svl il senso identitario e Sun Yatsen, padre della Cina moderna (coincidenza partito-Stato su base riti e confucianesimo). Cap.16-17 (1947-60) svl Nazione: soppress dissenso minoranze, coincid Stato-Partito, isolamento ideologico, migraz forzate per normalizz probl sociali; 1960-79 max isolamento per volontà del partito; Deng e demaoizzazione. Cap.18-19 cl.dirig attenta al passato (in chiave moderna) cerca il ritorno alla grandezza politica/morale nel proc di globalizz.ne; ruolo della storiografia e cfr con Grande Impero Roma; la popolaz non conosce (scolarizzati in Riv.Cult) o trascura (giovani) la Storia, ma il sostrato rimane. Cap.20 stampa sotto esig partito, diversa tra inglese (omissioni) e cinese, che tratta temi sociali (dualismo città/campagna, povertà, anomia giovanile), e critica Democr Eu/Occid (gov deboli, probl a gestire la società, razzismo, classismo, disgregaz nella globalizz). Cap.21-2 Cina con diverse identità: cl.politica modifica il paese secondo necessità contesto internaz. Chiusura con ricapitolazione concetti; brevi cenni prospettici ed eventuali future problematiche.

Scrivi una recensione