Categorie

Roberto Vecchioni

Editore: Einaudi
Collana: I coralli
Anno edizione: 2000
  • EAN: 9788806155315
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    cristina

    19/11/2009 17.52.10

    Ho trovato questo libro stupendo..un libro forte che permette di sognare ed emozionarsi...Meraviglioso come ogni capolavoro di Vecchioni!

  • User Icon

    Laura

    11/01/2006 16.19.27

    Non posso dire che il libro non mi sia piaciuto; mi ha commossa, stupita, ha indotto in me nuove curiosità. A mio avviso, però, un difetto non gli permette di essere del tutto un buon libro: mi è sembrato il tentativo di un saggio filosofico incastrato, disarmonicamente, in un romanzo.

  • User Icon

    Monial

    15/06/2005 15.36.00

    Non mi è piaciuto. Se volete conoscere Vecchioni- scrittore vi consiglio " Il libraio di Selinunte" che invece è carino.

  • User Icon

    ale79

    27/05/2005 17.38.08

    oddio, cosa ci sia in questo libro che lo accomuna al"mondo di sofia" proprio non lo so... quello è intelletto, questo è "pancia", sono i vent'anni che abbiamo attraversato e che dovremmo ricordare con un po' più di affetto, per l'aria che vi abbiamo respirato e le parole che ci hanno accompagnato.

  • User Icon

    Clara Marzi

    13/01/2001 20.05.09

    Se si esclude il fatto che il libro sembra scimmiottare, in piccolo, "Il mondo di Sofia" di Jostein Gaarder,(che non è fra i miei libri preferiti) vi sono dei passaggi comunque interessanti. Mi riferisco alle riflessioni sul significato delle parole che, a mio avviso, possono essere un primo stimolo per coloro che hanno sempre considerato la glottologia una "scienza" sterile. Per me è stato così ed ho apprezzato il libro per questo. Mi sembra abbastanza irrilevante la trama, come pure piuttosto banale, se non scontato,il personaggio di Vera. Comunque, a mio parere, si può leggerlo e ricavarne qualcosa.

Vedi tutte le 5 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione