Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Paura d'amare

Frankie & Johnny

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Titolo originale: Frankie & Johnny
Paese: Stati Uniti
Anno: 1991
Supporto: DVD
Salvato in 42 liste dei desideri

€ 5,99

Punti Premium: 6

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (10 offerte da 3,74 €)

Cuoco che ha conosciuto il carcere per una truffa, si innamora della cameriera che lavora nel suo stesso ristorante e riesce a vincere le resistenze di lei ancora afflitta da una delusione d'amore.
4,36
di 5
Totale 11
5
8
4
1
3
1
2
0
1
1
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Ennio

    29/06/2020 16:12:54

    Buon film sentimentale reso godibile dalle efficaci interpretazioni di Al Pacino e Michelle Pfeiffer.

  • User Icon

    GIOVANNI

    26/04/2007 02:08:18

    FILM MOLTO BELLO. VA BENE SI DIRA' IL SOLITO POLPETTONE SENTIMENTALE, PERO' FA' RIFLETTERE SU DOVE L'EGOISMO, LA NEVROSI DI OGNI GIORNO, E LA SOLITUDINE CI PUO' PORTARE. STORIE CHE FORSE CI DOVREBBERO FAR RIFLETTERE.

  • User Icon

    Riccardo

    11/12/2006 09:28:36

    ciao come va ragazzi? Io l'ho visto tardi, ieri sera :-) Che dire, non ce ne sono più di attori così e non solo, perchè la Pfeiffer l'ho vista spesso e quasi mai cosi intensa.... C'era energia nell'aria, magari l'ascendente di Al Pacino che illumina tutto uvunque va.. Bello davvero, essenziale, minimalista, forte, potente, romantico, dolce, reale, coraggioso anche direi. Secondo me si sono avvicinati moltissimo per qua to possibile a descrivere un vero amore che sboccia inaspettato e ti rapisce l'anima e ti rende inerme di fornte a ciò, puoi solo lasciarti prendere, ed è dolcissimo abbandonarsi...... Dopo 15 anni, un capolavoro.

  • User Icon

    Pino

    14/11/2006 03:36:56

    Consigliata la visione a qualsiasi uomo che voglia imparare a corteggiare una donna per certi versi "difficile", poichè fragile e delusa dalla vita e dagli uomini stessi. Si noti la disarmante semplicità del protagonista ma al tempo stesso l'incredibile tenacia nel raggiungere il proprio scopo e cioè cadere per sempre tra le braccia della donna che ama (una mirabiliante Michelle Pfeiffer)che a sua volta dovrà rivedere le proprie (sbagliate) certezze che gli impongono di non aver mai piu'nulla a che fare con l'altro sesso, ritenendolo egoista e violento.L'"happy ending" finale è appena sussurrato ma di una dolcezza infinita! Questo film è certamente il "romantic movie" per antonomasia degli anni '90 e oltre all'innegabile bravura del pluridecorato Al Pacino, qui un Oscar alla bravissima Michelle Pfeiffer non avrebbe fatto gridare nessuno allo scandalo. Da tenere immancabilmente nella propria videoteca personale.

  • User Icon

    LUIGI

    28/10/2006 04:23:59

    IO HO VISTO IL FILM TANTE VOLTE, OLTRE CHE PER L'AVVENENZA, LO CHARME E LA BRAVURA DI MICHELLE PFEIFFER CHE OLTRE TUTTO SEGUO IN OGNI SUO FILM, ANCHE PER LA STORIA D'AMORE CHE TENERAMENTE NASCE TRA LA BELLISSIMA MICHELLE ED IL BRAVISSIMO AL PACINO.

  • User Icon

    Davide

    10/09/2005 15:21:50

    Una trama banale e prevedibile fin dall'inizio contraddistingue il film che con il passare del tempo diventa sempre piu' noioso. Non ultimo, grazie alle battute sarcastiche del cuoco, appare chiaramente omofobico in quanto vorrebbe far passare l'amore della coppia gay (coinquilini della cameriera) come di serie B.

  • User Icon

    sergio

    07/07/2005 11:15:04

    La Pfeiffer e Al Pacino recitano da oscar veramente meravigliosi un film tutto da godere bellissimo

  • User Icon

    Angela

    26/06/2005 16:04:12

    Disarmante, romantico, il modo in cui qualsiasi donna vorrebbe essere corteggiata

  • User Icon

    milena

    23/04/2005 12:37:08

    questo film è davvero un capolavoro!una storia autèntica che ci mostra che cos`è l`amore,non ha niente da nascondere.

  • User Icon

    Mario

    06/02/2005 00:42:07

    Che bel film! ...lo consiglio a tutti. Una bellissima storia d'amore.

  • User Icon

    Gabriele

    09/04/2004 18:31:40

    Film semplice ma veramente bello e romantico! Assolutamente da vedere!

Vedi tutte le 11 recensioni cliente
  • Produzione: Paramount Home Entertainment, 2011
  • Distribuzione: Terminal Video
  • Durata: 113 min
  • Lingua audio: Inglese (Dolby Digital 5.1);Italiano (Dolby Digital 2.0 - stereo);Francese (Dolby Digital 2.0 - stereo);Tedesco (Dolby Digital 2.0 - stereo);Spagnolo (Dolby Digital 2.0 - stereo)
  • Lingua sottotitoli: Italiano; Francese; Inglese; Spagnolo; Portoghese; Arabo; Danese; Ceco; Ungherese; Olandese; Tedesco; Finlandese; Svedese; Norvegese; Polacco; Greco; Islandese; Hindi; Turco; Ebraico
  • Formato Schermo: 1,78:1
  • Area2
  • Contenuti: trailers
  • Garry Marshall Cover

    Nome d'arte di G. Kent Marsciarelli, regista statunitense. Tra gli ideatori del telefilm culto Happy Days, negli anni '80 si specializza in commedie amarognole (Spiagge, 1988) che lo rivelano buon direttore d'attori. Tale aspetto si salda con una certa propensione per la favola alto-borghese in Pretty Woman (1990), versione riveduta e corretta del Pigmalione di G.B. Shaw, in chiave da sophisticated comedy anni '90, interpretata da J. Roberts e R. Gere, che diventa un autentico fenomeno di costume. Prigioniero del suo stesso cliché, con Se scappi ti sposo (1999) ripropone la medesima coppia di attori, ma senza la frivola leggerezza del prototipo. Più riuscito il duetto Pacino-Pfeiffer in Paura d'amare (1991), piccola storia d'amore tra perdenti. Confeziona quindi commedie al femminile per adolescenti... Approfondisci
  • Al Pacino Cover

    "Propr. Alfredo James P., attore e regista statunitense. Formatosi all'Actor's Studio sotto la guida di L. Strasberg, recita con successo a teatro prima di esordire nel 1969 in Me, Natalie (Io, Natalie) di F. Coe. Il suo volto entra prepotentemente nello star system quando Coppola lo sceglie per il ruolo di Michael Corleone in Il Padrino (1972); la sua recitazione sorniona ma piena d'ira trattenuta affascina altri registi e prima della consacrazione di Il Padrino - Parte II (1974), recita nel 1973 con S. Lumet in Serpico. Lavora ancora con Lumet per Quel pomeriggio di un giorno da cani (1975) e nel 1980 in Cruising di W. Friedkin; nel 1983 è invece un efficace Tony Montana cubano in Scarface di B. De Palma: film con i quali si afferma come interprete istintivamente portato a enfatizzare la... Approfondisci
  • Michelle Pfeiffer Cover

    Propr. M. Marie P., attrice statunitense. Interprete dotata di magnetica bellezza, capace di costruirsi nel tempo una carriera di star assoluta, debutta – dopo la gavetta televisiva – in The Hollywood Knights (I cavalieri di Hollywood, 1980) di F. Mutrux. Dopo l'insuccesso di Grease 2 (1982) di P. Birch, è in Scarface (1983) di B. De Palma, nel ruolo della tossicomane moglie di Tony. Comincia l'ascesa allo status di star nel 1987 con Le streghe di Eastwick di G. Miller e nel 1988 diverte in Una vedova allegra... ma non troppo di J. Demme. Esalta il proprio fascino in Le relazioni pericolose (1988) di S. Frears e, nel ruolo di Catwoman, in Batman - Il ritorno (1992) di T. Burton. La sua interpretazione più importante è però quella della contessa Ollenska in L'età dell'innocenza (1993) di M.... Approfondisci
  • Hector Elizondo Cover

    "Attore statunitense. Occhi piccoli, calvizie precoce e caratteristico viso rotondo, esordisce sul grande schermo solo nel 1963 imponendosi come ottimo caratterista. Negli anni '70 è straordinario in piccoli ruoli di sfondo come l'ironico Hector in Il padrone di casa (1970) di H. Ashby, il bandito messicano in Io sono Valdez (1971) di E. Sherin e il killer psicopatico di Il colpo della metropolitana (1974) di J. Sargent. Nelle opere successive si dimostra attore di un certo eclettismo, anche in pellicole commerciali di scarsa importanza. Dalla fine degli anni '70 si lascia tentare dalla televisione e alterna i vari impegni cinematografici (Pretty Woman, 1990; Beverly Hills Cop III, 1994) all'attività di attore e di regista per il piccolo schermo." Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali