Il paradiso è altrove

Mario Vargas Llosa

Traduttore: G. Felici
Editore: Einaudi
Collana: Supercoralli
Anno edizione: 2003
Pagine: 408 p., Rilegato
  • EAN: 9788806166496
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 9,99

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    gippo

    25/02/2015 18:40:13

    Sicuramente un libro affascinante da non perdere.Lo stile della scrittura che non solo separa i capitoli di nonna e nipote, ma fa si che all'interno di ciascun capitolo gli episodi viaggino nel tempo collegandosi tra loro, immerge pienamente il lettore nella storia raccontata.

  • User Icon

    sara sassi

    28/04/2005 14:20:37

    Bellissimo e assolutamente poetico! Come sempre, Vargas Llosa ti fa penetrare nei suoi mondi fantastici, densi di colori, con paesaggi naturalistici, attraverso la sua innata maestria. Leggetelo, vi catturerà sin dalle prime battute.

  • User Icon

    Luna Tremain

    27/02/2005 22:46:31

    Lo stile originale ed inconfondibile di questo autore ci porta in un mondo esotico con l'autobiografia di Paul Gauguin e in quello borghese e ribelle della nonna dello stesso artista, la rivoluzionaria Flora Tristàn. Le descrizioni dei personaggi e dei luoghi sono affascinanti e realistici, due storie divise da secoli ma entrambe con un filo comune: la rivoluzione e l'utopia di essere i primi a credere in un nuovo modo di vedere e fare il mondo.

  • User Icon

    Paola

    07/04/2004 00:15:33

    Il ritratto di Gaugain é affascinante. Uomo eccentrico, cercatore eccezionale, artista unico o maniaco sessuale, egoista e pedofilo?....E Florita/Andalusia una frustrata lesbica femminista con ideali pseudo-socialisti o coraggiosa anticonformista capace di sacrificare tutto per l´idea di giustizia?.....Una descrizione variopinta quella che l´autore fa del grandissimo artista e di sua nonna...pennellate di colore mescolate ai "flash-back" dei protagonisti dipingono due storie parallele se pure cronologicamente distanti che lasciano al lettore aperta ogni possibilitá di giudizio...Semplicemente delizioso.

  • User Icon

    Fausto Fiscina

    04/03/2004 11:57:35

    Più che su "Il Paradiso è altrove", voglio dire la mia sui signori del Nobel. Ora, noi sappiamo che il gruppo di saggi che si riunisce nella sede della vecchia borsa di Stoccolma è formato da donne e uomini che possono sbagliare. Un anno, due, tre ... quattro. Ma è oramai intollerabile che questi signori dimentichino sistematicamente il grande marione da Arequipa, Perù quale degnissimo destinatario del Nobel per la Letteratura. Questo altro straordinario libro ripropone lo scandalo, già peraltro riproposto, oltre che dalle opere più antiche dal penultimo altrettanto straordinario "La Festa del Caprone".

Vedi tutte le 5 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione