Recensioni «Per favore, mi lasci nell'ombra». Interviste 1950-1972

  • User Icon
    GD
    28/09/2019 06:13:19

    Oggi siamo tutti presenti dappertutto; discettiamo di ogni cosa e nulla ci pesa di piu' dell'esser lasciati da parte. Le poche interviste a Gadda ci consegnano il ritratto di un uomo profondamente ritroso, ferito e dolente. Come se dietro le sue opere, senza dubbio il meglio della narrative del novecento - e di gran lunga, non ci dovesse essere nulla. Le opere sono le opere, il resto e' ombra.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    19/09/2018 14:55:49

    Il titolo di questa raccolta di scritti gaddiani si presenta un po' come la sintesi di chi era lo scrittore, utile per spiegare la prosa, le nevrosi, le tensioni, quella narrativa definita dai più ostica e ricercata, certamente non lineare e immediatamente comprensibile. Quella di Gadda è una scrittura che si apprende come un codice inizialmente straniero, magari diverso, ma che una volta compreso diventa patrimonio prezioso del lettore. Stralci di interviste, raccolti e curati per definire questa pregiata edizione Adelphi, si mescolano a testimonianze fotografiche dell'autore, delineando il tutto, infine, come una sorta di biografia dello stesso, una summa della sua esperienza umana e letteraria, della sua formazione a tutto tondo, quindi, come uomo e come scrittore. Leggetelo, magari prima di affrontare grandi capolavori come il Pasticciaccio o la Cognizione, o magari dopo, per comprendere meglio che ogni cosa sta al proprio posto. Alla fine, infatti, tutto sarà spiegato e Gadda sarà lì, nel vostro cosiddetto bagaglio culturale e in quella cerchia di scrittori e confidenti ideali che avreste voluto avere nelle vostre vite, che vi sembra di avere.

    Leggi di più Riduci