Un pallido orizzonte di colline

Kazuo Ishiguro

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Traduttore: Gaspare Bona
Editore: Einaudi
Anno edizione: 2009
Formato: Tascabile
In commercio dal: 27 aprile 2009
Pagine: 178 p.
  • EAN: 9788806199470
Salvato in 83 liste dei desideri

€ 9,35

€ 11,00
(-15%)

Punti Premium: 9

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA
* Servizio momentaneamente attivo solo nella Regione Lazio. Scopri il servizio

Un pallido orizzonte di colline

Kazuo Ishiguro

Caro cliente IBS, grazie alla nuova collaborazione con laFeltrinelli oggi puoi ritirare il tuo prodotto presso la libreria Feltrinelli a te più vicina.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: {{item.Store.Phone}}

Fax: {{item.Store.Fax}}

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


Un pallido orizzonte di colline

Kazuo Ishiguro

€ 11,00

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: {{shop.Store.Phone}} / Fax: {{shop.Store.Fax}} E-mail: {{shop.Store.Email}}


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

Un pallido orizzonte di colline

Kazuo Ishiguro

€ 11,00

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

{{shop.Store.Phone}}


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

Scrivi cosa pensi di questo articolo
5€ IN REGALO PER TE
Bastano solo 5 recensioni. Promo valida fino al 25/09/2019

Scopri di più

Altri venditori

Mostra tutti (5 offerte da 11,00 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Viene il momento per Etsuko, vedova giapponese che vive in Inghilterra, di levare lo sguardo dal presente doloroso e sofferto, per cercare in un altrove lontano un senso e una ragione. Ossessionata dal suicidio della figlia Keiko, Etsuko spinge il pensiero a Nagasaki subito dopo la guerra, dove nel deserto dei sopravvissuti maturava la sua gravidanza turbata. In questo percorso a ritroso nel tempo, Etsuko ricompone la storia parallela di Sachiko e della sua tormentata bambina: Butterfly come tante, Sachiko aspetta un amore, una partenza che non arriverà mai, mentre sua figlia affonda nell'angoscia di ricordi troppo crudi. Non ci sono spiegazioni o epifanie in questo racconto poetico e disadorno, che suggerisce più di quanto sveli; tutto resta sospeso e irrisolto.
3,83
di 5
Totale 10
5
4
4
3
3
1
2
2
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Anna

    24/06/2019 13:55:16

    Non ho altre parole se non bello. Consigliato.

  • User Icon

    Ross

    07/03/2019 18:40:32

    Mi aspettavo che questo libro descrivesse la situazione di Nagasaki e del Giappone in generale subito dopo lo sgancio della bomba atomica da parte degli americani. Invece il libro è il flusso incessante dei ricordi della protagonista, ed è sì ambientato a Nagasaki, ma racconta poco o nulla di ciò che accadde alla città dopo il catastrofico evento. Il romanzo è ambientato negli anni '60 e '70, ed emerge chiaramente che gli orrori della guerra sono ancora vivi nella mente di coloro che sono sopravvissuti; lo stato d'animo dei giapponesi, e il fortissimo impatto che la guerra ha avuto sulle loro vite, si riesce infatti a percepire attraverso la descrizione dei personaggi, delle loro vite e delle loro esperienze. Ciò su cui però si focalizza veramente il racconto, è la vita della protagonista, che viene narrata appunto attraverso i suoi ricordi. In questo modo sorgono, nel corso della lettura, numerosi dubbi, i quali però non trovano mai risposta: lo scrittore si limita a suggerire soluzioni lasciando al lettore il compito di immaginare il resto. Indubbiamente si tratta di uno stile interessante, molto suggestivo, che costringe inevitabilmente il lettore a mantenere alta l'attenzione perché, non essendoci una narrazione lineare degli eventi, si passa da un episodio del passato ad uno del presente senza preavviso ed il rischio è quello di perdersi tra le pagine.

  • User Icon

    Chiara

    06/03/2019 16:10:11

    Tra queste pagine si incontra una delicatezza poco comune. Libri come questi ci ricordano quanta importanza diamo al sensazionalismo, alla ricerca ostinata di tinte forti in tanti momenti della vita. L'autore qui mostra, suggerisce, dipinge con colori davvero tenui, senza che qualcosa accada per forza e senza tuttavia consentirci di distogliere lo sguardo. Una narrazione lieve lieve, come un pallido orizzonte di colline.

  • User Icon

    Mariavittoria Molitierno

    19/09/2018 16:51:15

    Il libro parla di Etsuko, tormentata dal suicidio di sua figlia Keiko, che ripercorre a ritroso la sua vita quando si trovava a Nagasaki nel periodo post bomba atomica, da poco sposata e incinta e dove fa la conoscenza di Sachiko e sua figlia Mariko, che hanno una storia molto difficile alle spalle. Un importante tema è il contrasto tra il progresso nel dopoguerra, anche in conseguenza alla democratizzazione degli Stati Uniti, e la tradizione rappresentata dal suocero di Etsuko, restio ad accettare i cambiamenti. L'atmosfera sin dall'inizio è un po' inquietante e non fa presagire nulla di buono, ma la scrittura e lo stile mi hanno dato tanta calma, anche nella descrizione di eventi terribili. Il finale mi ha lasciata un po' perplessa perché ci sono tante cose lasciate all'immaginazione del lettore. Il libro è assolutamente consigliato.

  • User Icon

    Rosaria Battiloro

    18/09/2018 07:30:21

    Vi è mai capitato di leggere un libro e pensare "Se fossi uno scrittore, questo è il libro che mi piacerebbe essere in grado di scrivere!" ? Ecco, a me è capitato con Un pallido orizzonte di colline, di Ishiguro. Un libro breve ma straordinariamente corposo, insospettabilmente inquietante, enigmatico, incompiuto ed imperfetto, ma che ti lega alle pagine e non annoia pur raccontando una storia minima, scritto in modo magistrale e senza fronzoli, pieno di tematiche universali (scontro generazionale, culturale, rapporti familiari, ritratto sociale, raccolta di memorie, elaborazione del lutto, riflessione storica).

  • Tornassi indietro, leggerei questo piccolo libro piano piano, accompagnandolo con del matcha e magari qualche mochi. E invece è andata così, l’ho letto in un sorso, più lungo e saporito di quello di una tazza di tè, quello sì, rimasto caldo e avvolgente per tutto il tempo. Ma pur sempre in un sorso. In questo primo romanzo del Nobel Ishiguro, Un pallido orizzonte di colline, è Etsuko che ci parla a mezzo di una scrittura nobile, calma e delicata. Ricordando la sua vita a Nagasaki, nel periodo della guerra, Etsuko corre con il pensiero a quella donna complessa, difficile e misteriosa che conobbe ai piedi di una collina e che assieme alla sua bambina, viveva precariamente sognando l’America, il cambiamento, la svolta. America che divide generazioni, ideali e linee temporali. Non molto lontano dalla morte della sua prima figlia, raccolta nel ricordo di una famiglia che l’ha salvata, Etsuko cerca di dare un senso a ciò che è stato e a ciò che poteva essere fatto diversamente rivivendo ad occhi aperti i momenti importanti al fianco del primo (discutibile) marito e del suo amabile padre. In un’atmosfera così lontana da noi, in case calme di tatami e bento profumati, i personaggi del romanzo sono descritti e introdotti con tale rispetto che è impossibile non amarli, ognuno con le sue caratteristiche. Un libro il cui punto di forza è indubbiamente la musica delle parole che, levandosi sopra una trama ad ampio respiro interpretativo, accompagna il lettore per tutta la storia. Delicatezza e magia. Leggero come un fiore di ciliegio.

  • User Icon

    Maunakea

    04/09/2014 14:25:35

    Avendo letto altri libri di Ishiguro, ho cercato i restanti libri della sua bibliografia ad oggi... debbo premettere che con la narrativa pura, più avanzo con l'età e più divento selettiva e critica... quando poi come in questo libro comincio a non capire o trovar condivisibili le reazioni delle persone e mi suonano irreali o improbabili... e quando arrivi quasi a metà e ti rendi conto che del perchè sta tizia si sia suicidata continua ad non importartene nulla, e che comunque la madre mi par proprio aver già non poche colpe quando par che tutto il libro sia teso a dimostrare il contrario beh, allora è già il momento di mollarlo lì e passare ad altro. Con questo non dico che non leggerò altro dell'autore, ma questo non lo consiglio.

  • User Icon

    Maunakea

    04/09/2014 14:24:19

    Avendo letto altri libri di Ishiguro, ho cercato i restanti libri della sua bibliografia ad oggi... debbo premettere che con la narrativa pura, più avanzo con l'età e più divento selettiva e critica... quando poi come in questo libro comincio a non capire o trovar condivisibili le reazioni delle persone e mi suonano irreali o improbabili... e quando arrivi quasi a metà e ti rendi conto che del perchè sta tizia si sia suicidata continua ad non importartene nulla, e che comunque la madre mi par proprio aver già non poche colpe quando par che tutto il l8bro sia teso a dimostrare il contrario beh, allora è già il momento di mollarlo lì e passare ad altro. Con questo non dico che non leggeò altro dell'autore, ma questo non lo consiglio.

  • User Icon

    AGT

    26/10/2009 10:02:20

    Rimane tutto sospeso in questo romanzo del grande Ishiguro:tra il detto e il non detto,il passato e il presente,le attese,il tempo...da leggere più di una volta per cogliere quel che non è stato compreso a una prima lettura,sotto più di un punto di vista,per riuscire a capire la vita,la morte,la vita dopo la morte,dopo l'esplosione della bomba di Nagasaki,la fuga(?) in Inghilterra,il suicidio di Keiko,il tormentato essere della piccola Mariko...

  • User Icon

    mari

    10/10/2008 12:48:30

    Comincia come una narrazione semplice e minimale, ma più si procede e più diventa misterioso, con piccoli flash rivelatori che danno i brividi, come se la voce narrante si fosse lasciata scappare la verità in un lapsus linguae... avete presente quando Etsuko si avvicina alla bambina con una corda in mano? la cosa non ci viene detta nè tantomeno spiegata eppure è così. La storia non è che una serie di evocazioni della stessa immagine, madri che in qualche modo, direttamente o indirettamente, provocano la morte della figlia per sopravvivere. Davvero "forte" e al tempo stesso immensamente poetico.

Vedi tutte le 10 recensioni cliente
  • Kazuo Ishiguro Cover

    Vincitore del Premio Nobel per la letteratura nel 2017.Scrittore giapponese naturalizzato britannico, è nato a Nagasaki nel 1954 e si è trasferito con la famiglia in Inghilterra nel 1960. Tutti i suoi romanzi sono tradotti in italia da Einaudi: Un pallido orizzonte di colline (1982), Un artista del mondo fluttuante (1986), Quel che resta del giorno (1989 e 2011), Gli inconsolabili (1995 e 2012), Quando eravamo orfani (2000), Non lasciarmi (2006), Da Quel che resta del giorno (Booker Prize 1989) è stato tratto un celebre film con Anthony Hopkins ed Emma Thompson. Sua è anche la raccolta di racconti Notturni. Cinque storie di musica e crepuscolo (2009 e 2010).Nel 2015 esce Il gigante sepolto per Einaudi.  Approfondisci
| Vedi di più >
Note legali