Salvato in 25 liste dei desideri
disponibile in 1 gg lavorativi disponibile in 1 gg lavorativi
Info
Operazione Shylock
12,83 € 13,50 €
;
LIBRO
Dettagli Mostra info
Operazione Shylock Venditore: Diraco Store + 4,90 € Spese di spedizione Solo 2 copie disponibili
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Diraco Store
12,83 € + 4,90 € Spedizione
Disponibile in 1 gg lavorativi Disponibile in 1 gg lavorativi
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Diraco Store
12,83 € + 4,90 € Spedizione
Disponibile in 1 gg lavorativi Disponibile in 1 gg lavorativi
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Chiudi
Operazione Shylock - Philip Roth - copertina
Chiudi
Chiudi

Promo attive (0)

Descrizione

In questo libro perversamente ingegnoso (che potrebbe o meno essere un libro di fiction), Philip Roth incontra un uomo che potrebbe o meno essere Philip Roth. Perché qualcuno con quel nome sta girando per Israele, promuovendo un bizzarro esodo alla rovescia degli ebrei. Roth è deciso a fermarlo, anche se questo significa impersonare il proprio impersonatore. Con una suspense straziante, speculazioni filosofiche sfrenate e un cast di personaggi che include agenti dei servizi segreti israeliani, esuli palestinesi, un criminale di guerra sotto accusa e la seducente fondatrice di un'organizzazione chiamata Antisemiti Anonimi, Operazione Shylock si mantiene sempre in bilico sul crinale tra realtà e finzione, serietà e comicità raffinata, storia e incubo. Operazione Shylock ha vinto il PEN/Faulkner Fiction Award per il 1993. Inoltre è stato scelto da "Time" come il miglior romanzo americano del 1993.
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

2006
Tascabile
464 p.
9788806172947

Valutazioni e recensioni

3,67/5
Recensioni: 4/5
(6)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(3)
4
(1)
3
(0)
2
(1)
1
(1)
Andrea
Recensioni: 5/5

Diverso da tutti gli altri libri di Roth che ho letto. Molto particolare ed, a tratti, impegnato.

Leggi di più Leggi di meno
Giuseppe Russo
Recensioni: 4/5

Il falso autobiografismo che tanto piace a Roth conosce in questo romanzo del 1993 uno dei suoi vertici assoluti. Il Leitmotiv dell'intera narrazione può considerarsi idealmente racchiuso in un bell'aforisma che si trova nel cap. 5: «il destino dell'uomo non è il suo carattere; il destino dell'uomo è lo scherzo che la vita fa al suo carattere» (p. 169). A partire da questa volontà di manovrare personaggi curiosi, identità precise e perfino il proprio stesso nome, l'autore mette in scena un'autentica giostra decisamente riuscita. Le parti migliori sono però, a mio avviso, le digressioni (alcune brevi, altre lunghissime) nelle quali Roth sfoga tutte le sue pulsioni nei confronti di ciò che la cultura ebraica può offrirgli e di ciò che lui può offire all'ebraismo: sebbene rischi di suonare tutto "loshon hora", è chiaro che non lo è.

Leggi di più Leggi di meno
Stefania
Recensioni: 5/5

È una sensazione strana leggere un libro e sentire che non potrai mai battere lo scrittore. Che lui ti sta portando esattamente là dove vuole portarti, e che tu ci devi andare, non hai scampo. La scrittura ti imprigiona, i personaggi ti chiamano, le storie sono lì e si dipanano con maestria. Non è generoso con i propri personaggi Roth, ne mette a nudo tutte le debolezze ma il suo sguardo non giudica, guarda. Non riesco a leggerlo in fretta, io che di solito corro. Ho come la sensazione che se mi perdo un passaggio, se non capisco bene un punto, mi perdo un respiro di una persona amatissima, o l'ultimo raggio di sole del tramonto, quello che incendia il cielo ma dura solo un minuto e ti riempie di malinconia. Per cui leggo e rileggo e rileggo. Stupita, perché ogni volta c'è qualcosa di nuovo, diverso, attraente, disturbante, difficile. Non è una lettura facile Roth. Non è rilassante. Devi essere disposto a metterti in gioco e a seguirlo, dovunque lui vada. Altrimenti è meglio che non cominci neppure. E il ritmo sarà lui a dettarlo, non tu. Operazione Shylock non fa eccezione. E' un libro così denso di personaggi che qualsiasi altro scrittore avrebbe avuto materiale per tutta la sua vita. E' un continuo gioco di specchi fra la verità e la menzogna, tra il reale e l'irreale, un viaggio divertente e massacrante tra ciò che è e ciò che non è. Chi è il Philip Roth che scrive? Chi è il protagonista del romanzo? Se ci si ferma all'apparenza questo libro muore. Se ci si lascia trascinare dallo scrittore, se ci si lascia portare là dove lui vuole, come lui vuole, ci si ritrova in un altro mondo. Un po' storditi, molto grati.

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

3,67/5
Recensioni: 4/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(3)
4
(1)
3
(0)
2
(1)
1
(1)

Conosci l'autore

Philip Roth

1933, Newark, New Jersey

Philip Roth (Newark 1933 - Manhattan 2018) è stato uno scrittore statunitense. Figlio di ebrei piccolo-borghesi rigorosamente osservanti, ha fatto oggetto della sua narrativa la condizione ebraica, proiettata nel contesto urbano dell’America dell’opulenza. I suoi personaggi appaiono vanamente tesi a liberarsi delle memorie etniche e familiari per immergersi nell’oblio dell’attualità americana: di qui la violenta carica comica, ironica o grottesca, che investe anche le loro angosce. Dopo un primo, felice romanzo breve, Addio, Columbus (1959), e i meno incisivi Lasciarsi andare (1962) e Quando Lucy era buona (1967), Roth ha ottenuto la celebrità con Lamento di Portnoy (1969).Dopo Il grande romanzo americano (1973, riedito in Italia da Einaudi nel...

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore