Editore: Chiarelettere
Collana: Principioattivo
Anno edizione: 2018
In commercio dal: 14 settembre 2018
Pagine: 208 p., Brossura
  • EAN: 9788832961010

nella classifica Bestseller di IBS Libri - Società, politica e comunicazione - Politica e governo - Attivismo politico - Terrorismo, lotta armata

pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Descrizione
La testimonianza del pm più minacciato d'Italia. Le verità che molti volevano nascondere.

«Chiediamoci perché politica, istituzioni, cultura, abbiano avuto bisogno delle parole dei giudici per cominciare finalmente a capire... Un manipolo di magistrati e di investigatori ha dimostrato di non aver paura a processare lo Stato. Ora anche altri devono fare la loro parte»Nino di Matteo

«Volevo che nelle pagine di questo libro parlasse il magistrato, parlasse l'uomo, protagonista e testimone di un processo destinato a lasciare il segno»Saverio Lodato

Gli attentati a Lima, Falcone, Borsellino, le bombe a Milano, Firenze, Roma, gli omicidi di valorosi commissari di polizia e ufficiali dei carabinieri. Lo Stato in ginocchio, i suoi uomini migliori sacrificati. Ma mentre correva il sangue delle stragi c'era chi, proprio in nome dello Stato, dialogava e interagiva con il nemico. La sentenza di condanna di Palermo, contro l'opinione di molti "negazionisti", ha provato che la trattativa non solo ci fu ma non evitò altro sangue. Anzi, lo provocò. Come racconta il pm Di Matteo a Saverio Lodato in questa appassionata ricostruzione, per la prima volta una sentenza accosta il protagonismo della mafia a Berlusconi esponente politico, e per la prima volta carabinieri di alto rango, Subranni, Mori e De Donno, sono ritenuti colpevoli di aver tradito le loro divise. Troppi i non ricordo e gli errori di politici e forze dell'ordine dietro vicende altrimenti inspiegabili come l'interminabile latitanza (43 anni!) di Provenzano, la cattura di Riina e la mancata perquisizione del suo covo, il siluramento del capo delle carceri, Nicolò Amato, la sospensione del carcere duro per 334 boss mafiosi. Anni di silenzi, depistaggi, pressioni ai massimi livelli (anche dell'ex presidente della Repubblica Giorgio Napolitano), qui documentati, finalizzati a intimidire e a bloccare le indagini. Ora, dopo questa prima sentenza che si può dire storica, le istituzioni appaiono più forti e possono spazzare via per sempre il tanfo maleodorante delle complicità e della convivenza segreta con la mafia.

€ 13,60

€ 16,00

Risparmi € 2,40 (15%)

Venduto e spedito da IBS

14 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

Altri venditori

Mostra tutti (5 offerte da 16,00 €)

 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Massimo

    17/10/2018 14:07:13

    Non è finita la strategia della tensione se resta la mafia che fa comodo a molti e il cui contrasto è lasciato a pochi con pochi mezzi.La parte perbene dell'Italia lotta con abnegazione ma moltissimi cittadini(e quasi tutti i giornali)non se ne curano.Altro testo di educazione civica.

  • User Icon

    misselisabethbennet

    16/10/2018 18:35:40

    è un libro attuale, basato soprattutto sulla sentenza ( finalmente 'giusta') del processo terminato ad aprile 2018. Di Matteo chiarisce molto bene le dinamiche in cui si è svolto il teatarino meditico che ha cercato di far passare anche lui come uno 'specialista dell'antimafia' ( non me ne voglia sciascia ) visionario e attaccato solo alla gloria di processare uno stato che se ha trattato l'ha fatto solo a ' fin di bene'. Lodato, magistrale come sempre, ci apre la porta al vero giornalismo regalandoci sette articoli tratti da antimafia2000. Sublime. Grazie.

  • User Icon

    Stefano

    02/10/2018 12:14:01

    Ho letto tutti e tre i libri del dott. Di Matteo e ne ho sempre apprezzato l'obiettività nel ricostruire quanto accaduto negli anni post '90. Un grande italiano con la schiena dritta al quale guardare con rispetto, ammirazione e gratitudine!

  • User Icon

    Renato

    23/09/2018 18:59:13

    Se sei italiano, questo è un libro che devi assolutamente leggere, un must.

  • User Icon

    Edoardo

    23/09/2018 18:54:39

    Assolutamente da leggere, informativo su un problema che dovrebbero conoscere tutti

  • User Icon

    Gaia

    23/09/2018 09:17:10

    Ve lo consiglio

  • User Icon

    Rosy

    21/09/2018 12:35:47

    Un libro che affronta con molta onestà e verità il rapporto tra Stato e Mafia. Lo fa in modo elegante ricorrendo a molti documenti dell'epoca. L'autore non inventa nulla, è tutto attentamente documentato. Un grande esempio di ottimo giornalismo di inchiesta. Lo consiglio.

  • User Icon

    Daria

    20/09/2018 12:44:43

    Libro spettacolare, consigliatissimo, lettura molto scorrevole

Vedi tutte le 8 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione