Editore: Mondadori
Collana: I miti
Anno edizione: 2018
Formato: Tascabile
In commercio dal: 8 giugno 2018
Pagine: 736 p.
  • EAN: 9788804705031

nella classifica Bestseller di IBS Libri - Narrativa straniera - Thriller e suspence - Thriller

Disponibile anche in altri formati:

€ 6,72

€ 7,90

Risparmi € 1,18 (15%)

Venduto e spedito da IBS

7 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Barbara

    13/08/2018 20:49:19

    Ho letto tutti i libri di Dan Brown e inizio a pensare che letto uno letti tutti. La trama è identica agli altri libri ma questo se è possibile e pure più noioso degli ultimi suoi lavori, sinceramente non riesco a finirlo

  • User Icon

    stefano

    10/08/2018 07:31:29

    Romanzo insufficiente per contenuti, vicenda e personaggi. Farraginoso, prolisso e schematico. L'idea di un super computer, di un miliardario geniale, di una Chiesa reazionaria in una Spagna confusa e di un complotto misterioso, di un codice di 47 lettere da cui dipende il futuro degli equilibri mondiali, è un intreccio che non riesce a decollare proprio. Non basta citare teorie e ipotesi e frasi celebri per mantenere alta l'attenzione del lettore. Ho l'impressione che Dan Brown, si sia incartato in un manierismo che soffoca scrittura e creatività.

  • User Icon

    Giorgio

    07/08/2018 17:17:25

    Adoro Dawn Brownnma questo libro sembra non essere scritto da lui. Poche le idee, banali e prevedibili, molta carne sul fuoco e conclusioni discutibili. Un racconto di massimo 80 pagine diluito in maniera eccessiva, tanto da risultare a volte noioso.

  • User Icon

    isabella

    01/08/2018 10:23:47

    un bellissimo libro, come ormai ci ha abituato, le descrizioni sull'architettura sembrano delle lezioni d'arte o di una guida per le vie spagnole. io amo Gaudì architetto e apprezzo quasi tutta la parte descritta da Dan Brown nel libro. sulla parte religiosa non posso essere d'accordo, però questo studio sulla fede sempre messa in discussione o alla prova fa riflettere... i tempi cambiano e le certezze vacillano... consiglio vivamente la lettura, specialmente agli amanti dell'arte. se poi si è già stati in quei luoghi è ancora più bello. ha me è capitato con gli altri libri,con questo ho sognato, visto che in spagna ancora ci sono stata solo col cuore. buona lettura.

  • User Icon

    Ilaria

    30/07/2018 13:00:31

    Libro interessante anche se ricalca un po' i precedenti, comunque consigliato!

  • User Icon

    Angela

    26/07/2018 16:38:48

    Ho letto tutti i libri di Dan Brown e ammetto che questo non mi ha entusiasmato. Ho fatto difficoltà a inoltrarmi nella lettura e nella storia e solo verso gli ultimi capitoli (5 circa) mi scorreva di più. Per chi non ha mai letto nulla di questo autore consiglierei suoi libri precedenti.

  • User Icon

    Paola

    24/07/2018 22:10:16

    Romanzo appassionante, tutto d'un fiato come gli altri di Brown! Intrigo che si svolge tra scienza, arte, storia e religione magistralmente raccontato e ricco di spunti di riflessione. Informazioni corrette e verificate. Unico neo....un Langdon meno protagonista dal punto di vista della decodificazione di misteri e codici... Lo consiglio anche per un eventuale approfondimento dei temi trattati.

  • User Icon

    Lord byron

    09/07/2018 12:57:40

    Un bellissimo romanzo, nozioni che spaziano tra le i più molteplici tematiche, dalla storia alla religione sino alla scienza

  • User Icon

    maurizio

    06/07/2018 16:34:26

    Ho letto tutti i libri pubblicati da questo professore americano, e devo dire che questo ultimo è quello che mi è piaciuto di meno; ad un interessante inizio,con voli su miti e religione, fa seguito un tedioso inseguimento di molte pagine per approdare a conclusioni che a pensarci bene,si possono intuire sopratutto oggi nella nostra era ipertech. Guadi' appena accennato, come se non bastasse gia' il tedio precedente: Bisogna aggiungere che forse il genere con il professor Langdon, con le colte interlocuzioni con i soliti scienzati, mi ha un po' stancato, malgrado apprezzi sempre le dissertazioni anche scentifiche; continuero' a leggere Brown, ma sono deluso da questo testo, spero cambi un po' la sua visione di divulgatore scentifico,ed organizzi un bel romanzo avvincente con meno personaggi " sapienti "; per riprendermi rileggero' il suo Da Vinci ed Angeli e Demoni, alla prossima professore.

  • User Icon

    MASSIMO MONTEBUGNOLI

    04/06/2018 06:14:19

    Delusione di thriller.Avrà mai qualcosa da dire ancora Dan Brown? Forse chi lo legge per la prima volta,lo apprezza molto e si lascia convincere dall'atmosfera,dalla trama e dai personaggi.Chi lo conosce ,lo trova addirittura, ora affrettato e azzardato,ora superficiale e pindarico.Certe architetture si devono saper manipolare,altrimenti si sfasciano le certezze e i palazzi crollano di friabilità.Peccato tutto questo spreco di carta!Massimo Montebugnoli

  • User Icon

    n.d.

    25/05/2018 09:18:08

    sempre belli ed appassionanti lo consiglierei

  • User Icon

    Damiana

    20/05/2018 19:56:13

    Appena finito di leggerlo. Da premettere che ho letto tutti i libri di Brown, ma questo non mi ha particolarmente appassionato. Come al solito lui si ritrova in omicidi e costretto a dover scappare con una donna, Ma tralasciando questo, il libro coinvolge molto all'inizio ma poi perde molto. Speriamo il prossimo sia migliore. ;)

  • User Icon

    Cristina

    30/04/2018 14:38:54

    Dopo "Inferno", che alla fine mi aveva un pò deluso, devo ammettere che ero scettica riguardo alla lettura di "Origin". E sono contenta di essermi potuta ricredere. Un romanzo scritto magistralmente, con la solita ottima presentazione di città ed opere d'arte e architettoniche che ti fanno venire voglia di partire subito; una trama ben orchestrata, ricca di colpi di scena fino alla fine, con l'unica piccola pecca di un linguaggio un pò troppo per intenditori al momento di spiegare le teorie di Edmond Kirsch. Bravo ancora una volta a Dan Brown, per tutto. Attendo con ansia il prossimo lavoro.

  • User Icon

    Antonio

    29/04/2018 07:23:01

    Brown ha scritto di meglio.

  • User Icon

    Olivia

    02/04/2018 09:17:49

    La fattispecie del libro è la stessa che Brown ha già usato per quasi tutti gli altri suoi libri. Il protagonista sembra passi la vita a sfuggire, ogni volta insieme ad una nuova bellissima ed intelligente giovane donna, a qualcuno che lo vuole eliminare, spesso senza che lui ne capisca il motivo. Senza dubbio i suoi libri sono scritti bene e sono godibili ma, l'aspettativa che crea questo libro sul mistero delle origini non è giustificata e soddisfatta dalla rivelazione, che appare cosa per niente nuova ed ipotizzabile da chiunque ragioni sull'argomento. Se c'è qualche sorpresa, non riguarda le "origini" ma altri aspetti del racconto. La rivelazione non è all'altezza, per esempio, di quanto raccontato nel Codice Da Vinci, e quasi tutto il libro descrive la fuga da un posto all'altro, in cerca della " password " da decifrare, per poter rendere pubblica la cosiddetta scoperta sensazionale. Apprezzabile di sicuro l'accuratezza delle descrizioni di opere e città, che è comunque caratteristica notevole dei suoi libri, e ti permette sempre di imparare qualcosa.

  • User Icon

    n.d.

    15/03/2018 11:49:49

    non l'ho ancora letto ma ho letto tutti gli altri libri di Dan Brown. mi piace moltissimo

  • User Icon

    ST360

    10/03/2018 13:38:55

    Non capisco il senso di questo libro. Esordisce ponendo due domande fondamentali sulla vita: da dove veniamo e dove stiamo andando. Tematiche non nuove, oggetto di studio da secoli da parte della filosofica e della religione. Il protagonista getta enfasi sul fatto che le sue scoperte mineranno severamenente i fondamenti delle religioni mondiali. L´autore ha sicuramente saputo catturare in questo modo la curiosità del lettore spingendolo ad andare avanti nella lettura. Le risposte che però sono deludenti e non sono eclatanti come Brown vuole farci intendere (ottimo espediente per incollare il lettore fino all´ultima pagina), nè tantomeno sconosciute e/o sorprendenti. Ormai è stato acclarato come ha avuto origine la vita. Alla seconda domanda: dove la vita sta andando, nel senso dopo la morte, il libro non fornisce risposte, ma intende questo andare come evoluzione. Ció che sostiene è un qualcosa che tutti possiamo capire ed osservare quotidianamente. La trama si snoda sostanzialmente nell´arco di un piao di giorni. Due soli piccoli meriti ha il libro: la descrizione di Barcellona (anche se sembra presa da un depliant di un´agenzia di viaggi) e il personaggio di Winston. Se lo avete comprato leggetelo ma senza grandi aspettative, se avete intenzione di comprarlo non fatelo, oppure fatevelo prestare.

  • User Icon

    Gianni

    04/03/2018 13:22:06

    Leggendo i libri di Dan Brown si impara sempre qualcosa di nuovo. Ma purtroppo questo libro è abbastanza noioso e scontato.

  • User Icon

    Martina

    21/02/2018 16:28:45

    Nonostante Dan Brown riproponga sempre lo stesso schema che dopo un po' diventa effettivamente monotono, a me continuano a piacere i suoi romanzi. Da un lato, li apprezzo molto perché si scoprono molte cose (ad esempio non ero a conoscenza dell'esistenza di una chiesa scismatica come quella palmariana), anche se mi dispiace il fatto che debba spiegare cose scontate come la teoria copernicana. Dall'altro lato, il fatto che rimandi la scoperta della verità alla fine del libro mi fa venire voglia di leggerlo tutto in una volta e non mi annoia mai. Tuttavia, a mio parere, Brown si è avventurato in una questione troppo spinosa e complessa per riuscire a convincermi, quella del "Da dove veniamo? Dove andiamo?". I libri precedenti sotto questo punto di vista erano migliori e più avvincenti. Ad ogni modo, è un libro che ti costringe a riflettere su tematiche su cui magari non si pensa tutti i giorni e non mi sono pentita di averlo letto.

  • User Icon

    Paola

    08/02/2018 14:16:07

    Nettamente inferiore ai precedenti. Scontato, ripetitivo, prolisso. Dan Brown stavolta delude, assieme al protagonista, sottotono e a tratti macchiettistico. Peccato...

Vedi tutte le 77 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione