Le origini del male

(The Quiet Ones)

Titolo originale: The Quiet Ones
Regia: John Pogue
Paese: Stati Uniti
Anno: 2014
Supporto: DVD
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 9,99

Venduto e spedito da IBS

10 punti Premium

Disponibile in 4 gg lavorativi

Quantità:
Aggiungi al carrello

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Mr Gaglia

    08/12/2014 16:55:39

    Questo film affronta il paranormale con atteggiamento scientifico e dispiego di macchinari. Analogamente agli esempi più classici del genere è presto evidente come ambizione e debolezze umane corrompano la correttezza dei comportamenti e riducano pericolosamente la distanza tra soggetto e oggetto dell'indagine. La storia procede senza troppi sussulti secondo uno schema consolidato: trova un paio di interessanti rivolgimenti nell'ultima parte, ma si conclude con la tipica vaghezza di certi horror "fantaghostory". I personaggi sono funzionali anche se non approfonditi: la coppia di studenti è poco abbozzata e il "cameraman" è alimentato da buonismo. Solo il prof rivela qualche ambizione nel dettaglio caratteriale, mentre la tragica figura dell'oggetto dell'esperimento vive soprattutto grazie all'intensa interpretazione di Olivia Cooke. La sceneggiatura perfeziona le sue doti e conferma buona affinità con il genere. Gli elementi sono abbastanza usurati, ma la loro gestione è sufficientemente consapevole e sapiente da mantenere costante una tensione sotterranea che compensa la carenza di "fatti". Il regista non cerca di stupire, ma accompagna lo spettatore con buona padronanza di stile attraverso i vari stadi dell'incubo. La cosa migliore è l'atmosfera sinistra che rievoca degnamente quella di alcuni classici spettrali della Hammer e "veste" in modo adeguato una storia, accaduta a metà anni '70 nel regno unito, rendendola interessante da seguire. John Pogue strizza anche l'occhio al recente filone dei found footage: diverse delle riprese rappresentano infatti ciò che Brian filma ma in linea di massima è impostato in modo tradizionale. Le riprese in soggettiva mirano soprattutto a un effetto scenico e visuale, per godere dei vantaggi del found footage senza subirne la dittatura e gli schematismi, trovando forza espressiva soprattutto negli inserti in bianco e nero, dove la crudezza dello scontro tra razionalità e ossessione si materializza con toni aspri e realistici.

  • User Icon

    tommaso

    27/11/2014 10:42:14

    mai attesa fu tanto vana..persi questo film al cinema..e menomale dato che ho risparmiato noleggiandolo!..altamente sconsigliato.

Scrivi una recensione
  • Produzione: Lucky Red, 2014
  • Distribuzione: CG Entertainment
  • Durata: 98 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 5.1);Inglese (Dolby Digital 5.1)
  • Lingua sottotitoli: Italiano; Italiano per non udenti
  • Formato Schermo: 1,85:1
  • Area2
  • Contenuti: trailers