-15%
Oracolo manuale per scrittrici e scrittori - Giulio Mozzi - copertina

Oracolo manuale per scrittrici e scrittori

Giulio Mozzi

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Editore: Sonzogno
Anno edizione: 2019
In commercio dal: 11 aprile 2019
Pagine: 432 p., ill. , Brossura
  • EAN: 9788845400537

22° nella classifica Bestseller di IBS Libri Lingue, dizionari, enciclopedie - Linguistica, lingue straniere e dizionari - Dizionari, grammatiche, opere generali - Guide per la scrittura creativa

Salvato in 66 liste dei desideri

€ 13,60

€ 16,00
(-15%)

Punti Premium: 14

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA
* Servizio momentaneamente attivo solo nella Regione Lazio. Scopri il servizio

Oracolo manuale per scrittrici e scrittori

Giulio Mozzi

Caro cliente IBS, grazie alla nuova collaborazione con laFeltrinelli oggi puoi ritirare il tuo prodotto presso la libreria Feltrinelli a te più vicina.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: {{item.Store.Phone}}

Fax: {{item.Store.Fax}}

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


Oracolo manuale per scrittrici e scrittori

Giulio Mozzi

€ 16,00

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: {{shop.Store.Phone}} / Fax: {{shop.Store.Fax}} E-mail: {{shop.Store.Email}}


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

Oracolo manuale per scrittrici e scrittori

Giulio Mozzi

€ 16,00

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

{{shop.Store.Phone}}


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

Altri venditori

Mostra tutti (5 offerte da 16,00 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Questo libro si può usare come un gioco. Se stai lavorando a una storia scritta e ti trovi in difficoltà, allora puoi prenderlo in mano, soppesarlo, strofinarci sopra il palmo tenendo gli occhi chiusi, e aprirlo a caso.

«Questo manuale non sostituisce l'ispirazione, non surroga la disciplina necessaria, ma offre aiuti salvavita» - 7

Troverai, sulla pagina di destra, un consiglio o una provocazione o una riflessione o una domanda; e sulla pagina di sinistra un breve approfondimento. Prova ad applicare ciò che hai trovato al tuo problema. Forse lo stimolo ti aiuterà a osservarlo con uno sguardo un po' diverso. Ma questo libro è anche un serissimo libro da meditare, perché in circa duecento massime l'autore ha condensato il succo di un'esperienza di editing e di insegnamento della scrittura ormai più che ventennale. Non ha l'ambizione di avviare alla professione della scrittura, ma piuttosto quella di aiutare chi muove i primi o i secondi passi nell'umana pratica del raccontare a diventare un po' più consapevole, un po' meno ingenuo, e forse addirittura un po' più bravo.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4,67
di 5
Totale 9
5
8
4
0
3
0
2
1
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Un maestro

    20/09/2019 12:58:14

    Giulio Mozzi è un maestro, una guida, un professionista che sa anche divertirsi e divertire, come dimostra questa guida utilissima. Da non perdere!

  • User Icon

    Nico

    20/09/2019 07:42:07

    Un libro superficiale, che pensa di spiegare il processo creativo della scrittura narrativa elencando una serie di regolette che è possibile trovare in tanti libri di scrittura. Un'operazione chiaramente commerciale.

  • User Icon

    una lettrice

    19/09/2019 10:46:49

    Originalissimo. Un prontuario di facile consultazione da aprire all'occorrenza come imput nella scrittura. Aiuta a sviluppare l'ispirazione e a dare un ordine narrativo alle idee. Da avere per chi scrive o desidera scrivere.

  • User Icon

    Non ho ceduto alla tentazione.

    20/05/2019 07:52:16

    Non ho ceduto alla tentazione. Quale tentazione? Quella di leggere questo libro come manuale, invece di farlo come "oracolo". Singolarità unica di un libro di consultazione divinatoria. Anzi, più che unica, quasi contraddittoria! Ed è questo il bello. Il gioco. Lo so perché ne ho parecchi di questi gingilli: dal libro dei mutamenti I Ching, ai tarocchi, al noto libro delle risposte, ad altri oracoli non meno divertenti, ma nessuno di questi è da leggersi come un manuale (anche se vien la tentazione di individuare la risposta che si vuole, per poi sceglierla per caso…). L'oracolo di Mozzi, invece, fa una doppia eccezione: 1. uno la risposta proprio non vuole saperla in anticipo (cioè non si domanda con un carico di speranza, ma con curiosità, secondo me); 2. perché contiene consigli utili per chi scrive che vanno "al di là del caso". Perché dunque non cedere alla tentazione? Perché secondo me perderebbe quella connotazione magica che mi piace tanto e che lo rende diverso da tutti gli altri manuali. Magico come può esserlo - so di camminare sulle uova ;-) - quella cosa che qualcuno chiama talento. Trema la sedia? Tranquilli: io credo che il talento sia più che altro una predisposizione genetica, diciamo così, e non davvero un catalizzatore di messaggi provenienti chissà da dove. Per questo il gioco regge. O in questo modo è bello "giocare" con questo manuale, che avendo tra le sue aspirazioni la caratteristica "divinatoria", rientra di diritto in quel mondo là, un po' impalpabile, dello sconosciuto. Ha insomma un destino segnato fatto di sovrannaturale. Potrebbe persino essere considerato, a mio avviso, più oracolo degli oracoli. A chi si rivolge? A tutti, via, ma in particolare ad autori o autrici bloccati sulla pagina bianca o incastrati in un dubbio o inciampati in una meccanicità strana o affamati di idee o tanto autolesionisti da essere in cerca di spine o stitici d’immaginazioni. E, incredibile ma vero, l’Oracolo manuale - avendo enunciato le sue prime uf

  • User Icon

    Nunzia Caricchio

    26/04/2019 13:07:50

    Quando mi è stato regalato, ho pensato subito alla solita sciocchezza, nata per vendere copie ogni morte di Papa e nulla più; invece, consultandolo ogni volta che mi bloccavo, ho scoperto che è stato uno dei migliori regali ricevuti!

  • User Icon

    Stefania S.

    17/04/2019 13:51:22

    "La storia che non riesci a raccontare è la via per trovare la storia che devi raccontare". "Tutto ciò che accade, accade almeno due volte". Ecco due degli oracoli (tra i più suggestivi per me) del manuale di Giulio Mozzi. Nello specifico, oracoli sulla 'necessità di aspettare la decomposizione e il nuovo humus' (altro oracolo) e di ricercare la 'forma della composizione'. 'L'oracolo manuale per scrittrici e scrittori' è per metà oracolare (a destra) e per metà esplicativo (a sinistra): un condensato di consigli pratici sulla scrittura (dalla linearità, all'accuratezza delle parole, alla punteggiatura, alla distinzione tra fantasia e immaginazione, per fare qualche esempio ) e di considerazioni più filosofiche, una palestra minimale anche all'esercizio del pensiero laterale, chè la "scrittura non deve fare concorrenza alla pittura e alla fotografia" (o ai film, aggiungerei io)": deve fregarle, lavorando su un altro terreno". Le illustrazioni di Lise e Talami esaltano il messaggio 'oracolare' e, più d'una volta, m'hanno strappato una risata ( vedi, l'illustrazione di "Fa' sì che tutto vada male"). "Raccontare", dice ancora Giulio Mozzi, "serve prima di tutto a consolare dell'insensatezza": quel 'senso', sempre ricercato nella lettura, a cui è giocoforza ambire nella scrittura, ma senza mai dimenticare la storia, "una buona storia compendio della storia universale", "nient'altro che una storia". "Può darsi che tu non sia capace", avverte Giulio Mozzi. "Può darsi che tu non sappia di essere capace. Può darsi che tu non sappia di che cosa sei capace". L'oracolo azzarda ipotesi. Solo chi scrive può spingersi oltre, "con coraggio e tenacia, ma anche pazienza e prudenza". Limpido e sibillino. Molto Giulio Mozzi.

  • User Icon

    Francesca R.

    17/04/2019 12:18:30

    In questo manuale, godibilissimo quasi come un romanzo, Giulio Mozzi riassume in modo efficace i principi basilari non solo e non tanto di come scrivere, ma di come NON scrivere. Spesso gli aspiranti scrittori e anche gli esordienti, mancano di umiltà. Giulio Mozzi la sa insegnare molto bene, come sa insegnare molto bene tutto il resto, peraltro

  • User Icon

    Valentina Durante

    17/04/2019 11:13:30

    Scrivere non è poi così difficile: la difficoltà vera sta nel *continuare* a scrivere. Quando del testo non esiste ancora nulla, la pagina bianca non è poi così spaventevole: mal che vada si lascia perdere. La questione si fa invece spinosa (e non esiste aggettivo più adatto per parlare di questo libro, anzi manuale, anzi oracolo manuale o manuale oracolare) quando il blocco, lo stallo, la paralisi immaginativa compaiono a un quarto dell’opera o a metà o persino in dirittura d’arrivo. E allora che fare? Questo libro compilato da Giulio Mozzi interviene specialmente lì, in quei momenti d’impasse che tutti – tutti coloro che non s’accontentano di scrivere, ma vogliono continuare a scrivere – hanno attraversato. L’“Oracolo manuale per scrittrici e scrittori” è un compendio di tecniche di distrazione del pensiero che l’autore ha messo a punto nel corso di trent’anni di lavoro editoriale, tra scrittura, docenza ed editing. Non si tratta di un saggio o manuale canonico, perché saggi e manuali canonici sono d’abitudine prescrittivi: mettono in bell’ordine una serie di regole alle quali chi scrive deve attenersi, per poterlo fare meglio. Questo manuale va oltre. Condensa o ridiscute o stravolge le regole in duecento massime zen corredate di spiegazione, utili e godibilissime da leggere una dietro l’altra, risolutrici quando il manuale viene utilizzato come da suggerimento: si pone la domanda, si apre, si legge, ci si fida. Nella mia già ricca libreria di manuali di scrittura, un libro nuovo e indispensabile. Consigliatissimo.

  • User Icon

    Alberta

    12/04/2019 15:29:34

    Giulio Mozzi è un professionista inarrivabile nella didattica della narrazione. Non c'è Scuola Holden o Master che tengano... lui è lui. Chi l'ha conosciuto o ha avuto la fortuna di collaborare con lui lo sa benissimo. I suoi consigli - generosi e spassionati - prima ti massacrano, ma poi ti aiutano veramente ad acquisire quell'autocritica importantissima per scrivere davvero bene. Imperdibili dunque tutti i suoi manuali sulla scrittura, pubblicati nel corso degli anni e sempre illuminanti.

Vedi tutte le 9 recensioni cliente
  • Giulio Mozzi Cover

    "Mi chiamo Giulio Mozzi. Sono nato il 17 giugno 1960 ed abito a Padova. Ho pubblicato alcuni libri di racconti, alcuni libri (anche per le scuole) sull’insegnare a scrivere, e alcune raccolte di racconti e scritti di giovani autori. Non ho mai desiderato essere uno scrittore; e non lo desidero neanche adesso. Ho scritto il mio primo racconto il 17 febbraio 1991, all’età di 31 anni: si trattava dì una lettera alla mia migliore amica, vittima di un furto, nella quale fingevo di essere il ladro e di voler restituire alcuni oggetti cari. La migliore amica mi scrisse (lei era a Londra, all’epoca). «Carino, quel racconto che mi hai mandato». Così realizzai di aver scritto un racconto. La mia unica intenzione era stata di consolare la mia mìgliore... Approfondisci
Note legali