Per lanciarsi dalle stelle

Chiara Parenti

Editore: Garzanti Libri
Anno edizione: 2018
In commercio dal: 14 giugno 2018
Pagine: 345 p., Rilegato
  • EAN: 9788811676454
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Descrizione

Una storia sull’importanza di assaporare ogni attimo, di non perdere le occasioni della vita. Una storia sull’amicizia che quando è sincera scava dentro anche se fa male. Una storia sul coraggio di guardare oltre la paura per toccare le stelle.

È normale avere paura. Serve solo un unico, magnifico istante senza di essa.

«Vorrei che per una volta tu provassi a lasciarti andare, a non aver paura di fallire, a non dire “no”, a fare quello che davvero vuoi. E sai come si vince la paura? Facendo proprio quello di cui si ha paura! Mettiti alla prova, ti sorprenderai tu stessa di quello che sei in grado di fare. Non dimenticare il mantra: “Fai almeno una volta al giorno una cosa che ti spaventi!” e vedrai che più cose fai e più trovi la forza per farne altre. Sono poche le cose che abbiamo davvero ragione di temere, credimi.»

Fai almeno una volta al giorno una cosa che ti spaventi e vedrai che troverai la forza per farne altre. Sono queste le parole che Sole trova nella lettera che la sua migliore amica le ha scritto poco prima di ripartire per Parigi, subito dopo l’unico litigio della loro vita. Quel litigio di cui Sole si pentirà per sempre, perché non rivedrà mai più Stella, la persona più importante per lei. Sole non smette di guardare quel foglio perché, anche se ha solo venticinque anni, non c’è nulla di più difficile per lei che superare le proprie paure. Sa che, se le tiene strette a sé, non c’è nulla da rischiare: il lavoro sicuro per cui ha rinunciato al sogno di fare l’università; il primo bacio mai dato perché è meno pericoloso immaginarlo tra le pagine di un libro che viverlo realmente. Ma ora Sole non può più aspettare. Lo deve alla sua amica. Così per cento giorni affronta una paura alla volta: dal lanciarsi con il paracadute al salire sulle montagne russe; dall’attraversare un bosco sotto il cielo stellato al fare un viaggio da sola a Parigi. Giorno dopo giorno, scopre il piacere dell’imprevisto e dell’adrenalina che le fa battere il cuore. A sostenerla c’è Samanta, un’adolescente in lotta con il mondo che ha paura persino della sua immagine riflessa. Rivedendosi in lei, Sole prova a smuovere la sua insicurezza e a insegnarle ciò che ha appena imparato: è normale avere paura, quello che serve è solo un unico, singolo, magnifico istante senza di essa. Ma c’è un unico istante che Sole non è ancora pronta a vivere. L’istante in cui deve confessare la verità al ragazzo di cui è da sempre innamorata. Una prova più difficile di tutte le altre. Perché anche l’amore può vestirsi d’abitudine e confondere. E per amare davvero bisogna essere pronti a mettersi in gioco. Perché persino i sogni possono cambiare quando sono solo una favola.
Dopo il successo della Voce nascosta delle pietre, Chiara Parenti regala ai suoi lettori un nuovo romanzo che ci insegna a guardare dentro noi stessi. Una storia sull’importanza di assaporare ogni attimo, di non perdere le occasioni della vita. Una storia sull’amicizia che quando è sincera scava dentro anche se fa male. Una storia sul coraggio di guardare oltre la paura per toccare le stelle.

€ 14,36

€ 16,90

Risparmi € 2,54 (15%)

Venduto e spedito da IBS

14 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Blog Ti serve un libro

    01/11/2018 16:18:34

    " La ragazza che non aveva paura di niente è stata uccisa dal Terrore. Io, invece, terrorizzata dalla vita, sono ancora qui." " -Quello che ci serve, piccola, è solo un unico, singolo, magnifico istante senza paura. È in quell'istante che si fanno le cose più impensabili.-" " Perchè se c'è una cosa che ho capito da tutta questa impresa è che sono proprio le cose che non voglio fare quelle di cui ho più bisogno." le premesse sono buone perchè il punto di partenza della storia, il tema della paura , delle debolezze personali, sono significativi, il modo in cui l'autrice descrive i sentimenti, le scene più intime, sono a tratti poetiche, però però però... Qualcosa non torna; una protagonista adulta che vive e ragiona come un'adolescente alle prime armi, una lista di paure spesso poco credibili come il modo di affrontarle, questo sempre poco credibile cambiamento radicale di vivere e pensare, il fatto che nessuno in tutta la storia le faccia notare di essere sì paurosa, ma pure infantile e fastidiosa, e anzi la trovino tutti meravigliosa, unica, stimolante (???). Per questi motivi, il romanzo si classifica più come una sorta di Young Adult secondo me, perde quella credibilità e serietà che avrebbe dovuto ottenere da protagonisti già adulti e risulta a tratti stucchevole e poco realistico. Resta comunque una lettura godibile e ricca di spunti di riflessione, frasi da annotare, piacevoli storie d'amore (un pò troppo perfette e romanzate per quanto mi riguarda), e luoghi da riscoprire.

  • User Icon

    abookforadream

    19/10/2018 11:59:53

    Ho letto questo romanzo spinta dai tanti pareri positivi che trovavo tra i vari social e recensioni, così quando è arrivato nella biblioteca dove lavoro non me lo sono lasciata sfuggire. Ora, dopo averlo letto e aver riflettuto sulle sue parole, sono pronta a definirlo il più bel libro letto dall'inizio dell'anno ad oggi. Lasciare andare Sole dopo l'ultima pagina, è stato un po' come dire addio a un'amica che sappiamo che non rivedremo più, ma allo stesso tempo siamo consapevoli che lei sarà per sempre dentro di noi. E' proprio così, ho trovato un'amica tra le pagine di un libro, le stesse in cui lei tuffa il naso nella sua copia ormai sgualcita, ventisei riletture, di "Orgoglio e pregiudizio". Quella storia che ha portato la nostra Sole a credere nel vero amore, il primo e unico e che, un po', le ha impedito di vivere a pieno i suoi venticinque anni. Sole vive in un piccolo paese del Molise, già quella regione poco conosciuta e considerata, ma ricca di tradizioni e valori. Ha sempre passato le sue giornate in compagnia della sua migliore amica, Stella, un carattere completamente opposto al suo, un uragano di vita, pronta a sfidare tutte le regole convenzionali per viversela a pieno e non avere rimpianti. Stella è quella ragazza che si innamora di un trapezista francese e lo segue a Parigi, perché sa che lui è il suo vero amore. E' quella ragazza che ti contagia con il suo sorriso, ma è anche quell'amica che se deve rimproverarti lo fa, senza preoccuparsi di dire le cose come stanno e farti soffrire. Ma lo fa perché è solo così che puoi uscire dal tuo guscio, quella piccola campana di vetro nella quale ti sei chiusa, lasciando i piaceri della vita al di fuori. Così nel momento peggiore della vita di Sole, quando la sua Stella raggiunge le sue sorelle, decide che è arrivato il momento di alzarsi e smetterla di piangersi addosso, poiché il passato non torna, il futuro è sì un'incognita, ma il presente va vissuto a pieno.

  • User Icon

    Marta

    06/10/2018 14:37:15

    E' il primo libro che nella mia carriera di lettrice mi ha fatto piangere. Un'amicizia che in qualche modo continuerà anche dopo che Stella viene a mancare Sole riuscirà a trovare la sua vera natura e forza e a sfruttare in modo costruttivo la paura.

  • User Icon

    Silvia

    23/09/2018 21:17:27

    Perché dovreste leggere questo libro? Bhe non solo perché Chiara ha uno stile molto fluido e accattivante, ma perché ognuno di noi può immedesimarsi in Sole, perché ognuno di noi è fatto di paure, avvolte può essere la paura dell’altezza, di un insetto, dell’ignoto oppure la semplice paura del giudizio degli altri. Attraverso la storia di Sole, l’autrice ci fa capire che non tutte le paure sono nocive, basta solo prendersi un momento e affrontarle, per riuscire a superarle. Un romanzo commovente, e capace di far riflettere il lettore sul significato della propria vita, perché come dice una canzone dei Bon Jovi “voglio vivere finché sono in vita”, allora vivete, sperimentate siate voi stessi e splendere come il sole, e le stelle della notte e se poi cadrete. Potrete sempre rialzarvi e affrontare il prossimo ostacolo con maggior coraggio.

  • User Icon

    Silvia S.

    23/09/2018 13:48:00

    Il libro in sé è uno stimolo a fare meglio e a superare le nostre paure. La storia è scritta bene e la protagonista è un po' un riflesso della parte paurosa che ognuno di noi ha dentro di sé. L'unica pecca l'ho riscontrata nel fatto che da metà lo sviluppo diventi sempre più ripetitivo e scontato, ma ciò non toglie che il libro sia comunque superiore alla media.

  • User Icon

    rosetta

    22/09/2018 17:29:07

    Questo libro mi è piaciuto tantissimo, l'ho letto in soli tre giorni e devo dire che libri come questo ce ne sono pochi in circolazione! Lo consiglio vivamente! Un libro che mi ha fatto riflettere e mi ha ispirato tanto. L'autrice è riuscita con questo romanzo a far capire l'importanza di assaporare ogni attimo, di non perdere le occasioni della vita; a far capire che infondo la paura è solo un pregiudizio, perché sono davvero poche le cose di cui abbiamo davvero ragione di temere. Mi hanno sempre insegnato che i coraggiosi sono coloro che sono più sfacciati, che non hanno paura. In questo libro ci viene data un'altra prospettiva: i veri coraggiosi sono i sognatori, coloro che, nonostante la paura, sono in grado di affrontarla. Una storia che insegna ad aver coraggio di guardare oltre la paura, superare i nostri limiti per realizzare i nostri sogni e per "lanciarsi dalle stelle".

  • User Icon

    Tina

    21/09/2018 08:14:54

    La storia è molto carina e motivante. Si legge facilmente. Lo consiglio anche perché fa riferimenti al Molise, una regione spesso dimenticata.

  • User Icon

    Federica

    18/09/2018 15:09:38

    Questo libro mi ha fatto emozionare troppo. L’amicizia , dopo l’amore, è il sentimento più bello che ci sia! Posso assicurarvi che questo libro vi terrà incollati alle pagine dall’inizio alla fine, vi trasmetterà tantissime emozioni. La protagonista, Sole è una ragazza dal cuore enorme, una ragazza chiusa e molto introversa. Da quando ha subito un lutto, ogni giorno affronta una sua paura più grande. Questa cosa le permette di vivere appieno la sua vita, senza rimorsi e rimpianti, senza aver paura di niente e di nessuno. La scrittrice è riuscita a spiegare, nel minimo dettaglio, ogni scena e ogni tema particolare che si affronta nella lettura di questo libro. Adoro il suo modo di scrivere, scorrevole e molto semplice. Dopo aver finito questo libro mi sono sentita più coraggiosa, anche se alcune delle paure che ha affrontato Sole, mi fanno paura solo a pensarci🤣 ma questo libro insegna di vivere ogni istante, senza alcuna paura… mi servirebbe un pó di coraggio che ha Sole…♥️

  • User Icon

    Giulia

    18/09/2018 13:56:11

    il libro è molto carino , ma onestamente la storia e il suo sviluppo sono un po'scontati. Mi aspettavo qualcosa di più .Rimango del parere che il libro abbia una grande potenziale , ma non espresso adeguatamente. Ci si trova troppo spesso an anticipare glie eventi narrativi e questo toglie quella suspense che tanto appassiona il lettore ad un libro.

  • User Icon

    Diana

    14/08/2018 11:27:21

    Lo scopo di questo libro è chiaro:far capire a ciascuno di noi di non lasciarsi sopraffare dalle paure, ma di affrontarle (che è il primo passo per vincerle). E direi che questo scopo l'ha raggiunto. Quello che non mi convince, però, è che...e' poco verosimile in diverse occasioni. Non sono credibili né il rapporto di Sole, la protagonista, con la madre; né quello di Samanta con la propria madre. E neanche il rapporto tra Sole e Massimo.

  • User Icon

    CAROLA

    03/08/2018 10:08:52

    Ho comprato questo libro dopo essermi innamorata del precedente, "La voce nascosta delle pietre". Anche stavolta Chiara Parenti ha saputo intrattenermi, emozionarmi, insegnarmi. La sua scrittura e' scorrevole, divertente e coinvolgente. E' il classico romanzo da leggere tutto d'un fiato. Sole e' una ragazza che ho amato da subito; le sue paure potrebbero essere quelle di ciascuno di noi... allo stesso modo ci si potrebbe ritrovare nel rapporto di amicizia tra Sole e Stella o nel rapporto conflittuale col la madre. La storia e' leggera ma allo stesso tempo profonda, divertente e anche emozionante, colorata e a volte cupa: un ottimo equilibrio di elementi che rendono il libro entusiasmante e carico di sentimenti. Da non perdere!

  • User Icon

    Manuela Stano

    14/07/2018 12:51:57

    Incredibile a dirsi, ma sono riuscita a finire un libro di oltre 460 pagine in meno di due giorni: questo non accadeva da diverso tempo, il tempo è tiranno e lo è anche mia figlia. Ma questa volta ho messo da parte stanchezza e un po’ anche me stessa, per buttarmi in una storia che è un po’ anche la mia, con la differenza che io la mia paura me la sono tenuta bella stretta. La protagonista, Sole, un’inguaribile fifona, scopre della morte della sua migliore amica in seguito a un attentato terroristico a Parigi. Trova in uno scatolino un regalo per il suo compleanno: un lancio con il paracadute, una lettera in cui le dice di vivere e di lanciarsi in tutti i sensi. Sole non ha perso solo un’amica, ha perso il suo mondo, così decide di farlo quel lancio. Nella sua vita ritorna Massimo, il fratello di Stella, di cui è follemente innamorata da quando aveva dodici anni. Insieme cureranno il progetto delle cento paure: Sole dovrà superare le sue prime cento paure attraverso un blog, in cui vengono filmate tutte le sue avventure. L’incontro con il pittore filosofo Samuele, invece, è casuale e avviene nel supermercato in cui Sole lavora. Sembra di assistere a una partita di ping pong per quasi tutto il libro, ma fino alla fine ne vale decisamente la pena: Sole saprà fare la scelta giusta per sé stessa. Il tema della perdita è centrale, Stella è viva in tutto il libro con la memoria, con le descrizioni, con il pensiero. Un po’ come ho fatto io quando ho perso il mio primo amore, il mio migliore amico, il mio tutto. Io, invece, la paura di ricominciare me la sono tenuta stretta, anche se a distanza di 15 anni forse posso dire di averla lasciata andare. Sarebbe bello vincere e affrontare tutte le paure seguendo una lista, costantemente aggiornata e spuntare tutte le scommesse vinte! Nel mio caso, sarebbe pura utopia fare una cosa simile, dovrei rinascere per riuscire a vincere tutte le mie paure.

  • User Icon

    S.

    12/07/2018 10:20:10

    Un libro che ti coinvolge fin dalle prime pagine. Un viaggio interiore, commovente ed emozionante. Perchè la forza per superare le paure e le tristezze della vita, è dentro di noi. Basta avere fiducia in se stessi, ascoltarsi, volersi bene e vivere tutte le emozioni. Tutto questo deve diventare IL NOSTRO BAGAGLIO. Quello indispensabile per affrontare qualsiasi viaggio.

  • User Icon

    Daniela

    23/06/2018 13:18:06

    Ispirante. Per lanciarsi dalle stelle è un libro che scuote l'anima, è un inno alla vita. Sole è la protagonista nella quale tutti possiamo ritrovarci, perché, come dice lei, tutti abbiamo paura. Sole ci insegna come trovare il coraggio di affrontare le paure che ci impediscono di vivere pienamente la vita. E ci insegna che anche un dolore immenso può essere accettato e diventare una Stella che ci guida. Questo libro mi ha regalato lacrime, sorrisi, amore e soprattutto speranza. Ancora una volta, GRAZIE Chiara!

  • User Icon

    Roberta

    15/06/2018 17:16:36

    Non è facile recensire un libro quando hai ancora la storia, i personaggi e le emozioni che ti girano in testa... John lennon diceva che ci sono due forze motrici fondamentali: la paura e l’amore e nel nuovo romanzo della Parenti troviamo entrambe in abbondanza. La storia di Sole è indimenticabile, commovente, profonda e ci mette di fronte a questo sentimento complesso che è la paura in tutte le sue sfaccettature. Chi di noi non ha mai avuto paura di volare, di un ragno, di parlare in pubblico, di fare una dichiarazione d'amore o trovarsi in mezzo alla folla? Ecco, questo romanzo parla di ognuno di noi e pagina dopo pagina, insieme alle avventure di Sole, ci pone di fronte a una riflessione importantissima: vale la pena rinunciare a fare qualcosa soltanto per il timore che abbiamo di affrontarla o piuttosto, una volta fatto quel primo passo, davanti a noi si apriranno infinite opportunità e una nuova fiducia in noi stessi? Questo è un romanzo che consiglio caldamente: i capitoli brevi, la lettura incisiva e intensa e il finale per niente scontato ne fanno una piccola perla da leggere e rileggere ogni volta che la vita ci pone di fronte a un muro che all'apparenza può sembrare insormontabile, ma che se affrontato con coraggio e un pizzico di follia ci porterà a sfiorare le stelle!

  • User Icon

    Romanzi da Leggere

    13/06/2018 08:40:49

    Chiara Parenti si conferma come una delle mie autrici italiane preferite. Il suo stile è inconfondibile perché parla direttamente alla parte più profonda del nostro cuore. Il romanzo è ben sviluppato e affronta il tema della paura. Seguiremo le vicende di Sole, che troverà la determinazione per affrontare tutte le sue paure. Non sarà solo lei a cambiare però, pagina dopo pagina ci troveremo ad analizzare la nostra vita e proveremo il forte desiderio di metterci in gioco. "Per lanciarsi dalle stelle" è un libro che fa riflettere e ti spinge ad agire. Consigliato!

Vedi tutte le 16 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione