Categorie

Chiara Passilongo

Editore: Mondadori
Anno edizione: 2015
Pagine: 374 p. , Brossura
  • EAN: 9788804658306

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    lallad

    02/08/2016 15.25.23

    Bellissimo, personaggi, storia, tutto!!! Complimenti Chiara Passilongo!

  • User Icon

    Floriano

    05/06/2016 06.40.32

    Interessante saga familiare che sfocia talvolta, soprattutto verso 1/3 del racconto, in immagini e scene forse iconizzate, ma la lettura è veloce, incalzante, non stanca e non sfocia in banalità. Anzi, la parabola del titolo ha il suo climax nell'azzeccato finale. Scettico verso metà libro, mi è dispiaciuto finirlo e lo terrò in memoria come uno dei migliori tra quelli letti quest'anno.

  • User Icon

    nika

    27/05/2016 18.50.36

    brava la Passilongo..!! mi ricorda la Sveva Casati Modignano degli esordi,fresca e coinvolgente con la sua storia di famiglia scritta in maniera semplice ma efficace..attendo con impazienza il suo prossimo lavoro !

  • User Icon

    Lara Massignan

    07/03/2016 21.30.09

    Parte alla grande la giovane scrittrice veronese Chiara Passilongo, formatasi alla scuola Palomar di Mattia Signorini a Rovigo. "La parabola delle stelle cadenti" è un romanzo maturo, avvincente, decisamente ben costruito. La vicenda si snoda tra il 1981 e il 2013 e vede protagonisti i componenti della famiglia Vicentini: il padre Achille, la madre Nora, i gemelli Francesco e Gloria, arrivati dopo ben nove anni di matrimonio, il 10 agosto. Per festeggiare la loro nascita il padre, che gestisce un forno, crea una nuova merendina a forma di stella cadente, la tortina San Lorenzo. Tale sarà il successo che la piccola attività commerciale diventerà un'azienda dolciaria, con sede anche all'estero. Achille, che vive per la ditta e per la famiglia, ma è attento anche alle esigenze di Borgo San Bartolomeo, in cui la vicenda è ambientata ( ci sarà pure una parentesi romana per lui, addirittura come senatore ), sogna e cerca di imporre ai gemelli, in particolare Francesco, un futuro diverso rispetto alla carriera e agli amori che i figli inseguono. Passando gli anni, le vicende personali e quelle lavorative... Con una scrittura scorrevole e matura l'autrice ci accompagna in questo lungo viaggio tra sentimenti profondi e contrastanti, intrecciando magistralmente la storia della famiglia Vicentini con questo angolo di nord-est e la più vasta storia italiana.

  • User Icon

    Lidia

    02/12/2015 11.44.58

    Scritto con uno stile limpido e piano ma ricco di descrizioni anche minuziose, "La parabola delle stelle cadenti" è un romanzo capace di tratteggiare con grande efficacia l'affresco di un'epoca intera, dagli anni del boom economico alla crisi che ha sconvolto il nostro Paese. E lo fa attraverso personaggi vivi e veri, delle cui vicende si finisce irrimediabilmente per essere profondamente partecipi. C'è spazio per le relazioni sentimentali dei protagonisti, per le loro aspirazioni, a volte frustrate, altre volte inseguite fino in fondo con caparbia determinazione. Ma c'è spazio anche per la narrazione, competente, dello sfondo politico e sociale che fa da "cornice" a tutto il romanzo. Achille, Nora, Francesco, Gloria, Andrea e persino la squinternata zia Antigone non si potranno scordare facilmente.

  • User Icon

    Alessio

    23/11/2015 18.33.42

    Linguaggio semplice e scorrevole, preciso e diretto. Romanzo appassionante ed emozionante, nel quale ognuno ci si può rivedere e immedesimare anche solo un poco in uno dei personaggi. La descrizione di un'Italia dagli anni 80 ai tempi della crisi è impeccabile, con le vicende ambientate in un contesto provinciale. Romanzo che vi terrà incollati fino alla fine. Da leggere...

  • User Icon

    erika

    21/11/2015 23.09.39

    Questo libro mi ha tenuta incollata alle sue pagine fino alla fine, è una storia appassionante di una famiglia medio borghese con un padre che vede già segnato il futuro dei suoi figli ma che avrà una amara sorpresa Una moglie e mamma che con la sua dolcezza e i suoi silenzi risulta essere il personaggio chiave del romanzo e molto altro. E' scritto in maniera molto scorrevole ed è dettagliato nelle descrizioni, ci si immedesima nella storia e si vivono le stesse emozioni, Mi piace molto come scrive l'autrice e attendo l'uscita del prossimo romanzo curiosa più che mai!

  • User Icon

    LadyAileen

    16/11/2015 00.39.55

    La storia è raccontata attraverso i punti di vista dei membri della famiglia Vicentini, si parte dal 1981 per concludersi nel 2013. Il romanzo è ben scritto, corposo e abbastanza scorrevole (forse lo avrei sfoltito un po' perché ci sono dettagli che non aggiungono nulla ai fini della trama). Sicuramente è un romanzo che riesce a coinvolgerti nelle vicende di questa famiglia ma soprattutto a far riflettere su temi come la crisi economica e le conseguenti difficoltà che ha comportato alle piccole-medie imprese. Un'ottima caratterizzazione dei personaggi anche se come famiglia nel suo insieme sembra un po' già vista. Abbiamo Achille, il capofamiglia interessato a trasformare un piccolo forno in un'azienda di successo, un uomo forte, onesto, sicuro, mette sempre la famiglia al primo posto ma come qualsiasi uomo/padre/marito commette degli errori. Nora, l'anima della famiglia, è remissiva, sensibile, affettuosa, dolce, mai invadente, intelligente, di classe e che cerca di aiutare come può. Gloria è la bambina vezzeggiata e coccolata da papà, un po' ribelle e interessata all'attività di famiglia. Francesco, invece, vuole sottrarsi al destino che ha il padre ha in serbo per lui, vuole trovare da solo la sua strada e non esiterà a scontrarsi. Naturalmente il lettore avrà modo di scoprire non solo i problemi legati alla situazione lavorativa ma anche quella sentimentale dei due gemelli. C'è ironia, dolcezza, passione e amore (non solo tra uomo e donna ma anche filiale e fraterno). Mi dispiace per il finale che per certi aspetti lascia l'amaro in bocca ma nonostante tutto, resta un libro da leggere.

  • User Icon

    giulia

    13/11/2015 06.58.23

    Il libro mi è piaciuto molto perché è scorrevole ,avvincente e i personaggi vengono descritti con un'ampia gamma di sfaccettature così da renderli originali e,forse per questo,"umani". La storia inoltre è carica di significato e non può che far riflettere sulla realtà che stiamo vivendo e,prima ancora, su noi stessi.

  • User Icon

    MissMeiko

    12/11/2015 19.48.29

    Attraverso la storia della famiglia Vicentini, Chiara Passilongo ci racconta gli ultimi trent'anni d'Italia. Con uno stile che non annoia mai; anzi, tiene il lettore incollato alle pagine fino alla fine. Un romanzo che mancava nella narrativa contemporanea italiana.

  • User Icon

    carlo

    10/11/2015 10.52.08

    Libro stupendo, bellissima saga familiare che ti tiene incollato fino all'ultima pagina. Personaggi così reali che sembra di conoscerli di persona. Consigliatissimo

Vedi tutte le 11 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione